fbpx

Umbria Open by Audi e Volkswagen: tiene Legarrea Grammatica insegue

  25 Maggio 2013 News
Condividi su:

Lo spagnolo Jesus Legarrea è rimasto da solo al comando con 132 (65 67, -10) colpi nell’Umbria Open by Audi e Volkswagen Veicoli Commerciali, torneo in calendario nell’Alps Tour e seconda tappa dell’Italian Pro Tour, in svolgimento sul percorso del Golf Club Perugia (par 71) e in ritardo sulla tabella di marcia a causa del maltempo. Il 26enne di Pamplona ha quattro colpi di vantaggio su un brillante Alessandro Grammatica (nella foto), risalito dal 13° al secondo posto con un totale di 136 (70 66, -6), grazie a un ottimo 66 (-5) miglior score del turno, e sei sull’inglese Matt Wallace (138, -4). Sono in alta classifica altri tre giocatori azzurri: Nino Bertasio, quarto con 139 (65 74, -3) dopo essere stato leader con Legarrea nel giro iniziale, Gregory Molteni (69 71) e Matteo Peroni (67 73), quinti con 140 (-2) in compagnia degli iberici Carlos Balmaseda e Xavi Puig, dell’austriaco Lukas Nemecz e dello svizzero Raphael De Sousa. Main sponsor della manifestazione sono la Regione Umbria e Audi Volkswagen Veicoli Commerciali, Autocentri Giustozzi. Particolarmente significativa la partecipazione della Regione, che ritiene il golf un potente mezzo per un ulteriore incremento del turismo in un comprensorio peraltro già metà ambita grazie alle sue attrattive culturali, storiche e artistiche. Il taglio, caduto a 145 (+3), ha lasciato in gara 45 concorrenti, che si contenderanno il montepremi di 50.000 euro dei quali 7.250 andranno al vincitore. Tra costoro vi sono altri undici italiani: Andrea Zani e Aron Zemmer, 19.i con 142 (par), Joon Kim e Leonardo Motta, 24.i con 143 (+1), Luca Fenoglio e Andrea Romano, 31° con 144 (+2), Pietro Ricci, Tommaso Orzalesi, Vittorio Andrea Vaccaro, Davide Bertoli e Giacomo Tonelli, 36.i con 145 (+3). Sono rimasti fuori, tra gli altri, Mattia Miloro e Alessio Bruschi, 59.i con 148 (+6), Nunzio Lombardi e Cristiano Terragni, 88.i con 151 (+9). Oltre ai due main sponsor sostengono il torneo gli Sponsor: Domiziani, Banca Madiolanum, Lorena Antoniazzi, Camera di Commercio di Perugia. Fornitori ufficiali: +Energia, Metalprogetti, PetNet, Fria, Fantauzzi, Arnaldo Caprai, Pallini, Massinelli. Fornitori: Gioielleria Liberati, Ristorante del Golf, Relais dell’Olmo, Best Western Golf Hotel Quattrotorri, Angeli Consulenze-Italiana Assicurazioni, Farchioni, Saci Professional, I Live Umbria by OBC Italy, Cancelloni Food & Service, Grifo Latte, Bavicchi – NoiBio. Partners: Olivi Petroli, Villa Sandi, Bazzurri, CIA Impianti, Clag, Sterling, VB Immobiliare, Secomart, Coen Damaschi Petroli, Custos Videosorveglianza, Arte Stampa 2, Studio Tecnico R2.0, Umbria Benessere. Legarrea, che non disdegna passaggi nel Challenge Tour e che è ancora alla ricerca della prima vittoria nell’Alps Tour, sforata già in qualche occasione, ha realizzato ben otto birdie, ma con due doppi bogey ha fissato in punteggio a 67 (-4). Grammatica ha fatto percorso netto con cinque birdie. “Ho espresso un gioco solido – ha detto il 24enne di Sanremo, professionista dal 2010 – e direi che il momento decisivo è accaduto alla buca 12 quando ho mandato la palla in bunker e in posizione non buona: ho effettuato una bella uscita, ho salvato il par e questo  mi ha dato il morale giusto per un ottimo finale. La stagione, per me, è iniziata abbastanza bene, ma di gare ce ne sono state poche e la pausa invernale fin troppo lunga incide ancora sulla tenuta. Per il resto spero di migliorarmi ulteriormente nel corso dell’anno, poi punterò tutto sulle Qualifying School a partire da settembre”. Il torneo è l’ideale continuazione del Perugia Open, svoltosi nel 1993 sotto l’egida del Challenge Tour su un tracciato che era un po’ diverso. L’attuale di stile parkland e riprogettato negli anni Novanta dall’architetto David Mezzacane, si snoda su un terreno leggermente ondulato tra una rigogliosa vegetazione che accompagna i fairway e che costringe il giocatore a un lavoro di precisione. Le buche non sono lunghe, ma con tante insidie lungo le piste e sui piccoli green. Le notizie relative al circuito Italian Pro Tour, agli sponsor e ai circoli ospitanti, insieme a contributi multimediali sulle gare, vengono pubblicate sul sito ufficiale del circuito all’indirizzo: www.italianprotour.com   I risultati