fbpx

PGA Tour: nel FedEx St. Jude Ben Crane fatica, ma vince

  09 Giugno 2014 News
Condividi su:

Vittoria molto sofferta, ma meritata di Ben Crane (270 – 63 65 69 73, -10), nella foto, dopo una corsa di testa nel FedEx St. Jude Classic (PGA Tour) tormentato dal maltempo sul percorso del TPC Southwind (par 70), a Memphis nel Tennessee, dove i giocatori sono stati costretti a interruzioni e a una giornata finale con gli straordinari, perché tutti hanno dovuto recuperare una parte del terzo giro. Il 38enne di Portland (Oregon) ha colto il quinto titolo nel circuito con un colpo di vantaggio su Troy Merritt (271, -9), e due su Webb Simpson, Matt Every e sullo svedese Carl Pettersson (272, -8). In sesta posizione con 273 (-7) l’inglese Ian Poulter insieme a James Hahn, Andrew Svoboda, Billy Horschel e a Brian Harman e in undicesima con 274 (-6) Phil Mickelson, che non ha certo suscitato entusiasmo per la sua condizione di forma in vista dell’US Open, secondo major stagionale che avrà luogo da giovedì prossimo, 12 giugno, a domenica 15, sul percorso del Pinehurst Resort, a Village of Pinehurst nel North Carolina. A ritmo di allenamento Dustin Johnson, l’inglese Paul Casey e il nordirlandese Graeme McDowell, 24.i con 277 (-3), e il sudafricano Retief Goosen, 32° con 279 (-1). In bassa classifica lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño, 46° con 281 (+1), Zach Johnson, 53° con 283 (+3), e l’irlandese Padraig Harrington, 65° con 286 (+6). Crane ha accusato parecchie difficoltà nel turno finale condotto con tre bogey per il 73 (+3) senza birdie, ma Merritt, dopo quattordici buche in par (due birdie e due bogey) gli ha dato via libera con un terzo bogey alla 15ª (71, +1). Tardiva la riscossa di Simpson con un 66 (-4) frutto di sei birdie, dei quali tre a chiudere, e di due bogey. Il vincitore è stato gratificato con un assegno di 1.044.000 dollari su un montepremi di 5.800.000 dollari.   Terzo giro – Continua a viaggiare in ritardo il FedEx St. Jude Classic (PGA Tour) sul percorso del TPC Southwind (par 70), a Memphis nel Tennessee, dove i giocatori rimasti in gara dopo il taglio non hanno potuto completare il terzo giro. Nella classifica provvisoria ha mantenuto il comando Ben Crane, fermato sul “meno 13” alla buca 6, che ha un margine di quattro colpi su Troy Merritt, arrivato alla 7 sul “meno 9”. Stessa buca e “meno 8” per Peter Malnati. In quarta posizione con “meno 7” Billy Horschel (8ª), il sudafricano Retief Goosen (6ª) e il colombiano Camilo Villegas (6ª), in settima con “meno 6” Matt Every (12ª), Andrew Svoboda (9ª), Brian Harman (8ª) e lo svedese Carl Pettersson (7ª). Sono all’11° posto con “meno 5” Phil Mickelson (9ª) e l’inglese Paul Casey (14ª), è al 16° con “meno 4” (9ª)  l’irlandese Padraig Harrington e si trovano al 22° con “meno 3” Webb Simpson (15ª), l’inglese Ian Poulter (12ª) e il nordirlandese Graeme McDowell (12ª). Maggiori ritardi per lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño, 35° con “meno 1” (11ª), per Zach Johnson, 44° con il par (15ª), e per Dustin Johnson, 55° con “+1” (6ª) Il montepremi è di 5.800.000 dollari dei quali 1.044.000 dollari saranno appannaggio del vincitore. Il torneo su Sky – La giornata finale del FedEx St. Jude Classic sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con collegamento dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi. Secondo giro – Ancora maltempo e ritardi per il FedEx St. Jude Classic (PGA Tour) sul percorso del TPC Southwind (par 70), a Memphis nel Tennessee. Dopo due giornate solamente 32 giocatori hanno completato 36 buche, mentre 59 debbono ancora iniziare il secondo turno. Classifica molto aleatoria dunque, che però potrebbe avere un punto fermo in Ben Crane. Infatti il 38enne di Portland (Oregon) con quattro successi in carriera. l’ultimo datato 2011, ha mantenuto la leadership con 128 colpi (63 65, -12) e sarà difficile che possa essere raggiunto. Ha sei colpi di vantaggio sui più immediati inseguitori, Jason Bohn e lo svedese Carl Pettersson, fermati sul “meno 6” rispettivamente dopo 16 e 17 buche. Hanno concluso i due giri anche Davis Love III e Bill Horschel, quarti con 135, e ha lo stesso “meno 5” Peter Malnati che di buche ne ha a disposizione 18, ma scendere di sette colpi sotto par per agganciare il leader appare impresa proibitiva specie se la situazione meteo non migliorerà. E’ nelle stesse condizioni di Malnati pure il sudafricano Retief Goosen, che è al settimo posto con “meno 4” e che dunque ha un colpo in più di ritardo. La posizione è occupata anche da J.J. Henry e da Chesson Hadley, che hanno chiuso con 136, e da Kevin Kisner, stoppato dopo 13 buche. All’11° posto con 137 lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño e il nordirlandese Graeme McDowell, affiancati con il medesimo “meno 3” da Phil Mickelson, un altro dei concorrenti rimasti al palo dopo aver terminato le prime 18 buche. Al 24° posto con “meno 2” Zach Johnson (fermato alla 17ª), Dustin Johnson (18 da giocare) e l’irlandese Padraig Harrington (2ª), al 56° con il par l’inglese Paul Casey (1ª). Il montepremi è di 5.800.000 dollari dei quali 1.044.000 dollari saranno appannaggio del vincitore. Il torneo su Sky – Il FedEx St. Jude Classic viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con i seguenti orari: sabato 7 giugno e domenica 8, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi. Primo giro– Pioggia e vento non hanno permesso sul percorso del TPC Southwind (par 70), a Memphis nel Tennessee, di portare a compimento il primo giro del  FedEx St. Jude Classic (PGA Tour). Debbono completare le diciotto buche ancora 60 concorrenti in grado di dare un volto diverso alla classifica provvisoria guidata con 63 (-7) colpi da Ben Crane, 38enne di Portland (Oregon) con quattro successi in carriera. l’ultimo datato 2011. Tra i giocatori che sono giunti in club house lo seguono Peter Malnati, secondo con 65 (-5), Joe Durant e il sudafricano Retief Goosen, quarti con 66 (-4), ma tra di loro vi sono quattro concorrenti fermati lungo il tracciato che possono sorpassarli. Al nono posto con 67 (-3) Phil Mickelson, apparso più tonico rispetto alle ultime prestazioni, che è affiancato da Brooks Koepka, dallo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño e dallo svedese Fredrik Jacobson. Al 23° con 68 (-2) Dustin Johnson e l’irlandese Padraig Harrington, al 66° con 70 (par) gli inglesi Paul Casey e Lee Westwood. Il montepremi è di 5.800.000 dollari dei quali 1.044.000 dollari saranno appannaggio del vincitore. Il torneo su Sky – Il FedEx St. Jude Classic viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con i seguenti orari: venerdì 6 giugno, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 3 e 3 HD); sabato 7 e domenica 8, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.   Prologo – Dopo le ultime opache prestazioni e le vicende giudiziarie che lo hanno coinvolto, Phil Mickelson sarà l’osservato speciale nel FedEx St. Jude Classic (5-8 giugno) sul percorso del TPC Southwind, a Memphis nel Tennessee, e che precede di una settimana l’US Open (12-15 giugno, Pinehurst, North Carolina), il secondo major stagionale. Quasi tutti i big hanno preferito concedersi una settimana di riposo, ma l’hanno pensata come Mickelson anche Dustin Johnson, Zach Johnson, Rickie Fowler, Webb Simpson, gli inglesi Paul Casey, Ian Poulter e Lee Westwood,  i nordirlandesi Graeme McDowell e Darren Clarke, l’irlandese Padraig Harrington e lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño. Il montepremi è di 5.800.000 dollari dei quali 1.044.000 dollari saranno appannaggio del vincitore. Il torneo su Sky – Il FedEx St. Jude Classic sarà teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con i seguenti orari: giovedì 5 giugno, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD); venerdì 6 giugno, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 3 e 3 HD); sabato 7 e domenica 8, dalle ore 21 alle ore 24 (Sky Sport 2 e 2 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.   I risultati