fbpx

Eurotour in Sudafrica: Andy Sullivan a sorpresa tonica prova di Tadini (5°)

  11 Gennaio 2015 News
Condividi su:

Con un’ottima prestazione Alessandro Tadini (nella foto) si è classificato al quinto posto con 281 colpi (71 68 73 69, -7) nel 104° South African Open Championship, torneo organizzato in collaborazione tra European Tour e Sunshine Tour e disputato al Glendower Golf Club (par 72) di Ekurhuleni, in Sudafrica. In un finale a sorpresa si è imposto con 277 colpi (66 70 74 67, -11) l’inglese Andy Sullivan, che ha superato con un birdie alla prima buca di spareggio il sudafricano Charl Schwartzel (277 – 68 69 66 74, -11). Si è ben difeso Andrea Pavan, 25° con 286 (74 71 71 70, -2), è stato piuttosto altalenante Edoardo Molinari, 41° con 289 (69 76 69 75, +1), e ha ceduto nei due turni conclusivi Renato Paratore, 62° con 299 (72 71 74 82, +11). E’ rimasto fuori dal play off per un colpo l’inglese Lee Slattery, terzo con 278 (-10), ha occupato la quarta piazza con 279 (-9) lo spagnolo Pablo Martin e hanno affiancato Tadini in quinta i sudafricani Thomas Aiken e Jared Harvey, il francese Gary Stal e gli inglesi Paul Maddy e Matthew Fitzpatrick. Al 15° posto con 284 (-4) il sudafricano Branden Grace, al 20° con 285 (-3) i suoi connazionali Ernie Els e Richard Sterne, al 25°, come Pavan, lo svedese Niclas Fasth e al 41°, insieme a Molinari, il danese Morten Orum Madsen, campione uscente. Schwartzel, 30enne di Johannesburg sembrava avviato verso il decimo titolo nel circuito da inserire in un palmares che comprende anche un major (Masters 2011), grazie ai tre colpi di vantaggio che aveva a cinque buche dal termine. Improvvisamente, però, per lui si è fatto buio e con due bogey e un doppio bogey, dopo tre birdie e un bogey in precedenza (74, +2), si è lasciato raggiungere da Sullivan, quinto alla partenza e leader nei due turni iniziali, rinvenuto con un 67 (-5) frutto di un eagle, quattro birdie e di un bogey. Nel playoff l’inglese, 28enne di Nuneaton, ha colto il primo successo nell’European Tour, avendo ragione con un birdie alla prima buca contro un avversario ormai scarico nervosamente. E’ stato gratificato con 158.500 euro su un montepremi di 1.040.000 euro. Nell’ultimo giro Tadini ha recuperato dodici posizioni con un parziale di 69 (-3) dovuto a sette birdie, di cui quattro consecutivi, e a quattro bogey. E’ risalito di ben19 Andrea Pavan grazie a un 70 (-2) con quattro birdie e due bogey. Ne ha invece perse 12 Molinari, che è andato sopra par siglando un 75 (+3) con un birdie, due bogey e un doppio bogey, e ha disceso la classifica di tredici gradini Renato Paratore, in una giornata da dimenticare in fretta in cui a due birdie si sono associati sette bogey, un doppio bogey e un triplo bogey per un 82 (+10). Il romano era solo alla seconda gara nel circuito e, naturalmente, la mancanza d’esperienza è stata determinante. E’ comunque molto positivo il fatto che abbia superato due tagli su due.   Terzo giro – Il sudafricano Charl Schwartzel (203 – 68 69 66, -13) ha fatto il vuoto nel 104° South African Open Championship, torneo organizzato in collaborazione tra European Tour e Sunshine Tour, e al Glendower Golf Club (par 72) di Ekurhuleni, in Sudafrica, inizierà il giro finale con cinque colpi di vantaggio sull’inglese Matthew Fitzpatrick e sullo scozzese David Drysdale (208, -8). Ha perso undici posizioni Alessandro Tadini, 17° con 212 (71 68 73, -4), ne ha guadagnate quindici Edoardo Molinari, da 44° a 29° con 214 (69 76 69, -2), è rimasto stabile Andrea Pavan, 44° con 216 (74 71 71, par), e ha fatto 25 passi indietro Renato Paratore, 49° con 217 (72 71 74, +1). Hanno poche chances di competere per il titolo l’inglese Lee Slattery, quarto con 209 (-7) e autore del miglior score di giornata con 65 (-7), e gli otto concorrenti quinti con 210 (-6): i sudafricani Richard Sterne, Jared Harvey e Colin Nel, gli inglesi Paul Maddy e Andy Sullivan leader per due turni, il francese Gary Stal, il danese Lasse Jensen e lo spagnolo Pablo Martin. Ormai fuori gioco i sudafricani Thomas Aiken e Branden Grace, 13.i con 211 (-5), ed Ernie Els, 20° con 213 (-3), lo svedese Niclas Fasth e il danese Morten Orum Madsen, campione uscente, 36.i con 215 (-1). Schwartzel, 30enne di Johannesburg nel cui curriculum figurano un major (Masters, 2011) e nove titoli nel circuito, è partito fortissimo con quattro birdie a cui ne ha aggiunti altro quattro, insieme a due bogey, per il 66 (-6), mentre Slattery ha fatto percorso netto con sette birdie senza bogey. Per Tadini 73 (+1) colpi con tre birdie e quattro bogey; per Molinari 69 (-3) con cinque birdie e un doppio bogey; per Pavan 71 (-1) con tre birdie e due bogey. Paratore ha tenuto bene il campo per 14 buche con tre birdie e due bogey, poi, come già gli era accaduto nel secondo giro, ha concluso con tre bogey sulle ultime quattro per il 74 (+2). Il montepremi è di 1.040.000 euro dei quali 158.500 euro andranno al vincitore. Il torneo su Sky – La giornata finale del 104° South African Open Championship sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con collegamento dalle ore 11,30 alle ore 15,30 (Sky Sport 2 HD). Replica alle ore 20,45 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.   Secondo giro – Alessandro Tadini, con un parziale di 68 (-4) colpi, uno dei migliori punteggi di giornata, e con il totale di 139 (71 68, -5), è salito dal 28° al sesto posto nel 104° South African Open Championship, torneo organizzato in collaborazione tra European Tour e Sunshine Tour in svolgimento sul tracciato del Glendower Golf Club (par 72) a Ekurhuleni in Sudafrica. Hanno rimontato anche Renato Paratore, da 41° a 24° con 143 (72 71, -1), e Andrea Pavan, da 79° a 44° con 145 (74 71, +1), mentre è scivolato Edoardo Molinari (69 76), stesso, score, che era decimo dopo un turno. E’ rimasto solitario in vetta con 136 (66 70, -8) l’inglese Andy Sullivan, tallonato dal sudafricano Charl Schwartzel (137 – 68 69, -7), uno dei due giocatori più attesi dai sostenitori locali insieme ad Ernie Els, che ha però li ha delusi, precipitando dal terzo al 34° posto con 144 (par) dopo un rovinoso 77 (+5). E’ andata peggio a Jbe Kruger, da leader a 58° con 146 (+2), tradito da un 80 (+8). I due battistrada sono seguiti con 138 (-6) dal danese Lasse Jensen e dai due sudafricani J.J. Senekal e Colin Nel e affiancano Tadini lo spagnolo Pablo Martin e l’inglese John Parry. Hanno tenuto i sudafricani Richard Sterne e Thomas Aiken, 13° con 141 (-3), il loro connazionale Branden Grace e lo svedese Niclas Fasth, 21.i con 142 (-2), e ha recuperato il danese Morten Orum Madsen, campione uscente, da 54° a 34° come Els. Sono usciti al taglio i sudafricani George Coetzee e Darren Fichardt, 67.i con 147 (+3), e Garth Mulroy, 78° con 148 (+4). Sullivan è partito (10ª) molto forte con tre birdie sulle prime otto buche, poi ha rallentato con due bogey prima di mettere a segno il quarto birdie per il 70 (-2). Schwartzel ha effettuato un cammino molto irregolare, con un eagle, cinque birdie e quattro bogey, ma il parziale di 69 (-3) è stato sicuramente efficace. Tadini, che ha iniziato dalla buca 10, ha infilato quattro birdie sulle prime undici e ha concluso con un bogey e un birdie. Paratore ha marciato ad alto ritmo per 14 buche, con cinque birdie e un bogey, prima di un vistoso rallentamento con tre bogey (71, -1). Pavan, in chiara difficoltà dopo un turno, ha evitato il taglio con una prestazione d’orgoglio, in cui ha annullato i possibili effetti deleteri di un bogey e di un doppio bogey con quattro birdie (71). Molinari, anche lui partito dalla 10ª, si è trovato subito in difficoltà. Dopo tre bogey in uscita ha avuto un attimo di respiro con un birdie, ma sull’ultimo green un doppio bogey ha fatto 76 (+4). Il montepremi è di 1.040.000 euro dei quali 158.500 euro andranno al vincitore. Il torneo su Sky – Il 104° South African Open Championship viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con i seguenti orari: sabato 10 gennaio, dalle ore 11,30 alle ore 15,30 (Sky Sport 3 HD); domenica 11, dalle ore 11,30 alle ore 15,30 (Sky Sport 2 HD). Repliche: sabato 10 gennaio a domenica 11, alle ore 20,45 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.   Primo giro – Edoardo Molinari è al decimo posto con 69 (-3) colpi dopo il primo giro del 104° South African Open Championship, torneo organizzato in collaborazione tra European Tour e Sunshine Tour in svolgimento sul tracciato del Glendower Golf Club (par 72) a Ekurhuleni. Hanno offerto una buona prova anche Alessandro Tadini, 28° con 71 (-1), e Renato Paratore, 41° con 72 (par), mentre è in difficoltà Andrea Pavan, 79° con 74 (+2). Molto agguerriti, come era prevedibile, i giocatori di casa con cinque di loro nelle prime nove posizioni: è al comando con 66 (-6) Jbe Kruger, affiancato dall’inglese Andy Sullivan, al terzo posto con 67 (-5) Ernie Els e Richard Sterne, in compagnia del danese Lasse Jensen, e al sesto con 68 (-4) Charl Schwartzel e Colin Nel alla pari con lo spagnolo Jordi Garcia Pinto e con lo scozzese David Drysdale. Il francese Raphael Jacquelin e lo svedese Niclas Fasth hanno lo stesso punteggio di Molinari, sono poco dietro i sudafricani George Coetzee e Thomas Aiken, 15.i con 70 (-2), e Branden Grace, 28° come Tadini. Qualche incertezza per il danese Morten Orum Madsen, campione uscente, 54° con 73 (+1). Kruger ha realizzato sei birdie, senza bogey, e sei birdie li ha infilati anche Sullivan, che però lo ha accompagnati con un eagle e un doppio bogey. Els, uno dei concorrenti più attesi insieme a Schwartzel, ha giocato insieme a Molinari ed è stato per un certo periodo anche in vetta con il suo 67 fatto di sei birdie e un bogey. Per Schwartzel un colpo in più con cinque birdie e un bogey. Molinari ha avuto un cammino un po’ articolato, ma ha guadagnato un colpo su par in uscita (via dalla buca 10) con due birdie e un bogey, e altri due nel rientro con un eagle, due birdie e due bogey. Tadini ha faticato per 13 buche (un birdie, due bogey), poi ha segnato due birdie di fila per riassestare lo score. Anche Paratore ha iniziato dalla buca 10 ed è passato al giro di boa con un “meno 2” dopo un bogey e tre birdie. E’ andato in altalena nelle ultime sei buche e ha perso il vantaggio sul campo con un doppio bogey, due bogey e due birdie. Dopo cinque buche Pavan era in debito di quattro colpi (due bogey e un doppio bogey), ma ha rimontato con pazienza e alla 16ª, dopo quattro birdie, è tornato in par. Poi ha chiuso con due bogey abbastanza inattesi a quel punto. Il montepremi è di 1.040.000 euro dei quali 158.500 euro andranno al vincitore. Il torneo su Sky – Il 104° South African Open Championship viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky con i seguenti orari: venerdì 9 gennaio, dalle ore 9,30 alle ore 11,30 e dalle ore 13,30 alle ore 16,30 (Sky Sport 2 HD); sabato 10, dalle ore 11,30 alle ore 15,30 (Sky Sport 3 HD); domenica 11, dalle ore 11,30 alle ore 15,30 (Sky Sport 2 HD). Repliche: da venerdì 9 gennaio a domenica 11, alle ore 20,45 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.   Prequalifica – Nessuno dei sette giocatori italiani scesi in campo nella prequalifica è riuscito a trovare posto nel field del 104° South African Open Championship (8-11 gennaio), torneo organizzato in collaborazione tra European Tour e Sunshine Tour e che avrà luogo sul tracciato del Glendower Golf Club a Ekurhuleni, nei pressi di Johannesburg in Sudafrica. Dunque saranno alla partenza solo i quattro azzurri ammessi di diritto: Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Alessandro Tadini e Renato Paratore. Allo Zwartkop Country Club (par 71) di Centurion, Lorenzo Magini è terminato 36° con 72 (+1) colpi, Carlo Guaraldi e Alessandro Grammatica 42.i con 73 (+2). Si è imposto con 65 (-6) il portoghese Antonio Rosado davanti ai sudafricani Etienne Bond e Theunis Spangenberg (66, -5). All’Irene Golf Club (par 72), sempre a Centurion, si sono qualificati i concorrenti di casa Jacques Kruyswijk, vincitore con 65 (-7), Kenneth Dube (66, -6), Kevin Stone (67, -5) e Ryan Tipping (68, -4). Out Francesco Laporta, 44° con 73 (+1), Aron Zemmer, 60° con 75 (+3), e Lorenzo Coppini, 86° con 77 (+5). Al Kempton Park GC (par 72), nella città da cui il circolo prende il nome, a Giorgio De Filippi non è bastato uno score sotto par (71, -1) e il 20° posto. Hanno ottenuto il pass il sudafricano Russel Franz, che ha avuto la meglio con 66 (-6), e i quattro connazionali alle sue spalle: Tertius van den Berg, secondo con 67 (-5), Rhys West, Erik van Rooyen e Morne Byus, terzi con 68 (-4). Complessivamente hanno preso parte alle tre gare 342 giocatori dei quali 14 promossi. Nel 104° South African Open Championship sono favoriti i giocatori di casa, in numero preponderante, che avranno i loro elementi di punta in Ernie Els e in Charl Schwartzel, ma hanno ottime possibilità di fregiarsi del titolo anche Branden Grace, Richard Sterne, Garth Mulroy, Thomas Aiken, George Coetzee, Darren Fichardt  e a Dawie Van der Walt. Altri possibili protagonisti i danesi  Morten Orum Madsen, campione uscente,  Anders Hansen e Soren Hansen, i francesi Raphael Jacquelin e Michael Lorenzo Vera, lo spagnolo Pablo Martin, lo svedese Niclas Fasth, il nordirlandese Gareth Maybin, l’irlandese Peter Lawrie e lo statunitense John Hahn. E’ al debutto stagionale Edoardo Molinari, che si era fermato per un periodo di riposo dopo il DP World Tour Championship di novembre. Sono alla seconda presenza gli altri tre azzurri, tutti freschi di ‘carta’ ottenuta alla Qualifying School, che hanno partecipato all’Alfred Dunhill Championship di metà dicembre. Era l’esordio in assoluto per Renato Paratore, che se l’è cavata bene con un 26° posto, mentre è stato un ritorno nel circuito con luci e ombre per Tadini (58°) e con un taglio per Pavan. Il montepremi è di 1.040.000 euro. Il torneo su Sky – Il 104° South African Open Championship sarà teletrasmesso in diretta, in esclusiva e in alta definizione dalla TV satellitare Sky con i seguenti orari: giovedì 8 gennaio e venerdì 9, dalle ore 9,30 alle ore 11,30 e dalle ore 13,30 alle ore 16,30 (Sky Sport 2 HD); sabato 10, dalle ore 11,30 alle ore 15,30 (Sky Sport 3 HD); domenica 11, dalle ore 11,30 alle ore 15,30 (Sky Sport 2 HD). Repliche: da giovedì 8 gennaio a domenica 11, alle ore 20,45 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Nicola Pomponi.   Prologo – Edoardo Molinari, Andrea Pavan, Alessandro Tadini e Renato Paratore prendono parte al 104° South African Open Championship (8-11 gennaio), organizzato in collaborazione tra European Tour e Sunshine Tour e in programma sul tracciato del Glendower Golf Club a Ekurhuleni, nei pressi di Johannesburg in Sudafrica. Altri sette giocatori italiani saranno impegnati nella prequalifica che si svolgerà  il 6 gennaio in tre campi con la partecipazione complessiva di 342 concorrenti. Sei proveranno a qualificarsi sui due tracciati di Centurion: Alessandro Grammatica, Carlo Guaraldi e Lorenzo Magini allo Zwartkop Country Club (116 al via), Aron Zemmer, Francesco Laporta e Lorenzo Coppini all’Irene Golf Club (113 concorrenti), mentre Giorgio De Filippi sarà impegnato al Kempton Park GC (113 partenti) nella città da cui il circolo prende il nome. Nel South African Open saranno particolarmente agguerriti i giocatori di casa, in numero preponderante e che si affideranno in particolare a Ernie Els, Charl Schwartzel, Branden Grace, Richard Sterne, Garth Mulroy, Thomas Aiken, George Coetzee, Darren Fichardt  e a Dawie Van der Walt. Nel field anche i danesi  Morten Orum Madsen, campione uscente,  Anders Hansen e Soren Hansen, i francesi Raphael Jacquelin e Michael Lorenzo Vera, lo spagnolo Pablo Martin, lo svedese Niclas Fasth, il nordirlandese Gareth Maybin, l’irlandese Peter Lawrie e lo statunitense John Hahn. E’ al debutto stagionale Edoardo Molinari, che si era fermato per un periodo di riposo dopo il DP World Tour Championship di novembre. Sono alla seconda presenza gli altri tre azzurri, tutti freschi di ‘carta’ ottenuta alla Qualifying School, che hanno partecipato all’Alfred Dunhill Championship di metà dicembre. Era l’esordio in assoluto per Renato Paratore, che se l’è cavata bene con un 26° posto, mentre è stato un ritorno nel circuito con luci e ombre per Tadini (58°) e con un taglio per Pavan.   I risultati