fbpx

Eurotour: Guy Kinnings sarà nuovo Ryder Cup Director

Guy Kinnings
  17 Maggio 2018 News
Condividi su:

Richard Hills porterà a termine il suo incarico di Ryder Cup Director

fino all’edizione 2018 di Parigi

L’European Tour ha ufficializzato di aver affidato l’incarico di Deputy Ceo e Ryder Cup Director a Guy Kinnings, dirigente di grande spessore internazionale, attualmente in carica come Senior Vice President e Chairman dell’IMG Golf. Il ruolo di Ryder Cup Director continuerà a essere ricoperto da Richard Hills fino alla prossima sfida fra Europa e Stati Unit in programma a Le Golf National di Parigi.

Keith Pelley, Chief Executive dell’European Tour ha dichiarato: “Una figura dello spessore di Kinnings porterà grande esperienza in dote all’European Tour. Trarremo beneficio dalle sue indubbie capacità manageriali. Vogliamo dare un profilo globale al nostro tour e con l’ingresso di Kinnings potremo raggiungere questo obiettivo”

Kinnings supporterà Keith Pelley negli aspetti commerciali dei tornei e poi prenderà le redini della Ryder Cup dopo l’edizione 2018. “Sono veramente felice per questa opportunità – ha commentato Kinnings – e sono entusiasta per gli sviluppi futuri dell’European Tour e della Ryder Cup. Ho grande rispetto per chi mi ha preceduto e ho osservato con interesse alle ultime innovazioni. La mia esperienza di oltre 25 anni nello sport e al fianco di tanti giocatori di spessore mi ha fatto capire che la Ryder Cup non è soltanto il più grande torneo golfistico a squadre, ma uno dei più appassionanti eventi di tutto il panorama sportivo”.

Richard Hills ha ripercorso così i suoi 23 anni alla guida della Ryder Cup: “Per me è stato un privilegio ricoprire il ruolo di Direttore sin dal 1995 in occasione della sfida Europa-Usa disputata all’Oak Hill Country Club di New York. Sono orgoglioso di aver lavorato al fianco di tante leggende del golf. Da Bernard Gallacher fino a Thomas Bjorn, ogni capitano di Ryder Cup mi ha trasmesso grandi emozioni e darò il massimo per concludere nel migliore dei modi la mia avventura a Parigi”.