fbpx

WJGC: l’Italia si classifica decima

  02 Ottobre 2014 News
Condividi su:

L’Italia (Lucrezia Colombotto Rosso 73 (80) 72 77 nella foto, Martina Flori (76) 70 (75) (78), Carlotta Ricolfi 74 75 74 77) si è classificata al decimo posto con 592 colpi (147 145 146 154, +16) nel World Junior Girls Championship disputato all’Angus Glen Golf Club (South Course, par 72) di Markham in Canada. Vittoria annunciata del team degli Stati Uniti (Megan Khang 67 (73) 70 72, Mika Liu 70 69 67 (73) Angel Yin (73) 72 (73) 72) che ha letteralmente dominato con una corsa di testa conclusa con 559 colpi (137 141 137 144, -17) e con diciotto di vantaggio sulla Svezia (577, +1). In terza posizione con 580 (+4) Canada 1, in quarta la Danimarca (583, +7), quindi Spagna (587, +11), Repubblica Ceca (588, +12), Irlanda, Inghilterra e Belgio (591, +15). Con il risultato ottenuto a squadre è stato inevitabile che le americane la facessero da padrone anche nell’individuale dove si è imposta Mika Liu con 279 (-9), Megan Khang è giunta seconda con 282 (-6) e Angela Yin quinta con 290 (+2) insieme all’irlandese Olivia Mehaffey. Al terzo posto con 285 (-3) la svedese Emma Svensson, al quarto con 286 (-2) la canadese Brooke Henderson, al 15° con 299 (+11) Martina Flori, al 18° con 300 (+12) Carlotta Ricolfi, al 22° con 302 (+14) Lucrezia Colombotto Rosso. Ha accompagnato il team azzurro l’allenatore Alex Senoner. Terzo giro – L’Italia (Lucrezia Colombotto Rosso 73 (80) 72, Martina Flori (76) 70 (75), Carlotta Ricolfi 74 75 74) con 438 colpi (147 145 146, +6) è scesa dal terzo al quinto posto, dove è affiancata dalla Svezia, nel World Junior Girls Championship che si conclude con la disputa del quarto giro all’Angus Glen Golf Club (par 72) di Markham in Canada. Ha ipotecato il titolo la formazione degli Stati Uniti (Megan Khang 67 (73) 70, Angel Yin (73) 72 (73), Mika Liu 70 69 67) che ha un totale di 415 colpi (137 141 137, -17) e sedici di vantaggio su Canada 1 (431, -1). In terza posizione con 433 (+1) la Danimarca, in quarta con 435 (+3) la Spagna, in settima con 439 (+7) la Repubblica Ceca e in ottava con 440 (+8) l’Inghilterra. Sarà molto probabilmente successo americano anche nell’individuale dove Mika Liu (206, -10) ha ulteriormente allungato il passo sulla compagna di squadra Megan Khang (210, -6). La canadese Brooke Henderson è terza con 214 (-2) e sono alle sue spalle a contenderle la medaglia di bronzo la ceca Hana Ryškova e la danese Line Hansen (215, -1). Al 16° posto con 221 (+5) Martina Flori, al 18° con 223 (+7) Carlotta Ricolfi e al 23° con 225 (+9) Lucrezia Colombotto Rosso. Il torneo si svolge sulla distanza di 72 buche con due risultati su tre giornalieri validi per la graduatoria a squadre. Segue il team azzurro l’allenatore Alex Senoner.   Secondo giro – L’Italia (Lucrezia Colombotto Rosso 73 (80), Martina Flori (76) 70, Carlotta Ricolfi 74 75) con 292 colpi (147 145, +4) si è portata dal quarto al terzo posto, che occupa insieme alla Danimarca, nel World Junior Girls Championship in svolgimento all’Angus Glen Golf Club (par 72), a Markham in Canada. E’ rimasta al comando la formazione degli Stati Uniti (Megan Khang 67 (73), Angel Yin (73) 72, Mika Liu 70 69) con 278 colpi (137 141, -10) e con un largo margine su Canada 1 (290, +2), sempre più dipendente da Brooke Henderson. Al quinto posto con 293 (+5) la Spagna, al sesto con 294 (+6) la Svezia e la Finlandia, all’ottavo con 295 (+7) il Belgio e l’Irlanda, al decimo con 296 (+8) la Repubblica Ceca. Nella classifica individuale sempre in vetta le americane, ma Mika Liu (139, -5) ha sorpassato Megan Khang (140, -4). Seguono con 143 (-1) Brooke Henderson e la danese Line Hansen e con 144 (par) l’irlandese Olivia Mehaffey e la finlandese Anna Backman. E’ salita dalla 20ª alla nona posizione con 146 (+2) Martina Flori, grazie a un 70 (-2), è rimasta praticamente stabile Carlotta Ricolfi, 16ª con 149 (+5), ed è scivolata in 32ª con 153 (+9) Lucrezia Colombotto Rosso, dopo un 80 (+8). Si è giocato su un tracciato leggermente più corto e con green meno duri. La Flori è passata alla nona buca con un “meno 4”, poi ha perso due colpi nel rientro, mentre la Ricolfi, appesantita da un “+5” a metà cammino, ne ha recuperati due. Il torneo si svolge sulla distanza di 72 buche con classifica a squadre (due risultati su tre giornalieri) e individuale. Assiste la formazione italiana l’allenatore Alex Senoner.   Primo giro – Buona partenza delle azzurre (Lucrezia Colombotto Rosso 73, nella foto, Martina Flori (76), Carlotta Ricolfi 74) che hanno concluso al quarto posto con 147 (+3) colpi, insieme alla Spagna, il primo giro del World Junior Girls Championship in svolgimento all’Angus Glen Golf Club (par 72), a Markham in Canada. Ha preso il comando il team degli Stati Uniti (Megan Khang 67, Angel Yin (73), Mika Liu 70) con 137 (-7) colpi e un largo margine sul Canada 1 (144, par), trascinato dalla solita Brooke Henderson (70, -2). In terza posizione con 145 (+1) la Finlandia, in sesta con 148 (+4) l’Inghilterra, in settima con 149 (+5) la Danimarca e in ottava con 150 (+6) il Belgio, la Svezia e il Canada 2. Nella classifica individuale le americane occupano il primo posto con Megan Khang (67, -5), il secondo con Mika Liu (70), affiancata da Brooke Henderson, e il settimo con Angel Yin (73, +1) occupato anche da Lucrezia Colombotto Rosso. Al 12° Carlotta Ricolfi e al 20° Martina Flori. Si è giocato sul tracciato del South Course (par 72, yards 6.298), piuttosto difficile con green molto duri ed estremamente veloci in cui, però, le ragazze azzurre hanno saputo ben districarsi. Il torneo si svolge sulla distanza di 72 buche con classifica a squadre (due risultati su tre giornalieri) e individuale. Assiste la compagine italiana l’allenatore Alex Senoner.   Prologo – Lucrezia Colombotto Rosso, Martina Flori e Carlotta Ricolfi compongono il trio azzurro che partecipa al World Junior Girls Championship in programma dal 28 settembre al 1 ottobre all’Angus Glen Golf Club, a Markham in Canada. Il torneo si svolge sulla distanza di 72 buche con classifica a squadre (due risultati su tre giornalieri) e individuale. Accompagna il team l’allenatore Alex Senoner.