fbpx

U.S. Kids Golf European: vince Riccardo Roberto (Boys 12)

Gruppo ragazzi italiani
  06 Giugno 2016 News
Condividi su:

Riccardo Roberto con l’eccellente punteggio di 213 colpi (71 72 70, -3) ha vinto la categoria “Boys 12” nel prestigioso U.S. Kids Golf European Championship, manifestazione giovanile di alto contenuto e valore promozionale disputata sui sei percorsi dell’East Lothian nella Scotland Golf Coast Road. Al torneo hanno partecipato 620 ragazzi provenienti da tutto il mondo di età compresa tra i 5 e i 18 anni.

I 32 italiani scesi in campo hanno confermato che il movimento giovanile nazionale gode di ottima salute. Oltre al successo di Riccardo Roberto, hanno fornito ottime prestazioni anche Pietro Pontiggia, quarto con 226 (73 79 74), Giovanni Binaghi, quinto con 232 (75 80 77), e Matilde Modesti, quinta con 119 (37-39-43). Le top 5 nelle rispettive categorie di gioco danno dunque  prova del livello di competitività dei nostri ragazzi in tutte le fasce d’età.

La cronaca – Nella prima giornata di gara gli italiani si sono portati subito in alta classifica nelle rispettive categorie di gioco. Notevoli le prestazioni di Pietro Pontiggia (73, +1), Flavio Michetti (70, -2), Filippo Valzorio (71, -1), Riccardo Roberto (71), Matteo Santopadre (74, +2), Giovanni Binaghi (75, +3), Paolo Perrino (75), Paris Appendino (71), Emma Manzini (73), Matilde Modesti (37).

Nella seconda giornata il vento e i green veloci hanno rappresentato una notevole insidia, ma gli azzurri si sono difesi, facendo ricorso alla tecnica e dando spazio alla creatività. Ottimi gli score di Matilde Modesti (39) e Riccardo Roberto (73) che si sono portati in vetta nelle classifiche delle rispettive categorie.

La terza giornata ha emesso poi i verdetti dell’European Championship, confermando l’ottima tenuta psico-fisica dei concorrenti italiani. Aldilà dei risultati, conforta vedere così tanti ragazzi desiderosi di misurarsi ad alti livelli, denotando passione ed entusiasmo verso il golf.

Lo spettacolo del grande golf giovanile si è chiuso con la Van Horn Cup, che ha messo di fronte i più promettenti giocatori del Western Europe contro i più forti esponenti del resto del mondo.