fbpx

Ryder Cup 2022: nuova visita della Commissione Tecnica

  15 Giugno 2015 News
Condividi su:

Ha avuto luogo a Roma una seconda visita ispettiva per approfondire alcuni aspetti tecnici della candidatura alla Ryder Cup 2022 ed in particolare il percorso di gara, lo staging plan ed il sistema trasporti. La Commissione tecnica era composta da Edward Kitson, accompagnato da David Garland – Director of Tour Operations e Antonia Beggs – Championship Director della PGA European Tour .   La Commissione  ha ispezionato le 18 buche del Marco Simone Golf & Country Club, dove Lavinia Biagiotti ha fatto gli onori di casa, approvando le modifiche previste al percorso e alla lunghezza, considerandole più che soddisfacenti. Gli ispettori hanno fornito inoltre suggerimenti utili sulla localizzazione di alcune tribune e la disposizione del pubblico. Nel pomeriggio il sopralluogo si è concentrato sulla viabilità locale e sulle possibili aree di parcheggio per pubblico ed addetti ai lavori.   Il bilancio della visita è stato positivo. La Ryder Cup Europe confida nel proseguimento di un dialogo costruttivo con la Federazione Italiana Golf per la presentazione della più completa e qualificata candidatura possibile.   Che cos’è la Ryder Cup – La Ryder Cup, nata nel 1927, vede rinnovarsi ogni due anni la sfida Europa e Stati Uniti: la competizione viene assegnata alternativamente ogni due anni a una città europea o americana. Il 2022 sarà la volta dell’Europa. L’edizione del 1997 in Spagna e quella che si disputerà nel 2018 in Francia rappresentano gli unici due casi europei in cui la Ryder Cup viene disputata al di fuori del Regno Unito. La diffusione capillare del golf nel mondo (61 milioni di praticanti in oltre 120 nazioni), sommata alla presenza in campo dei più forti golfisti continentali, fanno della Ryder Cup un appuntamento unico.    Per l’Italia e per Roma ospitare la Ryder Cup del 2022 costituirebbe un’opportunità unica, considerato che per esposizione mediatica e indotto (pari a 500 milioni di Euro secondo gli studi di KPMG) la più importante manifestazione golfistica internazionale è il terzo evento sportivo al mondo dopo le Olimpiadi e la Coppa del Mondo di calcio.  In termini di esposizione mediatica, questa manifestazione è il terzo evento sportivo dopo i Campionati Mondiali di calcio e le Olimpiadi: circa 300.000 spettatori provenienti da 96 diverse nazioni; 192 Paesi collegati attraverso un network di 53 emittenti televisive per un totale di più di 500 milioni di case raggiunte per ciascun giorno di gara.