fbpx

“Quadrangolare” Boys al San Domenico Golf: domina la Svezia seconda l’Italia

  14 Marzo 2014 News
Condividi su:

L’Italia ha battuto per 5,5-3,5 la Francia e ha conquistato il secondo posto nel Quadrangolare Boys svoltosi sul percorso del San Domenico Golf (nella foto) a Savelletri di Fasano (BR) e dominato dalla Svezia. I nordici hanno superato  anche la Scozia (5,5-3,5) e hanno chiuso a punteggio pieno (3 p.) davanti a Italia, Scozia e Francia, tutte con un punto e messe nell’ordine dalla differenza tra i punti conquistati e quelli subiti (azzurri 9,5-8,5, scozzesi 9-9, transalpini 8,5-9,5). L’Italia, che difendeva il titolo con una formazione completamente rinnovata e senza nessuno dei giocatori vittoriosi lo scorso in Francia e passati di età, nel match conclusivo è andata in netto vantaggio nei doppi (2,5-0,5) con le vittorie di Federico Rovegno/Federico Zuckermann (2 up su Antoine Kouch/Joris Etlin) e di Giacomo Fortini/Pietro Crema (3/2 su Thomas Le Berre/Alexandre Daydou) e con il pari di Teodoro Soldati/Lorenzo Magagnin con Victor Veyret/Edgar Catherine. Nei singoli tre punti a testa conquistati per l’Italia da Fortini (3/2 su Veyret), Zuckermann (2 up su Etlin) e da Soldati (5/3 su Kouch) e per la Francia da Daydou (4/3 su Crema), Le Berre (4/3 su Magagnin) e da Catherine (1 up su Rovegno). La Svezia ha schierato una formazione molto compatta di cui hanno fatto parte Max Trydefeldt, Oscar Berqvist, Victor Theandesson, Marcus Svensson, Oliver Gillberg e Gustav Andersson. La Scozia, che vincendo avrebbe conquistato il titolo, è andata avanti nei doppi (2-1), ma i nordici hanno rimontato con i punti pieni di Andersson, Berqvist, Svensson, Gillberg e con il mezzo punto di Trydefeldt. Nell’albo d’oro gli svedesi hanno portato a nove i loro successi e sono seguiti dall’Italia con sei, dalla Francia con cinque e dalla Scozia con quattro. I risultati. Prima giornata: Scozia-Italia 5-4; Svezia-Francia 6,5-2,5; seconda giornata: Svezia-Italia 6,5-2,5; Francia-Scozia 5-4; terza giornata: Svezia-Scozia 5,5-3,5; Italia-Francia 5,5-3,5   Seconda giornata – L’Italia è stata sconfitta dalla Svezia per 6,5-2,5 nella seconda giornata del Quadrangolare Boys, che si sta svolgendo sul percorso del San Domenico Golf a Savelletri di Fasano (BR), e ha perso ogni possibilità di difendere il titolo conquistato lo scorso anno avendo anche ceduto nel primo turno di fronte alla Scozia (5-4). Nell’altro match la Francia ha battuto per 5-4 la Scozia per una classifica che, a un turno dalla conclusione, vede al comando la Svezia con 2 punti, seguita da Francia e Scozia con 1 e dall’Italia a quota zero. Gli azzurri, contro la forte compagine svedese che nella prima giornata ha avuto ragione della Francia (6,5-2,5), hanno tenuto nei doppi terminati in parità (1,5-1,5). Teodoro Soldati/Lorenzo Magagnin hanno superato Max Trydefeldt/Oscar Berqvist (1 up), Federico Zuckermann/Federico Rovegno hanno pareggiato con Victor Theandesson/Marcus Svensson e Pietro Crema/Giacomo Fortini hanno ceduto a Oliver Gillberg/G. Andersson (3/1). Nei singoli gli svedesi hanno marcato una netta superiorità imponendosi con Berqvist (3/1 su Soldati), Trydefeldt (5/4 su Magagnin), Svensson (7/5 su Crema), Andersson (2 up su Fortini) e Gillberg (2/1 su Zuckermann) Punto azzurro di Rovegno (3/2 su Theandersson), La Francia ha preso vantaggio (2/1) nei doppi e poi ha prevalso con i tre punti conquistati dai suoi uomini migliori: Victor Veyret, Edgar Catherine e Thomas Le Berre. Nell’ultima giornata: Svezia-Scozia; Italia-Francia.   Prima giornata – L’Italia ha perso di misura contro la Scozia (5-4) il primo incontro del “Quadrangolare” Boys che si sta svolgendo sul percorso del San Domenico Golf a Savelletri di Fasano (BR). Nell’altro match la Svezia ha superato nettamente a Francia per 6,5-2,5. Gli azzurri, che difendono il titolo, hanno concluso in parità i doppi (1,5-1,5) in cui si sono imposti Federico Zuckermann/Federico Rovegno (1 up su Calum Fyfe/Stuart Easton), hanno ceduto Giacomo Fortini/Pietro Crema (3/1 da Ben Kinsley/Murray Nay Smith) e hanno pareggiato Teodoro Soldati/Lorenzo Magagnin con Ewen Ferguson/Bob McIntyre. Nei singoli gli scozzesi hanno ottenuto il successo con i punti conquistati da Bob McIntyre (1 up su Lorenzo Magagnin), da Ben Kinsley (6/5 su Giacomo Fortin), da Calum Fyfe (2 up su Federico Rovegno) e con il mezzo punto del pari di Murray Nay Smith contro Pietro Crema. Agli italiani non sono bastate le vittorie di Teodoro Soldati (1 up su Ewen Ferguson) e di Federico Zuckermann (3/2 su  Stuart Easton). La Svezia ha avuto nelle coppie Oliver Gillberg/Max Trydefeldt e Victor Theandersson/Oscar Berqvist i trascinatori, che dopo aver dominato nei doppi hanno portato anche quattro punti nei singoli. Si gioca con girone all’italiana, ossia ogni compagine affronterà le altre tre, e la vincitrice sarà designata da una classifica a punti (1 per la vittoria, 0,5 per il pari, zero per la sconfitta). Nel secondo turno i match: Italia-Svezia e Francia-Scozia. Nell’albo d’oro l’Italia è al secondo posto con sei successi contro gli otto della Svezia. Seguono con cinque la Francia e con quattro la Scozia. Nella precedente edizione il titolo fu conquistato da Luigi Botta, Jacopo Guasconi, Gianmaria Trinchero, Guido Migliozzi, Giacomo Garbin e Lorenzo Scalise che hanno prevalso per 6,5-2,5 contro Scozia e Svezia e per 6-3 nel match decisivo con la Francia, che giocava in casa, giunta seconda.   Prologo – L’Italia difende il titolo, contro i team di Svezia, Francia e Scozia nel Quadrangolare Boys in programma dal 12 al 14 marzo sul percorso del San Domenico Golf, nella foto,a Savelletri di Fasano (BR). Rispetto allo scorso anno, quando gli azzurri si imposero a punteggio pieno battendo tutte e tre le avversarie, la squadra è stata completamente rinnovata: sarà formata da Pietro Crema, Giacomo Fortini, Lorenzo Magagnin. Teodoro Soldati, Federico Rovegno e da Andrea Zuckermann e sarà seguita dal capitano Giovanni Bartoli e dall’allenatore Giovanni Gaudioso. Da sottolineare nelle altre formazioni la presenza di elementi che si stanno mettendo in evidenza in campo internazionale. La Francia, diretta dal capitano Cédric Menut, potrà avvalersi di Edgard Catherine e di Thomas Le Berre, la Scozia, guidata da Neil Marr, avrà Ewen Ferguson e Ben Kinsley, mentre la Svezia del capitano Carl Magnusson, in fase di rinnovamento come l’Italia, cercherà di fare affidamento su un solido collettivo. Si gioca con girone all’italiana, ossia ogni compagine affronterà le altre tre, e la vincitrice sarà designata da una classifica a punti (1 per la vittoria, 0,5 per il pari, zero per la sconfitta). Nel primo match l’Italia avrà per avversaria la Scozia, mentre la Svezia se la vedrà con la Francia e nel secondo turno le vincenti saranno opposte alle perdenti. Nell’albo d’oro l’Italia è al secondo posto con sei successi contro gli otto della Svezia. Seguono con cinque la Francia e con quattro la Scozia. Nella precedente edizione il titolo fu conquistato da Luigi Botta, Jacopo Guasconi, Gianmaria Trinchero, Guido Migliozzi, Giacomo Garbin e Lorenzo Scalise che hanno prevalso per 6,5-2,5 contro Scozia e Svezia e per 6-3 nel match decisivo con la Francia, che giocava in casa, giunta seconda.   I risultati