fbpx

Pilsner Urquell Pro Tour: torna il Montecchia Open

  09 Luglio 2012 News
Condividi su:

Torna dopo due anni il Montecchia Golf Open, torneo in calendario nell’Alps Tour e quarta tappa del Pilsner Urquell Pro Tour, il circuito di dieci gare nazionali allestito dal Comitato Organizzatore Tornei dei Professionisti della FIG. Sul percorso del Golf della Montecchia si daranno convegno da giovedì 12 luglio a sabato 14 i migliori esponenti del circuito. La manifestazione sarà anticipata mercoledì 11 dalla Invitational Pro Am con la partecipazione di circa 30 squadre di quattro giocatori, un professionista e tre dilettanti, che si affronteranno sulla distanza di 18 buche con formula "par amateur friend", contando per la graduatoria solo birdie ed eagle realizzati (una palla su ciascuna buca). Partenza shotgun, ossia tutte le formazioni insieme, alle ore 12.

Sponsor dell’evento è Anmin, società che opera per mettere in contatto l’ enorme potenzialità del mercato cinese con le migliori aziende e prodotti Italiani. Contribuiscono alla realizzazione dell’evento: Centro Porsche Padova, Ceam Cavi Speciali, Auto Patavium, Omega Snc, Morris Golf, Grand Hotel Terme, Consorzio Prosciutto Veneto Berico-Euganeo, Acqua Sant’Anna e Due Erre Import Export.

Numerosi i giocatori da seguire tra i quali ricordiamo cinque vincitori stagionali: l’irlandese Brendan McCarroll (Gosser Open e Sanremo Open), l’inglese Chris McDonnell (Slovenian Open) e i francesi Jerome Lando Casanova (Alps de Andalucia), Sebastien Gros (Open International de Haut Poitou) e Xavier Poncelet (Open de la Mirabelle d’Or). Nella numerosa pattuglia italiana di una sessantina di partenti, hanno le carte in regola per competere ad alto livello Alessio Bruschi e Gregory Molteni, forti di esperienze nell’European Tour e nel Challenge Tour, i veneti Joon Kim, apparso in ottime condizioni nelle ultime settimane, e Niccolò Quintarelli, i romani Nunzio Lombardi, un titolo nell’Alps Tour, e Mattia Miloro, i lombardi Federico Elli e Cristiano Terragni, lo scorso anno a segno nel Feudo di Asti Open, e il ligure Andrea Zanini, anch’egli in passato vincitore nel circuito. In campo anche alcuni dilettanti nazionali: tra di loro Lorenzo Scotto, Andrea Bolognesi, Francesco Laporta, Filippo Bergamaschi, Filippo Zucchetti, Corrado De Stefani ed Edoardo Torrieri. Il Pilsner Urquell Pro Tour, oltre che dal brand che fa capo al gruppo Birra Peroni, è sponsorizzato dal Major sponsor CartaSi, dal Fornitore ufficiale Under Armour, dai Partner ufficiali Surgal Clinic e Webgolf. Media partner: Sky Sport HD; Commercial advisor: RCS Sport. La gara, alla quale prendono parte 132 concorrenti provenienti da 13 nazioni, si svolge sulla distanza di 54 buche, 18 al giorno: dopo 36 saranno ammessi all’ultimo giro i primi 40 classificati, i pari merito al 40° posto e dilettanti che rientreranno nel punteggio di qualifica. Il montepremi è di 40.000 euro dei quali 5.800 andranno al vincitore. Il percorso, disegnato dall’architetto Tom McCauley, oltre allo stesso torneo nel 2010, ha ospitato anche due gare del Challenge Tour, nel 2001 e nel 2002, insieme ad altre importanti competizioni nazionali. Come di consueto si rivelerà un severo test per i concorrenti.  Il Golf della Montecchia, dopo aver ricevuto un primo attestato nel 2007, è stato premiato anche quest’anno con il riconoscimento ambientale "Impegnati nel verde" con la seguente motivazione: “Per aver realizzato il totale rinnovo del tappeto erboso di tees e fairways, passando da specie microterme a specie macroterme – attuato al momento su 18 delle 27 buche e previsto sulle restanti 9 buche nell’estate 2012 –  consentendo una drastica riduzione dei consumi di acqua e fitofarmaci". Inoltre il Golf Course Committee del Royal & Ancient di St. Andrews ha inserito il circolo tra i "Case studies" internazionali, testimoniando ulteriormente l’impegno assunto dal club per il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente. Tutte le notizie relative ai tornei del Pilsner Urquell Pro Tour, agli sponsor e ai circoli ospitanti vengono pubblicate sul sito ufficiale del circuito all’indirizzo: www.italianprotour.com   Il sito ha assunto quest’anno un ruolo ancora più importante per i giocatori che debbono obbligatoriamente utilizzarlo per inserire le loro iscrizioni e consultare le eventuali liste di attesa. Il sito stesso è integrato con il Social Network Facebook dove è presente una pagina ufficiale (http://www.facebook.com/golfitalianprotour)