fbpx

PGA Tour: Tiger Woods bella reazione (18°) a segno Troy Merritt

  03 Agosto 2015 News
Condividi su:

Tiger Woods (nella foto) ha dato subito una bella risposta al passo falso del terzo giro e ha concluso al 18° posto con 276 colpi (68 66 74 68, -8), recuperando dal 42° con un 68 (-3), il Quicken Loans National (PGA Tour) disputato sul percorso del Robert Trent Jones Golf Club (par 71), a Gainesville in Virginia.   Ha ottenuto il suo primo titolo nel circuito con 266 colpi (70 68 61 67, -18) Troy Merritt, trentenne di Osage (Iowa), che nel turno finale non ha concesso chances a Rickie Fowler, secondo con 269 (67 65 68 69, -15) che ha visto il suo svantaggio dilatarsi da uno a tre colpi.   In terza posizione con 270 (-14) lo svedese David Lingmerth, in quarta con 272 (-12) Justin Thomas, Bill Haas, Jason Bohn, l’inglese Justin Rose, il neozelandese Danny Lee e lo svedese Carl Pettersson. E’ franato con un 77 (+6) Kevin Chappell, leader insieme a Merritt e terminato alla pari con Woods. In bassa graduatoria i sudafricani Ernie Els e Retief Goosen, 46.i con 280 (-4), il fijiano Vijay Singh e lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño, 52.i con 281 (-3).   Troy Merritt, reduce da cinque tagli consecutivi, ha messo un punto fermo sul suo successo con il 61 (-10) nel terzo giro, nuovo record del campo, e ha avuto partita vinta con cinque birdie e un bogey per il 67 (-4). La vittoria, arrivata alla 96ª gara nel tour, gli ha fruttato un assegno di 1.206.000 dollari su un montepremi di 6.700.000 dollari.   Tiger Woods, a conti fatti, ha sbagliato un solo giro e ha pagato molto di più rispetto ai demeriti. Ha mostrato segni palesi di miglioramento nel gioco, anche se non riesce ancora ad evitare improvvisi black out dovuti probabilmente alle pause tra un torneo e l’altro. Ha chiuso con sei birdie e tre bogey.   TERZO GIRO – Il terzo giro del Quicken Loans National (PGA Tour) ha procurato un’altra delusione a Tiger Woods, scivolato dal quinto al 42° posto con 208 colpi (68 66 74, -5) dopo un pesante 74 (+3).   Sul percorso del Robert Trent Jones Golf Club (par 71), a Gainesville in Virginia, è  stata la giornata di Troy Merritt che con un 61 (-10) colpi si è portato al comando con 199  (70 68 61, -14) e ha stabilito il nuovo record del campo superando il precedente 62 (-9) realizzato da Anthony Kim e Hunter Mahan nel 2009 e da Nick Watney nel 2011.   Merritt condivide la leadership con Kevin Chappell e la coppia di testa avrà comunque da evitare il sorpasso da parte di Rickie Fowler, terzo con 200 (-13) e che a questo punto raccoglie il maggior credito nelle previsioni alla vigilia del giro finale. In lotta per il titolo anche Jason Bohn, Charles Howell terzo, il coreano Meen Whee Kim e lo svedese David Lingmerth, quarti con 201 (-12), e si debbono concedere chances anche a Bill Haas, all’inglese Justin Rose,  allo svedese Carl Pettersson e al giapponese Ryo Ishikawa, ottavi con 202 (-11), anche se quest’ultimo ha dovuto lasciare il primo posto in graduatoria. Non hanno più nulla da dire, salvo a migliorare la propria posizione, Ricky Barnes, lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño e il sudafricano Ernie Els, 21.i con 206 (-7), Jimmy Walker e il sudafricano Retief Goosen, 33.i con 207 (-6), e il fijiano Vijay Singh, 49° con 209 (-4). Merritt ha siglato il primato con undici birdie e un bogey, Chappell lo ha agganciato con un 68 (-4) dovuto a cinque birdie e a un bogey. Woods ha segnato due bogey e un doppio bogey in 13 buche, poi ha parzialmente recuperato con due birdie, ma ha perso un altro colpo in chiusura. Il montepremi è di 6.700.000 dollari dei quali $ 1.206.000 andranno al vincitore.   SECONDO GIRO – Tiger Woods è salito dal 27° al quinto posto con 134 colpi (68 66, -8) evidenziando un buon gioco nel Quicken Loans National (PGA Tour), che si sta svolgendo sul percorso del Robert Trent Jones Golf Club (par 71), a Gainesville in Virginia.   E’ rimasto da solo in vetta il giapponese Ryo Ishikawa con 131 (63 68, -11), ma ha a ridosso con 132 (-10) Kevin Chappell e Rickie Fowler, rivenuto dalla 18ª piazza. In quarta posizione con 133 (-9) lo svedese David Lingmerth e in quinta, insieme a Woods, altri otto concorrenti tra i quali Jimmy Walker, l’inglese Greg Owen e il neozelandese Danny Lee.   E’ scivolato in 15ª con 136 (-6) il sudafricano Retief Goosen, che affiancava Ishikawa dopo un giro, e hanno un colpo in più, 19.i con 137 (-5), Ricky Barnes, l’inglese Justin Rose e lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño. Hanno perso terreno il sudafricano Ernie Els, 35° con 138 (-4), e il fijiano Vijay Singh, 52° con 139 (-3). E’ uscito al taglio l’argentino Angel Cabrera, 76° con 141 (-1) e fuori per un colpo.   Ryo Ishiwawa ha mantenuto il primato con una certa fatica. Infatti ha marciato in par fino alla 13ª buca con quattro birdie e quattro bogey, poi ha rimesso le cose a posto con tre birdie a chiudere per il 68 (-3). Passo spedito di Rickie Fowler con sette birdie e un bogey per il 65 (-6).   Woods, al via dalla buca 10, ha iniziato con un bogey, ma si è subito ripreso con due birdie e ne ha messi a segno altri quattro nel rientro per il 66 (-5). “Quando si fanno delle modifiche di gioco – ha detto – ci vuole parecchio perché vengano assimilate. Occorre anche tanta pazienza e io sto seguendo questo percorso. E’ solo una questione di tempo, poi a un certo punto i movimenti diventeranno sempre più naturali. Tutto ciò non può accadere in una notte. La gente si aspetta cambiamenti immediati, come magari accade nel lavoro di tutti i giorni in cui le variazioni sono rapidamente operative. Non funziona così nel golf”. La sequenza iniziale 68–66 è la migliore fatta registrare dall’ex numero uno mondiale nei tornei disputati quest’anno. Aveva realizzato un 66-69 nel Greenbrier Classic, ma dopo due giri era 26° e poi terminò 34°. Il montepremi è di 6.700.000 dollari dei quali $ 1.206.000 andranno al vincitore.   PRIMO GIRO – Tiger Woods, 27° con 68 (-3) colpi, ha offerto una prestazione a due facce nel primo giro del Quicken Loans National (PGA Tour), iniziato sul percorso del Robert Trent Jones Golf Club (par 71), a Gainesville in Virginia, dove sono in testa con 63 (-8) il sudafricano Retief Goosen e il giapponese Ryo Ishikawa.   Woods è andato di tre colpi sopra par in quattro buche (tre bogey), poi praticamente dalle ultime posizioni della graduatoria è risalito grazie a sei birdie e a un gioco che francamente non si pensava di vedere dopo la partenza così disastrosa.   La coppia di testa precede di un colpo Justin Leonard, Kevin Chappell e il sudafricano Ernie Els (64, -7) e sono al sesto posto con 65 (-6) Steve Wheatcroft, Jeff Overton, Mark Hubbard e l’inglese Andy Sullivan. Al decimo con 66 (-5) l’altro inglese Justin Rose, lo svedese Jonas Blixt e lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño, al 18° con 67 (-4) Rickie Fowler e al 43° con 69 (-2) Ricky Barnes, l’argentino Angel Cabrera e il fijiano Vijay Singh.   Sono state realizzate due “hole in one” da Iskikawa e da Fowler. Il giapponese, 24enne di Saitama alla 116° presenza nel circuito dove è a caccia nel primo titolo dopo i 12 conseguiti nel Japan Tour, ha centrato con un solo colpo la buca 4 (par 3, yards 210) utilizzando un ferro 8. E’ stato il tocco finale allo score dopo aver messo a segno in precedenza sei birdie consecutivi (partito dalla 10ª).   Fowler ha compiuto la stessa prodezza alla buca 9 (par 3, yards 200) colpendo la palla dal tee con un ferro 7. All’ace ha aggiunto quattro birdie e due bogey. Goosen, al proscenio dopo parecchio tempo così come Ishikawa, ha infilato otto birdie senza sbavature. Il montepremi è di 6.700.000 dollari dei quali $ 1.206.000 andranno al vincitore.   PROLOGO   – Tiger Woods, dopo il deludente Open Championship, riprende il suo cammino teso a ritrovare almeno una buona condizione, nel Quicken Loans National (30 luglio-2 agosto) evento del PGA Tour in programma sul percorso del Robert Trent Jones Golf Club, a Gainesville in Virginia.   Molte le defezioni in un field che tuttavia rimane apprezzabile per la presenza anche di Rickie Fowler, Ricky Barnes, Chesson Adley, Vaughn Taylor, Johnson Wagner, Jimmy Walker, Nick Watney, Harris English, dell’inglese Justin Rose, dei sudafricani Ernie Els e Retief Goosen, dello spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño, dell’argentino Angel Cabrera, del fijiano Vijay Singh e del colombiano Camilo Villegas. Il montepremi è di 6.700.000 dollari dei quali $ 1.206.000 andranno al vincitore.   I risultati