fbpx

PGA Tour: primo titolo per Steven Bowditch suo il Valero Texas Open

  31 Marzo 2014 News
Condividi su:

L’australiano Steven Bowditch (nella foto) ha ottenuto il primo titolo nel PGA Tour imponendosi con 280 colpi (69 67 68 76, -8) nel Valero Texas Open (PGA Tour), disputato al JW Marriott (par 72) di San Antonio in Texas. Il 31enne di Newcastle (New South Wales), che aveva nel palmares soltanto due titoli conquistati nel Web.com Tour, il secondo circuito americano, e uno nell’Australasia Tour, è riuscito a mantenere la leadership malgrado un giro finale in 76 (+4) colpi in una giornata molto ventosa nella quale la media score è stata di 73,8. Bowditch ha preceduto Will MacKenzie e Daniel Summerhays, secondi con 281 (-7), Andrew Loupe e Matt Kuchar, quarti con 282 (-6). Questi ultimi, dopo 54 buche, erano i più immediati inseguitori del leader, al quale rendevano tre colpi, ma sono rimasti indietro con un 75 (+3). Al sesto posto con 283 (-5) Zach Johnson, Jim Furyk, Jerry Kelly e Brendon Todd. Era dal PGA Championship del 2004 che un vincitore non realizzava nel turno conclusivo un punteggio così alto. Nell’occasione l’autore era stato il fijano Vijay Singh al Whistling Straits.di Kohler (Wisconsin). “Sono riuscito a rimanere concentrato per tutto il giro – ha detto Bowditch, al quale il successo ha reso un assegno di 1.116.000 dollari su un montepremi di 6.200.000 dollari – e ad accettare ogni situazione di gioco. Così non mi parso strano effettuare continuamente colpi tra i cactus e da altre zone scomode oppure sbagliare numerosi putt: è accaduto così di frequente al punto di credere che fosse la normalità. Ho anche pensato che il vento c’era per tutti e che quindi sarebbe stato difficile che qualcuno dei miei avversari più pericolosi potesse far meglio”. Nel suo 76 due birdie, quattro bogey e un doppio bogey. Si è ritirato Phil Mickelson, che aveva superato il taglio con l’ultimo score utile (69° con 147 – 77 70, +3), e sono usciti dopo 36 buche il sudafricano Ernie Els e il belga Nicolas Colsaerts, 83.i con 148 (+4), lo scozzese Martin Laird, campione in carica, e l’irlandese Padraig Harrington, 97.i con 149 (+5). Terzo giro – L’australiano Steven Bowditch (204 – 69 67 68, -12) ha allungato il passo nel terzo giro del Valero Texas Open (PGA Tour), che si sta svolgendo al JW Marriott (par 72) di San Antonio in Texas. Il 31enne di Newcastle (New South Wales) con due titoli conquistati nel Web.com Tour, il secondo circuito americano, ha portato a tre i colpi di vantaggio sui secondi classificati, Andrew Loupe e Matt Kuchar (207, -9), quest’ultimo risalito dal 16° posto con un 65 (-7). Al quarto con 208 (-8) Pat Perez, al quinto con 209 (-7) Kevin Na, al sesto con 210 (-6) Daniel Summerhays e Chad Collins, all’ottavo con 211 (-5) Zach Johnson e all’11° con 212 (-4). Jim Furyk. Si è ritirato Phil Mickelson, che aveva superato il taglio con l’ultimo score utile (69° con 147 – 77 70, +3). Sono usciti dopo 36 buche il sudafricano Ernie Els e il belga Nicolas Colsaerts, 83.i con 148 (+4), lo scozzese Martin Laird, campione in carica, e l’irlandese Padraig Harrington, 97.i con 149 (+5). Bowditch ha consolidato la sua leadership con un 68 (-4) dovuto a un eagle, tre birdie e a un bogey, mentre Kuchar ha realizzato il miglior score di giornata con otto birdie e un bogey. Il montepremi è di 6.200.000 dollari con prima moneta di 1.116.000 dollari. Secondo giro – L’australiano Steven Bowditch ha preso il comando con 136 colpi (69 67, -8) nel Valero Texas Open (PGA Tour), che si sta svolgendo al JW Marriott (par 72) di San Antonio in Texas. Il 31enne di Newcastle (New South Wales) con due titoli conquistati nel Web.com Tour, il secondo circuito americano, precede di misura Chad Collins e Andrew Loupe (137, -7). In quarta posizione con 139 (-5) Cameron Beckman e Pat Perez, in sesta con 140 (-4) Daniel Summerhays, Kevin Na e lo svedese Fredrik Jacobson, in nona con 141 (-3) Zach Johnson e in 16ª con 142 (-2) Matt Kuchar. E’ riuscito ad evitar il taglio con l’ultimo punteggio utile Phil Mickelson, 69° e ultimo con 147 (77 70, +3), mentre sono usciti il sudafricano Ernie Els e il belga Nicolas Colsaerts, 83.i con 148 (+4), lo scozzese Martin Laird, campione in carica, e l’irlandese Padraig Harrington, 97.i con 149 (+5). Il montepremi è di 6.200.000 dollari con prima moneta di 1.116.000 dollari. Primo giro– Il primo giro del Valero Texas Open (PGA Tour), che si svolge al JW Marriott (par 72) di San Antonio in Texas, non è stato portato a compimento per la sopravvenuta oscurità, dopo un ritardo nelle partenze di due ore e mezza a causa della nebbia. Nella classifica provvisoria sono al vertice con 68 Pat Perez e il neozelandese Danny Lee, ma ha lo stesso “meno 4” Andrew Loupe con sette buche ancora a disposizione per prendere il largo. Seguono con 69 Will MacKenzie, Cameron Beckman, Chesson Hadley e il coreano Seung-yul Noh, che potrebbero essere sorpassati, cosi come i leader, da Justin Hicks, a “meno 3” dopo 15 buche, e dall’argentino Miguel Angel Carballo. medesimo score e fermato alla 14ª. Tra i concorrenti al decimo posto con 70 (-2) si trovano Jim Furyk, Zach Johnson e Matt Kuchar, è al 51° con 72 (par) lo scozzese Martin Laird, campione uscente, e sono a rischio di taglio il sudafricano Ernie Els e il belga Nicolas Colsaerts, 85.i con 74 (+2), l’irlandese Padraig Harrington, 121° con 76 (+4), e Phil Mickelson, 135° con 77 (+5). Il montepremi è di 6.200.000 dollari con prima moneta di 1.116.000 dollari. Prologo – Lo scozzese Martin Laird difenderà il titolo nel Valero Texas Open (27-30 marzo), torneo del PGA Tour che si svolge al JW Marriott di San Antonio in Texas, dove è atteso alla prova Phil Mickelson, in cerca della miglior condizione in vista del Masters (10-13 aprile), il primo major stagionale. Nel field Jim Furyk, Zach Johnson e Matt Kuchar, i sudafricani Ernie Els e Retief Goosen, l’irlandese Padraig Harrington, il belga Nicolas Colsaerts e il coreano K.J. Choi. Il montepremi è di 6.200.000 dollari con prima moneta di 1.116.000 dollari.   I risultati