fbpx

PGA Tour: primo titolo per Scott Brown nel Puerto Rico Open

  11 Marzo 2013 News
Condividi su:

Scott Brown (nella foto), 29enne di Augusta, ha ottenuto il primo titolo nel PGA Tour imponendosi con 268 colpi (68 63 67 70, -20) nel Puerto Rico Open, disputato sul percorso del Trump International (par 72) a Portorico. Al secondo posto con 269 (-19) Jordan Spieth e l’argentino Fabian Gomez, leader insieme al vincitore dopo tre giri, al quarto con 270 (-18) Justin Bolli e Brian Stuard, al sesto con 271 (-17) Peter Uihlein, che svolge attività in Europa, e l’argentino Andres Romero, in vetta nei primi due giri. Poca gloria per il colombiano Camilo Villegas, 18° con 273 (-13), e per l’argentino Angel Cabrera, 30° con 277 (-11), e ultima posizione per l’inglese Paul Casey, 77° con 291 (+3). Al vincitore è andato un assegno di 630.000 dollari su un montepremi di 3.500.000 dollari, piuttosto basso rispetto agli standard del circuito (media di sei milioni di dollari). Terzo giro – Fabian Gomez, nella foto, (198 – 69 64 65, -18), 35enne argentino di Chaco, e Scott Brown (198 – 68 63 67), 29enne di Augusta, entrambi senza titoli nel PGA Tour, sono i nuovi leader del Puerto Rico Open, che si sta svolgendo sul percorso del Trump International (par 72) a Portorico.   La coppia di testa precede di quattro colpi Blayne Barber, Brian Stuard, Jordan Spieth e Steve LeBrun (202, -14), e di cinque Morgan Hoffmann (203, -13). Nel gruppo all’ottavo posto con 204 (12) Peter Uihlein, sceso dal terzo, e il giapponese Ryo Ishikawa, al 15° con 205 (-11) l’argentino Andres Romero, leader dopo due turni e crollato con un 75 (+3), e il colombiano Camilo Villegas, al 27° con 207 (-9) l’altro argentino Angel Cabrera e al 76° e ultimo con 215 (-1) l’inglese Paul Casey. Il montepremi è  di 3.500.000 dollari dei quali 630.000 andranno al vincitore. Secondo giro – Andres Romero ha mantenuto la leadership con 130 colpi (65 65, -14) nel secondo giro del Puerto Rico Open, il torneo del PGA Tour che si sta svolgendo sul percorso del Trump International (par 72) a Portorico. Il 32enne argentino di Tucuman con un titolo nel circuito (Zurich Classic, 2008) precede Scott Brown, secondo con 131 (-13), Peter Uihlein e Steve LeBrun, terzi con 132 (-12). Al quinto posto con 133 (-11) l’altro argentino Fabien Gomez e al sesto nove concorrenti con 135 (-9) tra i quali George McNeill, campione uscente, Dicky Pride, l’australiano Cameron Percy, in vetta con Romero dopo un turno, e l’argentino Angel Cabrera. Bassa classifica per il coreano K.J. Choi, 42° con 139 (-5), per il connazionale Y.E. Yang e per il colombiano Camilo Villegas, 53.i con 140 (-4), e per l’inglese Paul Casey, 65° con 141 (-3), ultimo punteggio utile per superare il taglio. Il montepremi è  di 3.500.000 dollari dei quali 630.000 andranno al vincitore. Primo giro – Sul percorso del Trump International (par 72) a Portorico è iniziato il Puerto Rico Open, torneo del PGA Tour con un montepremi sotto gli standard normali (3.500.000 dollari dei quali 630.000 andranno al vincitore), ma che permette attività ai membri esclusi dal WGC Cadillac Championship. E’ al vertice con 65 (-7) colpi la coppia formata dall’argentino Andres Romero, 32enne di Tucuman con un titolo nel circuito (Zurich Classic, 2008), e il 39enne australiano Cameron Percy, cinque volte a segno nell’Australasia Tour. A terzo posto con 66 (-6) Blayne Barber e Jon Curran, mentre sono nel gruppo dei nove concorrenti al quinto con 67 (-5) Peter Uihlein, che attualmente svolge attività in Europa, il canadese Brad Fritsch e l’argentino Angel Cabrera. In ritardo l’inglese Paul Casey e il coreano Y.E. Yang, 42.i con 70 (-2), il campione uscente George McNeill e il colombiano Camilo Villegas, 66.i con 71 (-1), Justin Leonard e il coreano K.J. Choi, 81.i con 72 (par). Prologo – Il PGA Tour non si ferma e per i suoi membri esclusi dal WGC Cadillac Championship propone il Puerto Rico Open (7-10 marzo), sul tracciato del Trump International a Portorico. Il field comprende Justin Leonard, Jeff Maggert, Billy Mayfair, Jeff Overton, George McNeill, campione uscente, il sudafricano Rory Sabbatini, l’australiano Robert Allenby, l’inglese Paul Casey, i coreani Y.E. Yang e K.J. Choi, l’argentino Angel Cabrera e il colombiano Camilo Villegas. Come avviene in queste gare di supporto all’attività il montepremi è di 3.500.000 dollari, notevolmente più basso rispetto alla media di circa sei milioni, con prima  moneta di 630.000 dollari.

 

I risultati