fbpx

Nell’Open La Pinetina Memorial G. Bordoni scatta lo spagnolo Borja Virto ma gli italiani sono in corsa

  04 Settembre 2014 News
Condividi su:

Lo spagnolo Borja Virto (nella foto) con un parziale di 64 (-4) colpi e il totale di 129 (65 64, -11) si è portato in vetta alla graduatoria a un giro dal termine dell’Open La Pinetina Memorial Giorgio Bordoni, che si sta disputando sull’impegnativo tracciato del Golf Club La Pinetina (par 70) ad Appiano Gentile (CO). Nel torneo dell’Alps Tour, inserito anche nel calendario dell’Italia Pro Tour, l’iberico si è è propiziato l’occasione di firmare il secondo titolo stagionale, ma sono in parecchi ad avere ambizioni di successo compresi alcuni giocatori italiani. Gli sono a ridosso il francese Dominique Nouailhac, secondo con 130 (-10), e l’inglese Tom Shadbolt, terzo con 131 (-9), ma è subito dietro il comasco Gregory Molteni, quarto con 132 (63 69, -8), alla pari con lo spagnolo Carlos Balmaseda, che pur avendo perso la leadership ha mantenuto intatte le possibilità di poter alzare il trofeo. Possono nutrire speranze anche Federico Maccario (66 67) e Luca Galliano (70 63), sesti con 133 (-7), Andrea Bolognesi (65 69) e Alessandro Grammatica (65 69), ottavi con 134 (-6) insieme all’inglese Warren Harmston, Stefano Pitoni (67 68), Marco Bernardini (67 68) e Alessio Bruschi (66 69), 11.i con 135 (-5). L’Open La Pinetina Memorial Giorgio Bordoni ha il supporto del major sponsor Aon Benfield e degli sponsor Luciano Soprani, Cargonord e Novacaritas. L’Italian Pro Tour ha l’ausilio di Sky come media partner, di Jaguar Land Rover come official "automotive", di Mulligan come sponsor, di Europ Assistance, Frosecchi, Martin Argenti e di John Deere come fornitori ufficiali e della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica onlus come charity partner. Dei 138 concorrenti che hanno preso il via il taglio, caduto a 140 (par),  ne ha lasciati in gara 48 dei quali tre dilettanti. I professionisti si divideranno il montepremi di 40.000 euro (5.800 euro gratificheranno il vincitore). Venti complessivamente i giocatori italiani che completeranno la gara. Oltre ai citati andranno a premio Giorgio De Filippi e Nino Bertasio, 15.i con 136 (-4), Marco Archetti, Federico Elli e l’amateur Gianmaria Rean Trinchero, 25.i con 137 (-3), Andrea Perrino e Lorenzo Magini, 33.i con 138 (-2), Andrea Romano e Leonardo Motta, 37.i con 139 (-1), Mattia Miloro, Francesco Testa e il dilettante Stefano Mazzoli, 42.i con 140. Virto, 23 anni, è al secondo anno di circuito, ma sta emergendo quest’anno in cui ha vinto l’Alps de Las Castillas e ha ottenuto altri due piazzamenti tra i top ten. “Ho espresso un gioco molto solido – ha detto – in ogni parte del campo. Ho preso parecchi fairway e green, ho avuto un solo problema con il driver, per una palla nel bosco, ma sono riuscito a recuperare. Le condizioni meteorologiche hanno aiutato, non c’era vento e forse l’unico problema lo abbiamo avuto sui green che sono abbastanza lenti. Prospettive? Sono quinto nell’ordine di merito e vorrei risalire di una posizione per essere abbastanza tranquillo nel resto della stagione. Pertanto domani non ho scelta, dovrò attaccare”. Sei birdie e nessun bogey nel suo 64 (-4). Il percorso –  Il tracciato comasco si estende su settanta ettari di verde immersi nel Parco Pineta di Appiano Gentile e Tradate con i suoi boschi di pini silvestre, betulle, querce e castagni. Il campo si snoda su un terreno molto ondulato con differenti situazioni di gioco, ma proponendo anche incantevoli scorci panoramici con vista sul Monte Rosa, sulle Prealpi lombarde e, nelle giornate più limpide, sugli Appennini. Calendario –  L’Italian Pro Tour, il circuito delle gare nazionali allestito dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di Golf della FIG, di cui è Presidente Alessandro Rogato e Direttore Barbara Zonchello, ha ancora in agenda interessanti avvenimenti. Dal 2 al 5 ottobre il percorso capitolino dell’Olgiata Golf Club ospiterà l’EMC Golf Challenge, gara del Challenge Tour. Seguirà al Miglianico Golf & Country Club (17-19 ottobre) l’Abruzzo Open, quinto evento italiano dell’Alps Tour, e infine la conclusione con il Campionato Nazionale Open, in programma al San Domenico Golf dal 27 al 30 novembre. Le novità – L’Italian Pro Tour quest’anno ha introdotto alcune novità allo scopo di offrire un servizio sempre più completo che supporti al meglio lo svolgimento delle gare. Sul sito www.italianprotour.com è possibile consultare una sezione con previsioni meteorologiche a cura di Golfmeteo. Le informazioni meteo rilevate vengono comunicate da una sequenza di immagini in alta risoluzione trasmesse attraverso un totem interattivo posizionato all’interno del Golf Club. Il totem IMAGO22" hardware all-in-one, studiato e realizzato per funzionare 24 ore/7 giorni grazie all’utilizzo di componenti industriali di qualità, è perfettamente integrato nei sistemi di comunicazione del servizio Golfmeteo. Inoltre, durante tutti i tornei è presente uno staff di fisioterapisti di Physio Team per le esigenze di cura e rigenerazione fisica degli atleti. Da quest’anno, poi, l’Italian pro Tour si è legato al progetto solidale per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus (www.fibrosicisticaricerca.it) come charity partner. Tale progetto ha già raccolto 40.000 euro, come ufficializzato da Matteo Marzotto, cofondatore della (FFC), durante il 71°Open d’Italia presented by Damiani. Web e social network – Tutte le informazioni sull’Open La Pinetina Memorial Giorgio Bordoni sono reperibili sul sito: www.italianprotour.com Inoltre, attraverso i profili facebook, twitter e instagram dell’Italian Pro Tour si può interagire e seguire gli aggiornamenti del torneo, anche attraverso gli hashtag ufficiali #OpenYourFuture #ItalianProTour #AlpsTour14.   I risultati