fbpx

LPGA Tour: Henderson primo titolo, Sergas 27ª LETAS: vince Gustavsson dopo 14 buche di playoff

  17 Agosto 2015 News
Condividi su:

LPGA: NEL PORTLAND CLASSIC DOMINA BROOKE M. HENDERSON, 27ª GIULIA SERGAS Giulia Sergas (nella foto), con un buon recupero nel giro finale grazie a un 67 (-5), si è classificata al 27° posto con lo score di 281 colpi (69 72 73 67, -7), rimontando dal 53°, nel Cambia Portland Classic (LPGA Tour) disputato al Columbia Edgewater Country Club (par 72) di Portland nell’Oregon.   Ha dominato la neoprofessionista canadese Brooke M. Henderson, diciotto anni da compiere, che ha concluso la sua volata con 267 (66 67 65 69, -21) colpi, ben otto di vantaggio su navigate antagoniste quali la thailandese Pornanong Phatlum, la coreana Ha Na Jang e la taiwanese Candie Kung, seconde con 275 (-13). In quinta posizione con 276 (-12) Austin Ernst, Mo Martin e la spagnola Azahara Muñoz e in ottava con 277 (-11) Jaye Marie Green e Alison Lee. Mai in partita Stacy Lewis, numero tre mondiale, stesso score della Sergas, la neozelandese Lydia Ko, numero due, 46ª con 284 (-4), e l’australiana Karrie Webb, 53ª con 285 (-3).   La Henderson, il cui successo era nell’aria dopo il suo ingresso ricco di promesse nel circuito, si è portata in vetta nel secondo turno e  poi ha progressivamente aumentato il margine. Nel giro finale ha tenuto un buon passo, anche se ha realizzato lo score più alto sui quattro turni, ma il parziale di 69 (-3, con cinque birdie e due bogey) è stato più che sufficiente per arrivare ad acquisire i 195.000 dollari di prima moneta (su un montepremi di 1.300.000 dollari) e soprattutto la preziosa esenzione. La Sergas ha chiuso con un eagle, cinque birdie e due bogey.   Terzo giro Giulia Sergas (nella foto), da 37ª a 53ª con 214 colpi (69 72 73, -2), ha perso altre sedici posizioni nel Cambia Portland Classic (LPGA Tour) che si sta disputando al Columbia Edgewater Country Club (par 72) di Portland nell’Oregon.   Si è messa in condizioni di ottenere il primo titolo nel circuito la rookie canadese Brooke M. Henderson, diciotto anni da compiere, che ha mantenuto la prima piazza con 198 colpi (66 67 65, -18) portando il vantaggio a cinque colpi su Morgan Pressel (203, -13). Seguono con 204 (-12) le tedesche Sandra Gal e Caroline Masson, con 205 (-11) la coreana Ha Na Jang e la taiwanese Candie Kung e con 206 (-10) Alison Lee e la coreana Jenny Shin. In netto ritardo Stacy Lewis, numero tre mondiale, 30ª con 210 (-6), l’australiana Karrie Webb, 46ª con 213 (-3), e la neozelandese Lydia Ko, numero due del Rolex ranking, stesso punteggio della Sergas.   La Henderson è filata via con sette birdie, senza bogey, per il  65 (-7) e la Sergas ha messo insieme due birdie e tre bogey per il 73 (+1). Il montepremi è di 1.300.000 dollari.   Secondo giroGiulia Sergas, da 21ª a 37ª con 141 colpi (69 72, -3), si è mantenuta in media classifica nel Cambia Portland Classic (LPGA Tour) che si sta disputando al Columbia Edgewater Country Club (par 72) di Portland nell’Oregon.   Si è portata in vetta con 133 (66 67, -11) la canadese Brooke M. Henderson, diciotto anni da compiere e al primo anno di circuito, A un colpo la tedesca Caroline Masson (134, -10) e a due la paraguaiana Julieta Granada, la coreana Jenny Shin e la taiwanese Candie Kung (135, -9). Non decollano Stacy Lewis, numero tre mondiale, 30ª con 140 (-4), e la neozelandese Lydia Ko, numero due, 46ª con 142 (-2).   Per la Henderson 67 (-5) colpi con sei birdie e un bogey, per la Sergas un 72 (par) abbastanza articolato con sei birdie, quattro bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di 1.300.000 dollari.   Primo giro Giulia Sergas, 21ª con 69 (-3) colpi, ha iniziato con il passo giusto il Cambia Portland Classic, gara nel calendario del LPGA Tour che si sta disputando al Columbia Edgewater Country Club (par 72) di Portland nell’Oregon.   In vetta con un ottimo 65 (-7) due outsider, Amy Anderson e Sandra Changkija, e terze a un colpo Alison Lee, la paraguaiana Julieta Granada e l’emergente canadese Brooke M. Henderson (66, -6). In sesta posizione con 67 (-5) Cristie Kerr, Jacqui Concolino, Mo Martin, la canadese Alena Sharp, la tedesca Sandra Gal, la sudafricana Lee-Anne Pace e la coreana Jenny Shin. Sotto tono la neozelandese Lydia Ko, numero due nel Rolex ranking, 35ª con 70 (-2) alla pari con Paula Creamer e con la taiwanese Yani Tseng, e un colpo in più per Stacy Lewis, numero tre, 57ª con 71 (-1). Rischiano il taglio l’australiana Karrie Webb, 113ª con 74 (+2), e la norvegese Suzann Pettersen, 127ª con 75 (+3).   Sette birdie senza bogey per la Anderson e otto birdie con un bogey per la Changkija. Percorso netto con tre birdie e nessun bogey per la Sergas, che sta riprendendosi dopo un infortunio alla caviglia con relativo stop. Il montepremi è di 1.300.000 dollari.   Prologo – Giulia Sergas, tesa a recuperare la condizione dopo lo stop impostole dall’incidente alla caviglia, partecipa al Cambia Portland Classic (13-16 agosto), gara nel calendario del LPGA Tour che si disputa al Columbia Edgewater Country Club di Portland nell’Oregon. Parecchie le defezioni, a iniziare da quella della leader mondiale, la coreana Inbee Park, ma ci saranno la neozelandese Lydia Ko, numero due, e Stacy Lewis, numero tre. Al via anche Paula Creamer e Cristie Kerr, la norvegese Suzann Pettersen, le australiane Karrie Webb e Minjee Lee, la taiwanese Yani Tseng e la giapponese Ayako Uehara. Da seguire, tra le giovani leve, Austin Ernst, la canadese Brooke Henderson e la cinese Xi Yu Lin. Il montepremi è di 1.300.000 dollari. I risultati   LETAS: JOHANNA GUSTAVSSON VINCE DOPO BEN 14 BUCHE DI SPAREGGIO, 30ª ELISABETTA BERTINI  Elisabetta Bertini è terminata al 30° posto con 220 colpi (71 76 73, +4) nel Larvik Ladies Open, torneo del LET Access – il secondo circuito femminile europeo – conclusosi al Larvik Golf Club (par 72), nella città norvegese che da il nome al circolo ospitante.   Ha vinto la svedese Johanna Gustavsson (208 – 70 68 70, -8), che ha raggiunto nel finale la dilettante spagnola Natalia Escuriola (208 – 69 68 71) e poi l’ha superata con un birdie in uno spareggio-maratona durato ben 14 buche! L’iberica era in vetta dopo due giri, alla pari con la connazionale Piti Martinez Bernal, che poi è scesa in 14ª posizione con 214 (-2), dopo un penalizzante 77 (+5).   Si è classificata al terzo posto con 209 (-7) Nobuhle Dlamini dello Swaziland, hanno occupato il quarto con 210 (-6) l’inglese Kym Larratt, la francese Astrid Vayson de Pradenne e la norvegese Rachel Raastad e il settimo con 211 (-5) tre amateur, la spagnola Luna Sobron, la svedese Linn Andersson e la norvegese Renate Hjelle Grimstad. E’ uscita al taglio, caduto a 149 (+5), Francesca Cuturi, 69ª con 155 (80 75, +11). Alla vincitrice sono andati 5.726 euro su un montepremi di 35.000 euro.   Secondo giro –  Elisabetta Bertini è scesa dall’11° al 30° posto con 147 colpi (71 76, +3) nel secondo giro del Larvik Ladies Open, torneo del LET Access – il secondo circuito femminile europeo – che si sta disputando al Larvik Golf Club (par 72), nella città norvegese che da il nome al circolo ospitante. E’ uscita al taglio, caduto a 149 (+5), Francesca Cuturi, 69ª con 155 (80 75, +11).   Le spagnole continuano a tenere banco e si sono portate al comando con 137 (-7) Piti Martinez Bernal (68 69) e la dilettante Natalia Escuriola (69 68). In terza posizione con 138 (-6) la svedese Johanna Gustavsson e in quarta con 139 (-5) la tedesca Olivia Cowan, tre titoli in stagione, e altre due amateur, la norvegese Renate Hjelle Grimstad e l’iberica Luna Sobron, in vetta dopo un giro. Il montepremi è di 35.000 euro dei quali 5.726 andranno alla vincitrice.   Primo giro – Elisabetta Bertini è all’11° posto con 71 (-1) colpi dopo in giro iniziale del Larvik Ladies Open, torneo del LET Access – il secondo circuito femminile europeo – in svolgimento al Larvik Golf Club (par 72), nella città norvegese che da il nome al circolo ospitante. Al 74° con 80 (+8)  l’altra italiana in gara, Francesca Cuturi.   Spagnole all’attacco e ai primi tre postI in classifica con leader la dilettante Laura Sobron (67, -5), che precede Piti Martinez Bernal (68, -4) e l’altra amateur Natalia Escuriola (69, -3). In quarta posizione con 70 (-2) le svedesi Emma Nilsson, Sofia Bjorkman, Johanna Gustavsson ed Ellinor Haag (am), la francese Astrid Vayson de Pradenne, l’inglese Keely Chiericato e la tedesca Olivia Cowan, vincitrice la scorsa settimana del Norrporten Ladies Open, suo terzo successo stagionale. Il montepremi è di 35.000 euro dei quali 5.726 andranno alla vincitrice.   Prologo Elisabetta Bertini e Francesca Cuturi saranno le due sole italiane in gara nel Larvik Ladies Open (11-13 agosto), torneo del LET Access – il secondo circuito femminile europeo – in programma al Larvik Golf Club, nella città norvegese che da il nome al circolo ospitante.   Tra le candiate al titolo, la norvegese Cecilie Lundgreen, la svedese Emma Nilsson, la scozzese Michele Thomson, le finlandesi Oona Vartiainen e Krista Bakker, la dilettante spagnola Natalia Escuriola e la tedesca Olivia Cowan, vincitrice la scorsa settimana del Norrporten Ladies Open, suo terzo successo stagionale. Il montepremi è di 35.000 euro dei quali 5.726 andranno alla vincitrice.   I risultati