fbpx

LPGA Tour: dominio coreano terzo titolo per So Yeon Ryu

  25 Agosto 2014 News
Condividi su:

Dominio delle giocatrici coreane che hanno occupato i primi tre posti nel Canadian Pacific Women’s Open (LPGA Tour), svoltosi sul percorso del London Hunt &CC (par 72), nella città canadese di London. Si è imposta con 265 colpi (63 66 67 69, -23) So Yeon Ryu (nella foto) davanti a Na Yeon Choi (267, -21) e a Inbee Park (270, -18). In quarta posizione con 271 (-17)  la spagnola Azahara Muñoz, in quinta con 273 (-15) Kim Kaufman e Danielle Kang, in settima con 275 (-13) Brittany Lincicome, Cristie Kerr, la norvegese Suzann Pettersen e la svedese Anna Nordqvist, in 13ª con 278 (-10) l’australiana Karrie Webb. Torneo sofferto per Stacy Lewis, numero uno mondiale, 23ª con 281 (-7), e soprattutto per la neozelandese Lydia Ko, vincitrice della gara nelle ultime due edizioni (nel 2012 da dilettante), 55ª con 287 (-1). La 24enne Ryu ha concluso la sua corsa di testa con un parziale di 69 (-3) con cinque birdie e due bogey portando a tre i suoi titoli, comprensivi di un major (US Womens Open, 2011). Ha intascato un assegno di 337.500 dollari su un montepremi di 2.250.000 dollari. Sono uscite al taglio, dopo 36 buche, le tre italiane in campo: Giulia Molinaro, 102ª con 145 (72 73, +1), Giulia Sergas (77 70) e Silvia Cavalleri (71 76), 122.e con 147 (+3).

Terzo giro – La coreana So Yeon Ryu (196 – 63 66 67, -20) ha proseguito ad alto ritmo la sua corsa di testa nel Canadian Pacific Women’s Open (LPGA Tour), sul percorso del London Hunt &CC (par 72), nella città canadese di London, dove sono uscite al taglio, dopo 36 buche, le tre italiane in campo: Giulia Molinaro, 102ª con 145 (72 73, +1), Giulia Sergas (77 70) e Silvia Cavalleri (71 76), 122.e con 147 (+3).

La Ryu, che ha girato in 67 (-5) con sei birdie e con l’unico bogey in tre turni, inizierà la volata conclusiva con quattro colpi di margine sulla connazionale Na Yeon Choi e sulla spagnola Azahara Muñoz (200, -16), e con sei sull’altra coreana Inbee Park (202, -14). Al quinto posto con 203 (-13), e probabilmente fuori gioco per puntare al titolo, la svedese Anna Nordqvist, al sesto con 204 (-12) Brittany Lincicome e Danielle Kang, all’ottavo con 205 (-11) Cristie Kerr, al nono con 207 (-9) la norvegese Suzann Pettersen. Nono sono mai state in partita Stacy Lewis, leader mondiale, 23ª con 210 (-6) alla pari con la cinese Shanshan Feng, e la neozelandese Lydia Ko, 33ª con 211 (-5), che aveva vinto la gara negli ultimi due anni (nel 2012 da dilettante). Il montepremi è di 2.250.000 dollari.   Secondo giro – La coreana So Yeon Ryu (129 – 63 66, -15), ha mantenuto la leadership, portando a cinque colpi il vantaggio sulle prime inseguitrici, nel Canadian Pacific Women’s Open (LPGA Tour) in svolgimento sul percorso del London Hunt &CC (par 72), nella città canadese da cui il circolo prende il nome. Sono nuovamente uscite al taglio, caduto a 143 (-1), le tre italiane in campo: Giulia Molinaro, 102ª con 145 (72 73, +1), Giulia Sergas (77 70) e Silvia Cavalleri (71 76), 122.e con 147 (+3). La leader ha distaccato nettamente la connazionale Na Yeon Choi, Danielle Kang e la svedese Anna Nordqvist (134, -10). Seguono con 135 (-9) Cristie Kerr e con 136 (-8) Brittany Lincicome, Lizette Salas, la cinese Xi Yu Lin, la coreana Mi Hyang Lee e l’australiana Lindsey Wright. All’11° posto con 137 (-7) la giapponese Ai Miyazato, la norvegese Suzann Pettersen e la coreana Inbee Park, al 24° con 139 (-5) Stacy Lewis, numero uno mondiale, e la neozelandese Lydia Ko, per la quale ormai è praticamente impossibile imporsi nel torneo per la terza volta consecutiva. In difficoltà l’australiana Karrie Webb, 41ª con 141 (-3), e la taiwanese Yani Tseng, 70ª con 143 (-1). La Ryu, 24 anni, numero nove al mondo con due successi nel LPGA Tour, compreso un major, e altri otto nel circuito coreano, al 63 (-9) iniziale ha aggiunto un 66 (-6) con sei birdie per un totale di 15 birdie in 36 buche, senza bogey. La Molinaro ha girato in 73 (+1) con due birdie e tre bogey, la Sergas ha tentato l’impossibile per evitare l’uscita anticipata, dopo il 78 (-6) di partenza, ma il 70 (-2, con quattro birdie e due bogey) non è bastato. Per la Cavalleri 76 (+4) colpi con quattro bogey. Il montepremi è di 2.250.000 dollari.   Primo giro – Coreane al proscenio nel Canadian Pacific Women’s Open (LPGA Tour) iniziato sul percorso del London Hunt &CC (par 72), nella città canadese da cui il circolo prende il nome, dove è al comando con 63 (-9) colpi So Yeon Ryu, seguita da Na Yeon Choi con 64 (-8). E’ al 59° posto con 71 (-1) Silvia Cavalleri, affiancata da Stacy Lewis, numero uno mondiale, e da Lexi Thompson, ha un colpo in più Giulia Molinaro, 81ª con 72 (par), e si trova quasi in coda Giulia Sergas, 148ª con 77 (+5). E’ sulla scia delle due giocatrici di testa la svedese Anna Nordqvist, terza con 65 (-7), e si è subito portata nelle posizioni che contano la coreana Inbee Park, numero due del Rolex ranking, quarta con 66 (-6) e ben decisa a riprendersi lo scettro mondiale, che era suo fino a tre mesi addietro. Hanno lo stesso score Danielle Kang, la cinese Xi Yu Lin e la spagnola Azahara Muñoz e sono all’ottavo posto con 67 (-5) Cristie Kerr, l’inglese Laura Davis, la tedesca Caroline Masson, l’australiana Lindsey Wright, la coreana Mi Hyang Lee e la canadese Jennifer Kirby. Al 20° con 69 (-3) la norvegese Suzann Pettersen, la taiwanese Yani Tseng e l’australiana Karrie Webb, mentre accusa sette colpi di ritardo la neozelandese Lydia Ko, vincitrice delle ultime due edizione della gara, la prima da dilettante, 34ª con 70 (-2) alla pari con Lexi Thompson. La Ryu, 24 anni, numero nove al mondo con due successi nel LPGA Tour, compreso un major, e altri otto nel circuito coreano, ha realizzato nove birdie, quanti la sua connazionale Na Yeon Choi, che però li ha macchiati con un bogey. Per la Cavalleri tre birdie e un doppio bogey, per la Molinaro un eagle, un birdie e tre bogey, per la Sergas due birdie e sette bogey. Il montepremi è di 2.250.000 dollari.   Prologo – Giulia Sergas, Silvia Cavalleri e Giulia Molinaro non saltano nessun appuntamento del LPGA Tour e saranno in campo anche nel Canadian Pacific Women’s Open (21-24 agosto) in programma al London Hunt and Country Club, nella città canadese da cui il circolo prende il nome. Difende il titolo la neozelandese Lydia Ko (nella foto), che ha vinto la gara negli ultimi due anni, realizzando una clamorosa doppietta poiché nella prima occasione, nel 2012, era ancora dilettante. Dopo il Wegmans Championship, quarto major stagionale disputato nella scorsa settimana, la Ko è scesa dal secondo al terzo posto nella graduatoria mondiale, superata da Inbee Park, vincitrice del titolo, la quale ha anche aperto nuovi scenari, poiché ha notevolmente accorciato le distanze dalla leader, Stacy Lewis, che la precede di 57 centesimi di punti e che potrebbe riconsegnarle lo scettro che le ha tolto dodici settimane addietro. Saranno al via tutte e tre per una nuova puntata nella quale potrebbe essere protagonista proprio la Ko, tesa a riprendersi quanto meno la posizione persa. A completare il field Paula Creamer, Lexi Thompson, Brittany Lincicome, le coreane So Yoen Ryu e Na Yeon Choi, la svedese Anna Nordqvist, la norvegese Suzann Pettersen, quarta nel Rolex ranking e da 376 settimane tra le top ten, la spagnola Beatriz Recari, la thailandese Pornanong Phatlum, la taiwanese Yani Tseng e l’australiana Karrie Webb. Nelle tre azzurre c’è desiderio di rivalsa dopo la comune uscita al taglio nel major. Il montepremi è di 2.250.000 dollari. I risultati