fbpx

LPGA: Sergas nona nel Pure Silk-Bahamas

  27 Maggio 2013 News
Condividi su:

Giulia Sergas (nella foto), nona con 131 colpi (46 42 43, -6), ha offerto un’altra ottima prova, cogliendo la quarta ‘top ten’ nel circuito e la quinta stagionale, nel Pure Silk-Bahamas LPGA Classic, torneo del LPGA Tour disputato con molte difficoltà sul percorso dell’Ocean Club Golf Course a Paradise Island, alle Bahamas. Si è classificata 42ª Silvia Cavalleri (135 – 39 46 50, -2) e ha vinto a sorpresa la coreana Ilhee Lee (126 – 41 43 42, -11). E’ stata una gara sui generis, perché disputata su sole 36 buche e in tre giri su un percorso ridotto a dodici, essendo divenute impraticabili le altre sei dopo le violente piogge alla vigilia e nella prima giornata di gara, giocoforza annullata. Nei primi due turni il par è stato di 45 colpi, poi portato a 47 nel terzo. Essendo l’edizione inaugurale dell’evento la LPGA non se l’è sentita di annullarlo e ha preferito procedere in tal modo facendo disputare il minimo di buche necerrarie per rendere valida la prova. La 25enne Lee con un giro finale in 42 (-5, con cinque birdie) ha avuto ragione di Irene Cho, seconda con 128 (-9). In terza posizione con 129 (-8) la norvegese Anna Nordqvist, in quarta con 130 (-7) Paula Creamer, Mindy Kim, Cristie Kerr, la giapponese Mika Miyazato e la francese Karine Icher. Non sono riuscite a trovare il ritmo giusto la nipponica Ai Miyazato, 13ª con 132 (-5), Stacy Lewis, numero due mondiale, 27ª con 133 (-4), la norvegese Suzann Pettersen e la coreana Na Yeon Choi, 32.e con 134 (-3), e sono rimaste fuori dalla zona premio la taiwanese Yani Tseng, 88ª con 139 (+2), e la coreana Inbee Park, leader mondiale, 107ª con 141 (+4). La vincitrice ha percepito un assegno di 195.000 dollari su un montepremi di 1.300.000 dollari. Terza giornata – Silvia Cavalleri (nella foto) è scesa dal primo al 12° posto con 85 (39 46, -5) colpi e Giulia Sergas è salita dal 97ª a 44ª con 88 (46 42, -2), nel Pure Silk-Bahamas LPGA Classic, torneo del LPGA Tour che si sta svolgendo con molte difficoltà sul percorso dell’Ocean Club Golf Course a Paradise Island, alle Bahamas. I nubifragi che hanno colpito la zona, con relativo allagamento del campo, hanno portato a una soluzione insolita: far disputare la gara sulla distanza di 36 buche su un tracciato ridotto a sole 12 buche (par 45) per l’impraticabilità delle altre. Essendo l’edizione inaugurale dell’evento la LPGA non se l’è sentita di annullarlo e ha preferito procedere in tal modo. E’ passata a condurre con 81 (40 41, -9) la colombiana Paola Moreno che precede l’australiana Lindsey Wright, seconda con 82 (-8), la coreana Eun-Hee Ji e la paraguaiana Julieta Granada, terze con 83 (-7), e un gruppo di sette concorrenti al quinto posto con 84 (-6) composto da Cristie Kerr, Mina Harigae, Heather Bowie Young, in vetta con la Cavalleri dopo un giro, dalla svedese Anna Nordqvist e dalle coreane Hee Kyung Seo, Ilhee Lee e Hee Young Park. Sono insieme alla milanese Paula Creamer, la norvegese Suzann Pettersen e la coreana Na Yeon Choi, quindi in 25ª posizione con 86 (-4) Stacy Lewis, numero due mondiale, e la giapponese Ai Miyazato, in 86ª con 91 (+1) la taiwanese Yani Tseng e in 136ª con 97 (46 51, +7) la coreana Inbee Park, leader del Rolex Ranking, vittima di un “8” alla buca 3 (par 3). La Cavalleri ha segnato 46 (+1) colpi con un birdie e due bogey, la Sergas ne ha assommati 42 (-3) con quattro birdie e un bogey. Il montepremi è di 1.300.000 dollari. Seconda giornata – Silvia Cavalleri è al comando con 39 (-6) colpi, alla pari con Heather Bowie Young, e Giulia Sergas è al 97° posto con 46 (+1) nel Pure Silk-Bahamas LPGA Classic, torneo del LPGA Tour che si sta svolgendo con molte difficoltà sul percorso dell’Ocean Club Golf Course a Paradise Island, alle Bahamas. Dopo la prima giornata annullata per un violento nubifragio e allagamento del campo, nella seconda si è giocato su un tracciato ricavato sulle sole 12 buche praticabili per un par 45, ma 28 concorrenti non hanno portato a termine il turno a causa uno stop dovuto ancora al maltempo. Nelle intenzioni degli organizzatori è di far completare 36 buche per rendere valido il torneo. La coppia di testa è seguita con 40 (-5) da Lisa McCloskey, da Austin Ernst, dalla colombiana Paola Moreno e dalla svedese Anna Nordqvist. Al settimo posto con 41 (-4) la norvegese Suzann Pettersen, al 19° con 42 (-3) la coreana Na Yeon Choi, al 38° con 43 (-2) la giapponese Ai Miyazato, al 52° con 44 (-1) Stacy Lewis, numero due mondiale, e al 97° insieme alla Sergas, la coreana Inbee Park, leader del Rolex ranking, e la taiwanese Yani Tseng. La Cavalleri ha messo a segno sette birdie conto un bogey, la Sergas ha girato con un birdie e due bogey. Il montepremi è di 1.300.000 dollari. Primo giro annullato A causa di un violento nubifragio e conseguente allagamento di alcune buche del campo non si è potuto disputare il primo giro del Pure Silk-Bahamas LPGA Classic (LPGA Tour), sul percorso dell’Ocean Club Golf Course a Paradise Island, alle Bahamas. La situazione è molto difficile e si sta tentando di ripristinare alcune delle buche allagate in modo da avere la possibilità di farne giocare 36, anche su percorso ridotto a 12, e poter dichiarare valida la gara. Vi partecipano Giulia Sergas e Silvia Cavalleri e il field comprende la coreana Inbee Park, numero uno mondiale, le statunitensi Stacy Lewis, numero due, Paula Creamer e Cristie Kerr, le altre coreane Na Yeon Choi e Jiyai Shin, la giapponese Ai Miyazato, la norvegese Suzann Pettersen e la taiwanese Yani Tseng. Il montepremi è di 1.300.000 dollari. Prologo – Dopo due settimane di riposo torna in campo Giulia Sergas che parteciperà, insieme a Silva Cavalleri, al Pure Silk-Bahamas LPGA Classic (23-26 maggio), torneo del LPGA Tour che avrà luogo sul percorso dell’Ocean Club Golf Course a Paradise Island, alle Bahamas, dove la vigilia non è stata delle più tranquille a causa di un violento nubifragio. Nuova puntata del duello tra la coreana Inbee Park, numero uno mondiale, e la statunitense Stacy Lewis, numero due e tesa a riconquistare il trono perduto. Non staranno però a guardare e le altre proette più forti del circuito quali Paula Creamer e Cristie Kerr, le coreane Na Yeon Choi e Jiyai Shin, la giapponese Ai Miyazato, la norvegese Suzann Pettersen e la taiwanese Yani Tseng. Sarà interessante vedere all’opera Jennifer Johnson, vincitrice domenica scorsa del Mobile Bay Classic. La Sergas proverà a dare un seguito alla striscia di buoni risultati ottenuti e la Cavalleri proseguirà nel trovare un buon ritmo dopo un anno di stop. Il montepremi è di 1.300.000 dollari.   I risultati ​