fbpx

LPGA: l’amateur Lydia Ko batte le professioniste

  27 Agosto 2012 News
Condividi su:

La quindicenne amateur neozelandese, di origine coreana, Lydia Ko (275 – 68 68 72 67, -13), nella foto, ha condotto un giro finale in 67 (-5) colpi con l’autorità di una veterana e ha battuto le professioniste nel CN Canadian Women’s Open, torneo del LPGA Tour disputato sul tracciato del Vancouver Golf Club (par 72) a Coquitlam, nei pressi di Vancouver in Canada, dove Giulia Sergas è uscita al taglio (86ª con 149 – 72 77, +5). La Ko ha lasciato a tre colpi la coreana Inbee Park (278, -10) che comunque ha intascato la prima moneta di 300.000 dollari, su un montepremi di 2.000.000 di dollari. Al terzo posto con 280 (-8) altre tre coreane, Na Yeon Choi, Chella Choi e Jiyai Shin, al sesto con 281 (-7) Stacy Lewis e la svedese Anna Nordqvist. Poca gloria per coloro che erano ritenute le favorite: la norvegese Suzann Pettersen e la giapponese Mika Miyazato, 15.e con 285 (-3), l’australiana Karrie Webb, 26ª con 287 (-1), la taiwanese Yani Tseng, 35ª con 289 (+1) dopo essere stata leader nel primo giro. In coda Paula Creamer e Brittany Lincicome, campionessa uscente, 60.e con 294 (+6). La Ko, nata nella Corea del Sud il 24 aprile 1997 ma di passaporto neozelandese, ha messo a segno sette birdie contro due bogey nel giro finale. E’ la seconda volta quest’anno e in carriera che supera le proette. Infatti era accaduta la stessa cosa a gennaio in una gara del circuito femminile australiano (Bing Lee Samsung Women’s NSW Open) dove aveva battuto la gallese Becky Morgan. Tra i suoi successi da dilettante spicca  il prestigioso US Womens Amateur (2012). Non è la prima amateur a imporsi nel LPGA Tour, poiché tale prerogativa spetta a JoAnne Carner che compì l’impresa nel 1969, ma è divenuta la più giovane vincitrice sul circuito, primato che in precedenza apparteneva a Lexi Thompson.   I risultati