fbpx

LPGA: a segno Na Yeon Choi al 24° posto Giulia Sergas

  19 Novembre 2012 News
Condividi su:

Giulia Sergas (nella foto) si è classificata al 24° posto con 286 colpi (71 72 72 71, -2) nel CME Group Titleholders, torneo a invito che ha concluso la stagione del LPGA Tour sul percorso del The TwinEagles Club (par 72), a Naples in Florida. Si è imposta con 274 (67 68 69 70, -14) Na Yeon Choi, 25enne coreana al settimo titolo nel circuito e al secondo stagionale dopo il successo nell’US Women’s Open, il terzo major dell’anno. Nel suo palmares anche altre sette vittorie nel circuito di casa, la prima ad appena 17 anni. La Choi, che ha ricevuto un assegno di 500.000 dollari su un montepremi di 1.500.000 dollari, ha preceduto la connazionale So Yeon Ryu (276, -12), Brittany Lincicome (277, -11), l’australiana Karrie Web (278, -10), la giapponese Ai Miyazato (279, -9) e la francese Karine Icher (280, -8). Al settimo posto con 281 (-7) Cristie Kerr, la cinese Shanshan Feng, la spagnola Azahara Muñoz e la svedese Anna Nordqvist, al 18° con 284 (-4) la norvegese Suzann Pettersen, al 22° con 285 (-3) la coreana Jiyai Shin, al 26° con 287 (-1) la taiwanese Yani Tseng, numero uno mondiale e negli ultimi mesi in crisi di gioco, al 29° con 288 (par) Stacy Lewis, al 40° con 290 (+2) Paula Creamer e al 62° con 298 (+10) Michelle Wie, nei primi due giri in coda al gruppo delle 73 concorrenti ammesse all’evento. Torneo senza guizzi per la coreana Inbee Park (11ª con 282, -6) che però è terminata al primo posto nell’ordine di merito con un guadagno di 2.287.080 dollari. Alle sue spalle Na Yeon Choi ($ 1.981.834), Stacy Lewis ($ 1.872.409), Yani Tseng ($ 1.430.159) e Ai Miyazato ($ 1.334.977). La Sergas, che nel giro finale ha segnato cinque birdie e quattro bogey per il 71 (-1), ha concluso al 39° posto con $ 362.659 al termine di un’annata soddisfacente e con il fiore all’occhiello di ottime prestazioni in due major: nell’US Womens Open (quarta) e nel Wegmans LPGA Championship (nona). Terzo giro – E’ continuato anche nel terzo giro il regolare cammino poco sopra metà classifica di Giulia Sergas (nella foto), 27ª con 215 (71 72 72, -1) nel CME Group Titleholders, torneo a invito che conclude la stagione del LPGA Tour sul percorso del The TwinEagles Club (par 72), a Naples in Florida. La coreana Na Yeon Choi (204 – 67 68 69, -12) ha rilevato in vetta alla graduatoria la giapponese Ai Miyazato (205 – 70 64 71, -11) e un’altra asiatica, la coreana So Yeon Ryu, è al terzo posto con 206 (-10). Hanno chances nella corsa al titolo anche Brittany Lincicome e la francese Karine Icher, quarte con 207 (-9), la cinese Shanshan Feng e la svedese Anna Nordqvist, seste con 208 (-8). Poco probabile, invece, che possano rientrare Brittany Lang, la spagnola Beatriz Recari, l’australiana Karrie Webb e la norvegese Suzann Pettersen, ottave con 209 (-7), anche se le ultime due hanno tanta classe da poter compiere l’impresa. Fuori gioco, invece, Criste Kerr e la coreana Jiyai Shin, 17.e con 212 (-4), e Stacy Lewis, 24ª con 214 (-2). Ha recuperato posizioni la taiwanese Yani Tseng, da 49ª a 33ª con 217 (+1) e comunque ancora in difficoltà di gioco, e ha lasciato l’ultima posizione Michelle Wie, 69ª con 229 (+13). La Sergas ha girato in 72 (par) colpi con tre birdie e altrettanti bogey. Alla gara sono state ammesse 73 giocatrici classificatesi ai primi tre posti – o nei successivi se occupati da proettes già qualificate – di ogni torneo in calendario. Il montepremi è di 1.500.000 dollari. Secondo giro – Giulia Sergas, 28ª con 143 colpi (71 72, -1), si è mantenuta a metà classifica nel CME Group Titleholders, torneo a invito che conclude la stagione del LPGA Tour sul percorso del The TwinEagles Club (par 72), a Naples in Florida. Con un ottimo giro in 64 (-8) colpi e lo score di 134 (70 64, -10), è passata a condurre Ai Miyazato, 27enne giapponese di Higashi (Okinawa) con nove titoli nel circuito, di cui due ottenuti in stagione, e quindici nel Japan LPGA Tour. E’ inseguita con 135 (-9) dalla coreana Na Yeon Choi e con 137 (-7) da Brittany Lincicome, dalla norvegese Suzann Pettersen, dalla francese Karine Icher e dalla coreana Sun Young Yoo. Al settimo posto con 138 (-6) l’australiana Karrie Webb, la tedesca Sandra Gal e la coreana So Yeon Ryu. In rimonta la cinese Shanshan Feng, da 16ª a decima con 139 (-3), e in regresso Cristie Kerr da quarta a 18ª con 141 (-3), e Stacy Lewis, da 16ª a 24ª con 142 (-2). Ancora in bassa classifica la taiwanese Yani Tseng, leader del Rolex ranking attualmente in crisi di gioco, 49ª con 148 (+4), e sempre in coda al gruppo Michelle Wie, 78ª con 158 (+14). La Sergas è partita molto male con un triplo bogey alla terza buca, ma ricorrendo alla sua grande grinta è riuscita a concludere nel 72 del par segnando nelle rimanenti quindici buche quattro birdie contro un bogey. Alla gara sono state ammesse le giocatrici classificatesi ai primi tre posti – o nei successivi se occupati da proettes già qualificate – di ogni torneo in calendario. Il montepremi è di 1.500.000 dollari. Primo giro – Sul percorso del The TwinEagles Club (par 72), a Naples in Florida, Giulia Sergas è al 26° posto con 71 (-1) colpi dopo il primo giro del CME Group Titleholders, torneo a invito che conclude la stagione del LPGA Tour. Guida la classifica un terzetto con 66 (-6) composto dalla norvegese Suzann Pettersen e dalle coreane So Yeon Ryu e Sun Young Yoo con un colpo di vantaggio su Cristie Kerr, sulla francese Karine Icher, sull’australiana Lindsey Wright e sulla coreana Na Yeon Choi (67, -5). All’ottavo posto con 68 (-4) Brittany Lincicome e la coreana Jiyai Shin, al 16° con 70 (-2) Stacy Lewis e la giapponese Ai Miyazato, al 63° con 75 (+3) la taiwanese Yani Tseng, numero uno mondiale che continua ad avere problemi di gioco, e al 73° e ultimo Michelle Wie con 81 (+9). La Sergas ha segnato quattro birdie e tre bogey. Alla gara partecipano le giocatrici classificatesi ai primi tre posti di ogni torneo in calendario o nei successivi se occupati da proettes già qualificate. Il montepremi è di 1.500.000 dollari. Prologo – Sul percorso del The TwinEagles Club, a Naples in Florida, si conclude il LPGA Tour con la disputa del CME Group Titleholders (15-18 novembre), al quale partecipano le giocatrici classificatesi ai primi tre posti (o nei successivi se occupati da proettes già qualificate) di ogni torneo in calendario. Tra le partenti anche Giulia Sergas, che si è guadagnata l’ammissione con la quarta piazza nell’US Womens Open, il terzo major stagionale, e che grazie alla buona posizione nell’ordine di merito (39ª) ha potuto prendere parte alle gare a invito di fine stagione. Si appresta a vincere l’ordine di merito la coreana Inbee Park, che è anche tra le favorite insieme alle connazionali Na Yeon Choi, So Yeon Ryu e Hee Young Park, campionessa uscente, alle statunitensi Paula Creamer, Stacy Lewis e Cristie Kerr, alla giapponese Ai Miyazato, alla norvegese Suzann Pettersen e all’australiana Karrie Webb. Dopo un paio di buone prove ha nuovamente problemi di gioco la taiwanese Yani Tseng, leader mondiale, ma ha tanta classe da poter tornare ai suoi livelli in qualsiasi momento. Il montepremi è di 1.500.000 dollari.   I risultati