fbpx

La scomparsa di Giulio Cavalsani

  11 Ottobre 2013 News
Condividi su:

Giulio Cavalsani è scomparso all’età di 97 anni dopo una vita dedicata interamente al golf. E’ stato un ottimo giocatore che ha preso parte a molteplici campionati nazionali e internazionali riportando vittorie di indubbio prestigio. Negli anni Cinquanta ha iniziato la sua attività nei circoli divenendo Segretario del Golf Club Milano. Nel 1960 si è trasferito a Punta Ala dove nel 1962 gli è stato affidato l’incarico di progettista e direttore dei lavori per la costruzione del campo da golf. Con grande competenza, impegno e larghezza di mezzi a disposizione  riuscì trovare i terreni per la realizzazione del percorso e, superando  le grandi difficoltà di carattere tecnico incontrate, lo  completò a tempo di record. Infatti il tracciato, che si estende in un comprensorio di circa 60 ettari, venne aperto nel 1964 a soli due anni di distanza dall’inizio dei lavori e costituì a quel tempo, almeno in Europa, un vero e proprio record. Nel 1964 è divenuto Segretario del club di Punta Ala dove è rimasto fino al 1993 quando è andato in pensione. Nell’occasione venne nominato Segretario Onorario del circolo. E’ stato tra i fondatori dell’Associazione Segretari di Golf di cui ha ricoperto la carica di Presidente tra gli anni Settanta e Ottanta. La Federazione Italiana Golf esprime le più sincere condoglianze alla famiglia così duramente colpita, ricordando una persona di grande sensibilità e che ha sicuramente dato molto alla causa del golf.