fbpx

ISPS Handa World Blind e Italian Open al Parco de’ Medici

Golf Club Parco De'Medici
  29 Settembre 2018 News
Condividi su:

Il golf oltre ogni ostacolo per rafforzare il messaggio di uno sport per tutti e dalla grande forza aggregante. Sono queste le premesse con le quali si avvicina l’inizio del 12° ISPS Handa World Blind Golf Championships (4.5 ottobre), ossia il campionato mondiale per atleti non vedenti, in programma a Roma, presso il Golf Club Parco De’ Medici (nella foto), anticipato dall’ISPS Handa Italian Open (1-2 ottobre) giunto all’ottava edizione. Entrambe le manifestazioni si disputeranno sulla distanza di 36 buche medal.

Saranno ai nastri di partenza 54 giocatori, accompagnati dalle loro guide, 47 uomini e sette donne, provenienti da 14 nazioni: Australia, Canada, Inghilterra, Galles, Irlanda, Austria, Giappone, Corea del Sud, Scozia, Irlanda del Nord, Sudafrica, Spagna, Stati Uniti e naturalmente Italia.. Si competerà per le classifiche scratch e pareggiata in tutte le categorie di visus (B1, B2, B3). I due eventi sono organizzati dalla Blind Golf Italy Asd, con main sponsor la ISPS Handa, tramite la International Blind Golf Association.

Cinque i giocatori italiani in campo: Andrea Calcaterra, Massimo Bozzetto, Mirko Ghiggeri, Stefano Palmieri e Chiara Pozzi Giacosa. Oltre ai rappresentanti azzurri, tutti in grado di competere per le posizioni di rilievo, garantiscono un ottimo livello di gioco nelle varie categorie la presenza dell’inglese John Eakin, del canadese Keifer Jones, dell’americano Jeremy Poincenot, del pluricampione israeliano Zohar Sharon e delle ladies Linda Port, statunitense, e Jenny McCallum, australiana. Tra i rookie c’è attesa per le prove dell’americano Chad NeSmith e dello spagnolo Marc Oller.

La competizione rientra nel Progetto Ryder Cup 2022 della Federazione Italiana Golf con l’obiettivo di porre in evidenza il golf come strumento d’inclusione sociale anche per persone con disabilità. La FIG, peraltro, ha costituito al suo interno un settore paralimpico con un qualificato staff tecnico al fine di sostenere e agevolare la pratica e il gioco del maggior numero di golfisti disabili in Italia.