fbpx

Internazionali d’Italia: a Daydou e Spitz Ortolani 2°, Mazzoli Farina e Borin terzi

  22 Marzo 2015 News
Condividi su:

Il francese Alexandre Daydou e l’austriaca Emma Spitz hanno vinto i Campionati Internazionali d’Italia che si sono svolti sui percorsi Circolo Golf Is Molas (maschile) e del Golf Club Garlenda (femminile), entrambi par 72.   Nel torneo maschile, sul tracciato del club di Pula (CA), Alexandre Daydou, dopo aver preso il comando nel terzo turno, ha tenuto un buon ritmo nel quarto e con un 71 (-1) e lo score di 281 (71 70 69 71, -7) ha contenuto il tentativo di rimonta di un brillante Michele Ortolani (Monticello) che ha ottenuto una meritatissima seconda piazza con 285 (71 72 72 70, -3). Altro protagonista Stefano Mazzoli (Monticello), terzo con 286 (71 71 70 74, -2), alla pari con l’olandese Robbie Van West e con il transalpino Leonard Bem. Al sesto posto con 287 (-1) il tedesco Christian Braunig, al settimo con 288 (par) l’altro tedesco Warayu Melzer, al 12° con 290 (+2) Carlo Casalegno, al 16° con 291 (+3) Michele Cea, al 21° con 293 (+5) Guido Migliozzi e Gianmaria Rean Trinchero, al 24° con 294 (+6) Andrea Saracino e Rocco Sanjust.   Nel Nations Trophy successo della Finlandia (Kristian Kulokorpi, Miki Kuronen, Lauri Ruuska) con 420 colpi (137 142 141, – 12) davanti all Italia 2 (Luca Cianchetti, Stefano Mazzoli, Federico Zuckermann) con 430 (144 143 143, -2). In terza posizione con 433 (+1) Francia 1 e Olanda 2, in quinta con 437 (+5) Austria 1 e in nona Italia 1 (Paolo Ferraris, Guido Migliozzi, Jacopo Vecchi Fossa) con 442 (146 148 148, +10).   Campionato femminile – Il torneo femminile, una delle manifestazioni che si inquadra nei festeggiamenti per i cinquant’anni di vita del Golf Club Garlenda, si è disputato sulla distanza di 54 buche, anziché su 72, a causa delle sospensioni dovute alla pioggia. La classifica aveva assunto il suo aspetto definitivo praticamente al termine della terza giornata, quanto è stato deciso di sospendere il gioco, che poi è ripreso solo nel pomeriggio della quarta, Infatti le giocatrici che sono tornate in campo non hanno apportato sensibili variazioni alla graduatoria stessa.   Emma Spitz si è imposta con 212 colpi (72 71 69, -4) e con un buon margine sulla connazionale Sarah Schober (215, -1). Subito dietro con 218 (+2) Ludovica Farina (Villa Condulmer, 75 72 71) e Barbara Borin (Olgiata, 73 73 72) che hanno dato tono alla prestazione azzurra. Al quinto posto con 220 (+4) la belga Diane Baillieux e la francese Mathilde Claisse, al settimo con 221 (+5) Camilla Mazzola, Lucrezia Colombotto Rosso e la cinese Xiaolin Tian, tesserata per il GC Ambrosiano, al 13° con 222 (+6) Carlotta Ricolfi.   Nel Nations Trophy ha prevalso Francia 1 (Marion Veysseyer, Mathilde Claisse, Elisabeth Codet) con 437 colpi (147 143 147, +2) seguita da Austria 1, con lo stesso score ma punteggi scartati più alti, e da Austria 2 (439, +7). Al quarto posto con 440 (147 149 144, +8) Italia 1 (Martina Flori, Carlotta Ricolfi, Ludovica Farina) e all’ottavo con 450 (154 144 152, +18) Italia 2 (Lucrezia Colombotto Rosso, Arianna Scaletti, Carolina Caminoli).

 

TERZO GIRO – Si concludono i Campionati Internazionali d’Italia, maschili e femminili, dove sono in gara alcuni tra i migliori dilettanti del continente insieme a numerosi azzurri.   Mazzoli secondo – Nel torneo maschile, sul tracciato d del Circolo Golf Is Molas (par 72) a Pula (CA), nuovo cambio della guardia in vetta alla graduatoria dove si è portato con 210 colpi (71 70 69, -6) il francese Alexandre Daydou, ma Stefano Mazzoli (Monticello) nella foto, secondo con 212 (71 71 70, -4), potrà giocarsela con ottime possibilità pure se ha due colpi di ritardo. In lotta per il successo anche il tedesco Warayu Melzer, terzo con 213 (-3), il finlandese Lauri Ruuska, quarto con 214 (-2), Michele Ortolani (Monticello, 71 72 72) e l’olandese Robbie Van West, quinti con 215 (-1). In buona posizione, ma forse un po’ lontani per sperare, Niccolò Capacchietti, il finlandese Kristian Kulokorpi e il transalpino Leonard Bem, settimi con 216 (par), e sono tra i top ten anche Michele Cea e Francesco Donaggio, decimi con 218 (+2). Al 21° posto con 220 (+4) Gianluca Bolla, Gianmaria Rean Trinchero e Riccardo Leo. Il taglio dopo 54 buche ha lasciato in gara 64 concorrenti, compresi 28 italiani.   Gioco sospeso al GC Garlenda – Il terzo giro del torneo femminile, una delle manifestazioni che si inquadra nei festeggiamenti per i cinquant’anni di vita del Golf Club Garlenda (par 72), è stato sospeso per la pioggia, ma la classifica non dovrebbe subire significative variazioni nella parte alta. Ha decisamente allungato il passo l’austriaca Emma Spitz, leader con 212 (72 71 69, -4) e con tre colpi di margine sulla connazionale Sarah Schober (215, -1). In terza posizione con 218 (+2) Ludovica Farina (Villa Condulmer, 75 72 71) e Barbara Borin (Olgiata, 73 73 72), in quinta con 220 (+4) la belga Diane Baillieux e la francese Mathilde Claisse, in settima con 221 (+5) Camilla Mazzola, Lucrezia Colombotto Rosso e la cinese Xiaolin Tian, tesserata per il GC Ambrosiano, in 13ª con 222 (+6) Carlotta Ricolfi.     SECONDO GIRO – I giocatori stranieri stanno tenendo banco nei Campionati Internazionali d’Italia maschili e femminili, ma alcuni azzurri sono ancora in grado di dire la loro nelle 36 buche che mancano alla conclusione   Nel torneo maschile, sul tracciato di Is Molas (par 72) a Pula (CA), è passato a condurre con 139 (69 70, -5) il finlandese Miki Kuronen che ha un colpo di vantaggio sull’inglese Jack Singh-Brar (140, -4). Al terzo posto con 141 (-3) il francese Alexandre Daydou e l’austriaco Michael Ludwig e al quinto con 142 (-2) Stefano Mazzoli (Monticello) che ha ripetuto il 71 (-1) iniziale con cui si è mantenuto sulla scia dei primi.   Sono in buona posizione anche Niccolò Capacchietti (74 69) e Michele Ortolani (71 72), sesti con 143 (-1) insieme agli olandesi Max Albertus e Peter Melching, al francese Leonard Bem  e al tedesco Warayu Melzer. Al 12° posto con 144 (par) Francesco Donaggio, Jacopo Guasconi e Daniele Bomarsi, al 18° con 145 (+1) Rocco Sanjust, Alessandro Stucchi e Michele Cea, al 30° con 147 (+3) Filippo Campigli, Carlo Casalegno e Riccardo Leo.   Nel Campionato femminile, una delle manifestazioni che si inquadra nei festeggiamenti per i cinquant’anni di vita del Golf Club Garlenda (par 72), nuova leader con 143 (72 71, -1) è l’austriaca Emma Spitz che precede di misura le transalpine Mathilde Claisse e Margot Bechadergue (144, par). Sono in quarta posizione con 146 (+2) e con ottime chance di salire ancora Lucrezia Colombotto Rosso (75 71, Torino) e Barbara Borin (73 73, Olgiata), che hanno la compagnia della svizzera Azelia Meichtry, della francese Marion Veysseyre e dell’austriaca Sarah Schober.   Subito dietro, none con 147 (+3), Camilla Mazzola (78 69) e Ludovica Farina (75 72), quindi 12ª con 148 (+4) la cinese Xiaolin Tian, tesserata per il GC Ambrosiano, 15ª con 149 (+5) Carlotta Ricolfi, 23ª con 152 (+8) Emilie Alba Paltrinieri e 26.e con 153 (+9) Carolina Caminoli, Anna Zanusso, Carlotta Lanzi e Camilla Mortigliengo. Entrambe le gare si svolgono sulla distanza di 72 buche medal. Il taglio, dopo 54, lascerà in gara i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto.   PRIMO GIRO – Sui percorsi del Circolo Golf Is Molas e del Golf Club Garlenda, entrambi par 72, sono iniziati i Campionati Internazionali d’Italia, rispettivamente maschili e femminili.   Nel torneo maschile, sul tracciato di Pula (CA), grazie a un ottima prestazione sottolineata da 68 (-4) colpi, guida la classifica il finlandese Lauri Ruuska, ma hanno ben risposto il connazionale Miki Kuronen, l’olandese Robbie Van West e il tedesco Christian Braunig, secondi con 69 (-3). In quinta posizione con 70 (-2) l’inglese Jack Singh-Barr e l’austriaco Michael Ludwig e in settima con 71 (-1) i primi giocatori italiani, Stefano Mazzoli (Monticello), Daniele Bomarsi (Golf Nazionale), Gianmaria Rean Trinchero (Valle d’Aosta) e Michele Ortolani (Monticello) affiancati dai tedeschi Thomas Rosenmueller e Max Bogel e dal francese Alexandre Daydou. Subito dietro Jacopo Guasconi, Guido Migliozzi, Gianluca Bolla e Lorenzo Magagnin, 14.i con 72 (par), Andrea Saracino, Federico Zuckermann, Zenjiro Matsui, Francesco Donaggio, Giacomo Fortini e Michele Cea, 19.i con 71 (+1).   Nel Campionato femminile, una delle manifestazioni che si inquadra nei festeggiamenti per i cinquant’anni di vita del circolo ligure, ha preso il comando con 70 (-2) colpi la francese Margot Bechadergue, davanti alla finlandese Anna Backman (71, -1). Le uniche due giocatrici scese sotto par sono seguite da quattro concorrenti al terzo posto con 72 (par): Carlotta Ricolfi (Sanremo), le austriache Emma Spitz e Sarah Schober e la transalpina Agathe Laisne. Al settimo con 73 (+1) Torbica Tasa, Barbara Borin e le francesi Charlotte Lafourcade e Marion Veysseyre. In buona classifica Camilla Mortigliengo e la cinese Xiaolin Tian, tesserata per il GC Ambrosiano, 11.e con 74 (+2), Angelica Moresco, Carlotta Lanzi, Ludovica Farina, Elena Pagni, Lucrezia Colombotto Rosso e Maeve Rossi, 20.e con 75 (+3). Entrambe le gare si svolgono sulla distanza di 72 buche medal. Il taglio, dopo 54, lascerà in gara i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto.     PROLOGO – Sui percorsi del Circolo Golf Is Molas e del Golf Club Garlenda si disputano dal 19 al 22 marzo rispettivamente i Campionati Internazionali d’Italia maschili e femminili.   Nel torneo maschile, sul tracciato di Pula (CA), dove saranno in gara 132 concorrenti, tra gli italiani hanno ottime chances Guido Migliozzi (Montecchia), Paolo Ferraris (Royal Park I Roveri), Jacopo Vecchi Fossa (Modena). Michele Cea (Parco di Roma), Federico Zuckermann (Firenze), Filippo Campigli (Torino), Stefano Mazzoli (Monticello) e Gianmaria Rean Trinchero (Valle d’Aosta) e tra gli stranieri gli austriaci Markus Maukner e Johannes Schwab, l’olandese Robbie Van West, il tedesco Max Bogel e il francese Thomas Le Berre.   Nel Campionato femminile, una delle manifestazioni che si inquadra nei festeggiamenti per i cinquant’anni di vita del circolo ligure, le partenti saranno 120. Numerose le concorrenti in grado di competere per il titolo quali le azzurre Carlotta Ricolfi (Sanremo), Martina Flori (Montelupo), Ludovica Farina (Villa Condulmer), Lucrezia Colombotto Rosso (Torino), Arianna Scaletti (Croara) e Carolina Caminoli (Castelgandolfo). Tra le giocatrici straniere ricordiamo le francesi Marion Veysseyre e Aghate Laisne, le belghe Diane Baillieux e Clara Aveling, l’austriaca Emma Spitz e la cinese Xiaolin Tian, tesserata per il GC Ambrosiano. Entrambe le gare si svolgono sulla distanza di 72 buche medal. Il taglio, dopo 54, lascerà in gara i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto.   Risultati maschili Risultati femminili