PGA Tour: Justin Thomas attacca e fa il vuoto

thomas-justin
  12 Luglio 2020 In primo piano
Condividi su:

Nel Workday Charity Open il numero cinque mondiale punta al 13° successo. Jon Rahm quasi in coda alla classifica

Justin Thomas, numero cinque mondiale, ha decisamente attaccato e con un parziale di 66 (-6, sei birdie) e lo score di 200 (68 66 66, -16) è passato a condurre nel Workday Charity Open (PGA Tour) che si sta svolgendo al Muirfield Golf Club (par 72) di Dublin in Ohio. E’ seguito a due colpi dall’emergente norvegese Viktor Hovland (202, -14) e a tre da Collin Morikawa (203, -13), che ha ceduto dopo essere stato in vetta per due turni.

In quarta posizione con 205 (-11) Sam Burns e Kevin Streelman e in ottava con 207 (-9), Rickie Fowler e il giapponese Hideki Matsuyama, entrambi in recupero, che però difficilmente potranno inserirsi nella corsa al titolo con un ritardo di sette colpi. Gara nell’anonimato di Patrick Cantlay, 33° con 214 (-2), di Patrick Reed, 48° con 214 (-2), di Phil Mickelson, 59° con 216 (par). Molto deludente lo spagnolo Jon Rahm, numero due del world ranking, 62° con 217 (+1), il quale con un successo avrebbe potuto detronizzare il nordirlandese Rory McIlroy. Sono usciti al taglio Brools Koepka (143, -1), out per un colpo, Jordan Spieth, (144, par), Matthew Wolff (149, +5), secondo la scorsa settimana nel Rocket Mortgage Classic, e l’inglese Justin Rose (154, +10).

Justin Thomas (nella foto), 27enne di Louisville con dodici titoli sul circuito (due in stagione) comprensivi di un major (PGA Championship, 2017) non ha segnato bogey sulle 54 buche e ha compiuto il 42° giro bogey free dalla stagione 2014-2015. Per la 13ª volta è leader dopo tre turni e nelle precedenti dodici ha vinto in otto occasioni. Si gioca a porte chiuse, rispettando le distanze sociali e con le nuove norme sanitarie adottate dal PGA Tour (addetti ai lavori ammessi nel club solo dopo l’esito dei test). Il montepremi è di 6.200.000 dollari.

“Buca in uno” di Bronson Burgoon – Bronson Burgoon, 33enne di The Woodlands (Texas) senza successi sul tour e una gara persa al playoff, ha realizzato una “hole in one” mettendo a segno la palla dal tee alla buca 8, par 3 di 166 yards, utilizzando un ferro 8. Con l’ace anche tre birdie e due bogey per il parziale di 69 (-3) e il 29° posto con 211 (-5). E’ la terza buca in uno del torneo dopo quelle ottenute nel primo giro da Keegan Bradley, 48° come Reed (buca 4, par 3 di 209 yards, ferro 6) e ds Jason Kokrak, fuori al taglio (buca 16, par 3 di 198 yards, ferro 7).

Diretta su GOLFTV – Il Workday Charity Open viene trasmesso in diretta da GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Quarta giornata: domenica 12 luglio, a partire delle ore 15. Commento di Maurizio Trezzi e di Alessandro Bellicini.

I RISULTATI