fbpx

LPGA: Lydia Ko al comando del major

Lydia Ko
  12 Giugno 2016 In primo piano
Condividi su:

La neozelandese Lydia Ko, numero uno mondiale, è passata al comando con 211 colpi (71 70 70, -2) nel KPMG Women’s Championship, il secondo dei cinque major stagionali femminili in svolgimento sul percorso del Sahalee Country Club (par 71), a Sammamish nello stato di Washington, dove non ha superato il taglio Giulia Molinaro, 86ª con 151 (77 74, +9), ed è stata costretta al ritiro Giulia Sergas.

Sarà un giro finale molto combattuto in cui la 19enne neozelandese, nata a Seoul in Corea, dovrà far ricorso a tutta la sua classe per mantenere l’esiguo margine su Gerina Piller e su Brittany Lincicome, seconde con 212 (-1), e sulle coreane Amy Yang, Chella Choi e Mirim Lee, sulla svedese Anna Nordqvist, sulla canadese Brooke M. Henderson, numero quattro al mondo, e sulla thailandese Ariya Jutanugarn – vincitrice delle ultime tre gare a cui ha preso parte – tutte al quarto posto con 213 (par).

Hanno chances anche la norvegese Suzann Pettersen, decima con 214 (+1), e l’australiana Minjee Lee, 15ª con 215 (+2). Tireranno, invece, conti in rosso la cinese Shanshan Feng, 23ª con  218 (+5), Lexi Thompson, numero tre del world ranking, 39ª con 221 (+8), Stacy Lewis e l’australiana Karrie Webb, 47.e con 222 (+9), e la giapponese Haru Nomura, 70ª con 226 (+13), che avevano ambizioni ben diverse alla vigilia.

Su un tracciato molto difficoltoso, dove solo tre concorrenti sono scese sotto par, a Lydia Ko (nella foto) è bastato un 70 (-1) con tre birdie e due bogey per salire in vetta e avere la possibilità di portare a tredici i titoli nel LPGA Tour tra i quali figurano già due major.

Il montepremi del KPMG Women’s Championship è di 3.500.000 dollari, il più alto del LPGA Tour dopo quello di 4,5 milioni di dollari dell’US Womens Open, il terzo major dell’anno (7-10 luglio, San Martin, California).

 

I RISULTATI