fbpx

LET Access, Nina Pegova vince il Flumserberg Ladies Open. Virginia Elena Carta è 4/a

  04 Settembre 2021 In primo piano
Condividi su:

In Svizzera la russa batte al play-off l’amateur tedesca Charlotte Back e conquista il secondo successo in carriera

Nina Pegova vince il Flumserberg Ladies Open, torneo del LET Access che si è giocato sul percorso del Gams-Werdenberg Golf Club (Par 72), a Gams, in Svizzera. La russa ha trovato il successo grazie ad un ultimo giro da 65 (-7) colpi che le ha permesso di salire in vetta dalla ottava posizione, ma ha dovuto lottare al play-off contro la sorprendente amateur tedesca Charlotte Back, classe 2004. In totale, entrambe hanno collezionato uno score di 205 (-11), mentre si piazza al terzo posto l’inglese Lily May Humphreys, leader dell’ordine di merito, con 206 (-10). Grande prestazione per Virginia Elena Carta, che chiude al quarto posto con un totale di 210 (70 71 69, -6) insieme alla svizzera Priscilla Schmid, all’indiana Amandeep Drall, all’austriaca Katharina Muehlbauer e alla ceca Kristyna Napoleaova. L’azzurra, che si è recentemente qualificata per lo Stage II del LPGA Tour Qualifying School, è stata la migliore tra le quattro italiane che hanno preso parte alla manifestazione.

Buona prova anche per le amateur Erika De Martini e Alessia Fornara, che chiudono rispettivamente 38/a con 220 (74 72 74, +4) e 54/a con 223 (75 73 75, +7). L’altra dilettante in gara, Sara Berselli, non è invece riuscita a superare il taglio per un solo colpo e si è fermata dopo due giri al 68/o posto con un totale di 154 (+10).

Dopo tre secondi posti nel 2021 (all’AMUNDI Czech Ladies Challenge, al Golf Flanders LETAS Trophy e al Santander Golf Tour Zaragoza), arriva la prima vittoria in stagione per Nina Pegova sul LET Access e succede nell’albo d’oro alla finlandese Sanna Nuutinen. La russa incassa un assegno di 6.400 euro su un montepremi complessivo di 40.000 e conquista il secondo successo in carriera dopo quello ottenuto nel 2019 al Viaplay Ladies Finnish Open.

Nella foto, Virginia Elena Carta