fbpx

European Ladies’ Amateur: l’élite continentale a confronto

  19 Luglio 2022 In primo piano
Condividi su:

 Le azzurre Alessandra Fanali, Francesca Fiorellini, Carolina Melgrati, Alessia Nobilio, Emilie Alba Paltrinieri e Anna Zanusso tra le protagoniste

Al Golf de Saint‑Germain, in Francia, prende il via la 35ª edizione dell’European Ladies’ Amateur Championship, ossia il Campionato Europeo della categoria, in programma dal 20 al 23 luglio. Sei le azzurre in gara: Alessandra Fanali, Francesca Fiorellini, Carolina Melgrati, Alessia Nobilio, Emilie Alba Paltrinieri e Anna Zanusso. Saranno supportate da Roberto Zappa, Commissario Tecnico Squadra Nazionale Femminile Dilettanti della FIG, e dalla accompagnatrice Emanuela Baj.

A Saint-Germain-en-Laye saliranno sul tee di partenza 144 concorrenti in rappresentanza di 35 nazioni che si affronteranno sulla distanza di 72 buche (18 al giorno), formula stroke play. Al termine del terzo round accederanno al quarto le prime 60 classificate e le pari merito al 60° posto.

Numerose le candidate al titolo in un contesto che comprende praticamente l’élite continentale e in cui le azzurre sono tutte in grado di competere ad alto livello. Da seguire la tedesca Paula Schulz-Hanssen, vincitrice nel 2020, le austriache Emma Spitz e Isabella Holpfer, le spagnole Cayetana e Blanca Fernandez-Garcia Poggio, la svedese Meja Ortengren, la francese Lilas Pinthier e l’inglese Euphemie Rhodes.

Molto agguerrito il team danese che punta in particolare sulle sorelle Cecilie Leth-Nissen e Amalie Leth-Nissen e su Natacha Høst Husted, rispettivamente a giugno prima e seconde a pari merito nello Smorum Ladies Open, evento del LET Access.

Non difenderà il titolo conquistato lo scorso anno al Royal Park I Roveri la svedese Ingrid Lindblad e sarà assente anche Benedetta Moresco, quest’ultima impegnata in Francia nell’Amundi Evian Championship (21-24 luglio), il quarto major stagionale femminile. Al via, a titolo personale, Maria Vittoria Corbi e Valentina Albertazzi.

L’evento è nato nel 1986 e fu la tedesca Martina Koch a inaugurare l’albo d’oro, che poi concesse il bis (1990). Le azzurre lo hanno vinto quattro volte in uno straordinario quadriennio in cui si imposero di seguito Silvia Cavalleri (1996-1997), Giulia Sergas (1998) e Sophie Sandolo (1999). Hanno fatto doppietta anche la spagnola Carlota Ciganda (2004-2008) e la svedese Caroline Hedwall (2007-2009) e si sono fregiate del titolo, tra le altre, la tedesca Sophia Popov, vincitrice di un major (AIG Women’s Open, 2020), la belga Florence Descampe, a segno in un Ladies Italian Open (1990), la francese Celine Boutier, l’inglese Bronte Law e la svedese Maria Hjorth.

Livescoring

Nella foto: Alessandra Fanali