fbpx

DP World Tour: show azzurro ad Abu Dhabi con F. Molinari e Migliozzi leader

  20 Gennaio 2023 In primo piano
Condividi su:

Nell’Abu Dhabi HSBC Championship, primo dei cinque eventi delle Rolex Series, i due italiani hanno un colpo di vantaggio sull’australiano Jason Scrivener. Buona prova di Edoardo Molinari, che occupa il 22° posto

Show azzurro ad Abu Dhabi dove Francesco Molinari e Guido Migliozzi si sono portati al comando con 134 (-10) colpi nel secondo giro dell’Abu Dhabi HSBC Championship, primo dei cinque eventi delle Rolex Series del DP World Tour 2023 che si sta disputando sul percorso del Yas Links Abu Dhabi (par 72) nell’Emirato arabo. I leader precedono di un colpo l’australiano Jason Scrivener, terzo con 135 (-9), e di due i francesi Alexander Levy e Victor Perez, lo scozzese Scott Jamieson, lo svedese Alexander Bjork e il sudafricano George Coetzee, quarti con 136 (-8). In buona posizione anche Edoardo Molinari, vice capitano europeo alla prossima Ryder Cup, 22° con 139 (67 72, -5), affiancato dal capitano, l’inglese Luke Donald, in vetta dopo un round e penalizzato da un 75 (+3). Sono usciti al taglio il belga Thomas Pieters, 84° con 145 (+1), che difendeva il titolo, e lo statunitense Patrick Reed, 103° con 148 )+4).

I due azzurri hanno confermato l’ottima condizione espressa la scorsa settimana nell’Hero Cup, dove erano stati imbattuti protagonisti sul successo dell’Europa Continentale sul team della Gran Bretagna & Irlanda. Guido Migliozzi (65 69) è risalito dal secondo posto con un parziale di 69 (-3). Ha avuto un avvio difficile con bogey alla seconda buca però rapidamente recuperato con un birdie alla sesta, poi è arrivato al vertice con tre birdie a chiudere. Francesco Molinari ha rimontato dalla quinta piazza raddoppiando il 67 (-5) iniziale. Dopo una bella partenza dalla buca 10 con due birdie, ha trovato sulla sua strada un doppio bogey e un bogey in sequenza. Dopo essere passato al giro di boa in 37 (+1), ha cambiato marcia nel rientro con ben sei birdie in nove buche. Il round è stato sospeso per oscurità con tre giocatori ancora in campo che non influiranno sulla classifica.
Le interviste – “Sono state – ha detto Francesco Molinari – due giornate diverse: nel primo giro c’era più vento e ho giocato in modo piuttosto regolare, nel secondo ho commesso qualche errore in più, ma insieme a tante cose buone. Ho imbucato un paio di putt molto lunghi e ho messo la palla quasi sempre vicina alla buca. Spero comunque di migliorare ulteriormente nei prossimi due round. E’ un percorso difficile, in cui gli errori si pagano a volte anche in maniera pesante, come mi è accaduto, ma io preferisco concentrarmi sulle cose positive. Sono soprattutto soddisfatto di aver visto sul campo i progressi che ho fatto grazie al lavoro invernale”.

Guido Migliozzi ha dichiarato “E’ stata una giornata particolare non iniziata come avrei voluto, sbagliando due drive e subendo un bogey. Comunque sono rimasto concentrato, fiducioso nel mio gioco e ho recuperato. In particolare ho salvato un gran par alla buca 15 che mi ha dato la carica giusta per affrontare le ultime tre buche molto difficili, che il vento rende ancor più problematiche, e ho terminato come meglio non potevo con tre birdie di fila. Sto esprimendomi bene, in campo mi sento a mio agio e spero di sfruttare al meglio questa condizione. Sono felice di disputare il terzo turno con Francesco”.

Nella foto: Francesco Molinari