fbpx

Challenge Tour: ultimo appello per accedere al Grand Final

  11 Ottobre 2022 In primo piano
Condividi su:

Ultimo appello sul Challenge Tour per entrare tra i primi 45 della money list i quali andranno a giocarsi le venti ‘carte’ per il DP World Tour 2023, che verranno assegnate ai primi classificati nella Road To Mallorca (ordine di merito) dopo la prossima e ultima gara del circuito, il Rolex Trophy Challenge Tour Grand Final (3-6 novembre, Mallorca, Spagna).

Si disputa l’English Trophy presented by Rocket Yard Sports Marketing  (13-16 ottobre) al Frilford Heath Golf Club di Abingdon, in Inghilterra, dove saranno al via cinque azzurri: Lorenzo Scalise, Matteo Manassero, Jacopo Vecchi Fossa, Enrico Di Nitto e Aron Zemmer.

Gara delicata per Scalise, che è scivolato fino al 43° posto della money list dopo cinque tagli subiti di fila e che ora ha poco meno di 3.400 punti di margine sul 46° che dovrà difendere per entrare nel field a Mallorca. Chances anche per Manassero che si trova in 63ª posizione e che per accedere tra gli eletti deve vincere o essere runner up. Gli altri tre italiani hanno necessità anche loro come Manassero di un exploit, ma per mantenere la ‘carta’. Appare in un buon momento Zemmer, la scorsa settimana undicesimo nel British Challenge.

Saranno sul tee di partenza 18 dei primi venti della Road To Mallorca, compresi i primi sette tesi a mantenere la posizione, anche se per loro la ‘carta’ è ormai acquisita, perché ha importanza anche l’ordine di classifica finale. Di prestigio poi essere il numero uno della stagione, obiettivo per il quale sono in particolare impegnati il sudafricano Juan Carlo Ritchie, che la scorsa settimana, grazie al secondo posto nel British Challenge, è tornato leader (lo era stato a inizio stagione), risalendo dall’undicesima piazza dove era sceso per essersi distratto troppo sul DP World Tour, e il tedesco Alexander Knappe, che ha un ritardo di circa 1.500 punti. Saranno i favoriti insieme agli svedesi Mikael Lindberg (n. 3) e Jens Dantorp (n. 5), all’inglese Nathan Kimsey (n. 4), al tedesco Freddy Schott (n. 6) e al neozelandese Daniel Hillier (n. 7). Tra gli altri sarà piuttosto motivato lo scozzese Euan Walker, che ha scalato 43 gradini del ranking per portasi proprio sul 20° dopo il successo nel British Challenge. Il montepremi è di 230.000 sterline (circa 264.000 euro).

Nella foto: Lorenzo Scalise