fbpx

IBL Banca Pro Am Invitational Memorial Vincenzo Giordano alla squadra di Scott Henry Scatta l’EMC Golf Challenge

  30 Settembre 2015 News
Condividi su:

La squadra del professionista scozzese Scott Henry, con i dilettanti Alessio Gattamelata, Angelo Profeta e Tullio Foresta, (nella foto) ha vinto sul percorso dell’Olgiata Golf Club con lo score di “meno 16”, la IBL Banca Pro Am Invitational – Memorial Vincenzo Giordano, che ha fatto da prologo all’EMC Golf Challenge (1-4 ottobre),  torneo in calendario nell’European Challenge Tour e nell’Italian Pro Tour, che ha quale Title Sponsor EMC, leader mondiale nelle tecnologie al servizio dell’innovazione e nella gestione dell’informazione. Al secondo posto con “meno 15” il team dell’inglese Paul Maddy, con Franca Lo Giudice, Francesco D’Eramo e Maria Tillman, quindi con lo stesso score di “meno 14”, ma messe nell’ordine dai punteggi realizzati sulle ultime nove buche, le formazioni condotte dal gallese Stuart Manley, con Giuseppe Luchi, Renzo Coppi e Umberto Biagi, dal francese Sebastien Gros, con Lucio Veneziani, Aldo Di Battista e Luigi Fiorillo, e da Andrea Maestroni, con Claudio Cappellini, Alessandro Crovati e Paolo Consolini. La Pro Am (18 buche) si è disputata con formula “Par is your friend and use your Pro” e per la classifica sono stati conteggiati solamente birdie ed eagle.   IBL Banca, major sponsor della “cinque giorni” olgiatina,  è stata il Title Sponsor  e sponsor unico della Pro Am, prima edizione del Memorial dedicato a Vincenzo Giordano, scomparso nel 2012, fondatore e per molti anni Presidente di IBL Banca. E anche grande estimatore e appassionato di golf, che ha praticato proprio sui green dell’Olgiata Golf Club. Sotto la sua guida il Gruppo Bancario IBL Banca, specializzato nel settore dei finanziamenti tramite cessione del quinto, ha intrapreso un percorso di crescita e sviluppo che lo ha portato a posizionarsi oggi tra i leader di mercato. IBL Banca nel tempo ha ampliato la sua offerta con prodotti di raccolta, in particolare conti deposito, con prodotti assicurativi e con altri prodotti finanziari, anche tramite lo sviluppo di partnership con primari operatori terzi.   Inizia l’EMC Golf Challenge – Dopo la Pro Am via al torneo, che avrà quale teatro l’Olgiata Golf Club, un tracciato impegnativo, selettivo, tecnico e che ha appena ottenuto la prima posizione nella Top Ten 2015 dei campi da golf. Alla partenza quasi tutti i migliori esponenti del circuito, impegnati nella volata finale che condurrà in Oman, dove nel NBO Golf Classic Grand Final (4-7 novembre) a Muscat, ai primi 15 classificati nella money list saranno gratificati con la ‘carta’ per l’European Tour 2016. Ammessi alla kermesse conclusiva solo i primi 45 dell’ordine di merito. Nella strada verso l’Oman ci sono ancora tre gare e pertanto assume molta importanza l’EMC Golf Challenge, che potrà consolidare le posizioni di chi è avanti oppure dare speranze a coloro che inseguono alla luce anche del buon montepremi, 180.000 euro, e della prima moneta dii 28.800 euro, ma sono sicuramente appetibili anche la seconda (E 19.800) e la terza (E 12.600).   Ha grandi speranze Lorenzo Gagli, 38° nella graduatoria dei guadagni e teso ad avvinarsi quanto più potrà all’alta graduatoria. “Sono su di morale – ha detto –  perché nelle ultime settimane ho giocato bene. Cercherò di fare del mio meglio e poi a fine anno tireremo le somme. Dopo l’Open d’Italia, in cui la mia prestazione è stata alterna, mi sono innanzi tutto riposato, perché venivo da un periodo molto impegnativo con gare sul Challenge Tour e con trasferimenti faticosi. Dovevo recuperare energie, ho fatto palestra per essere più in forma fisicamente e mentalmente. Anche in questa occasione, come all’Open, mi farà da caddie Emanuele Canonica, il mio maestro. La sua presenza per me è molto importante”. Insieme al toscano saranno alla partenza altri 14 giocatori italiani: i romani Andrea Pavan e Marco Bernardini, il reatino Stefano Pitoni,  i lombardi Andrea Maestroni, Filippo Bergamaschi, Andrea Rota e Nino Bertasio,  il veneto Niccolò Quintarelli, il ligure Andrea Ravano, il pugliese Francesco Laporta, i piemontesi Matteo Delpodio, Alessandro Tadini e Leonardo Motta, biellese d’adozione, e il dilettante emiliano Luca Cianchetti. Alcuni hanno ancora chances di staccare il biglietto per il volo verso l’Oman con un paio di risultati “pesanti”: Tadini, Pavan, Delpodio, Quintarelli, Ravano e Bertasio.   Ampia la rosa dei favoriti soprattutto quanto vi sono nel field dodici dei primi 15 nell’ordine di merito compresi il francese Sebastien Gros, leader, il portoghese Ricardo Gouveia, secondo e campione uscente, lo svedese Jens Fahrbring, quarto e reduce da un ottimo Open d’Italia, e ancora altri che li seguono come lo spagnolo Borja Virto, lo scozzese Andrew McArthur, lo statunitense Daniel Im e il sudafricano Haydn Porteous. A rendere più ampia la rosa, alcuni concorrenti con esperienza e titoli sull’European Tour: ci riferiamo all’iberico José Manuel Lara (due successi), al gallese Rhys Davies, al’inglese Ross McGowan, ai portoghesi Ricardo Santos e José Filipe Lima e all’austriaco Martin Wiegele (uno). All’EMC Golf Challenge partecipano 120 concorrenti  in rappresentanza di 23 nazioni che competono sulla distanza di 72 buche. Dopo 36 proseguiranno solo i primi 60 classificati e i pari merito al 60° posto, insieme ai dilettanti che rientreranno nel punteggio di qualifica.   Ingresso gratuito – Continuando nella lungimirante politica della Federazione Italiana Golf, che ha condotto al record storico di spettatori, ben 48.000, nel 72° Open d’Italia presented by Damiani, anche in occasione dell’EMC Golf Challenge l’ingresso per il pubblico sarà gratuito.   Gli Sponsor – EMC è Title Sponsor della manifestazione per il secondo anno consecutivo. Con l’obiettivo di offrire al mercato, in modo sinergico, le migliori soluzioni e funzionalità ad oggi disponibili – separatamente – sul mercato, a maggio 2013 è stata annunciata la Federation. Inizialmente composta da EMC, VMware, RSA e Pivotal, nel 2015, si è aggiunta Virtustream, azienda che entra a far parte del sistema per completare l’offerta in ambito Hybrid Cloud. Come detto, Major sponsor della gara, oltre che essere stato Title Sponsor della Pro Am, è IBL Banca. Danno il loro apporto anche Istituto per il Credito Sportivo, ECR Group, Moka Caffè e Acqua Fiuggi. La manifestazione ha il patrocinio della Regione Lazio, che ha individuato nel torneo un veicolo promozionale di grande validità per il territorio con particolare riferimento al turismo golfistico. Importante ed efficace la collaborazione del Comitato Regionale FIG del Lazio e dell’Olgiata Golf Club. L’Italian Pro Tour, il circuito allestito sul territorio nazionale dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di golf della FIG, ha il supporto per tutta la stagione di Colmar, Unopiù, Frosecchi, Martin Argenti e Konica Minolta. Media Partner: Sky Sport. Charity Partner: Comitato Maria Letizia Verga. Inoltre, per il secondo anno consecutivo, i giocatori possono usufruire del servizio di cura fisioterapica e riabilitazione fisica “Physio Team”, a cura di Giuseppe Plebani.   L’Open su SKY – La TV satellitare Sky manderà in onda l’EMC Golf Challenge. Una sintesi di 30 minuti verrà teletrasmessa sui Canali Sky Sport HD, con varie repliche, nella rubrica “Italian Pro Tour”.   Web e Social Network – Le news, le foto e i video dell’EMC Golf Challenge saranno consultabili sul sito www.italianprotour.com e sui profili facebook, twitter e instagram. Gli highlights del torneo saranno visibili anche sul canale Youtube: FederazioneGolf.