fbpx

Eurotour: nel Nordea Masters lo spareggio premia Jaidee E. Molinari 18°, Manassero 32°

  01 Giugno 2014 News
Condividi su:

Il thailandese Thongchai Jaidee si è imposto con 272 colpi (69 70 68 65, -16) nel Nordea Masters (European Tour) disputato sul tracciato del PGA Sweden National (par 72), a Malmoe in Svezia. Dopo aver concluso le 72 buche alla pari con il francese Victor Dubuisson (69 69 67 67) e con lo scozzese Stephen Gallacher (67 72 65 68) l’ex paracadutista dell’esercito thailandese li ha superati con un birdie alla prima buca di spareggio. Si è conclusa in rimonta la gara dei tre italiani rimasti in corsa dopo il taglio: Edoardo Molinari, che ha offerto comunque una bella prova. si è portato dal 32° al 18° posto con 280 colpi (71 69 73 67, -8), Matteo Manassero dal 38° al 32° con 283 (74 70 70 69, -5) e Andrea Pavan dal 54° a 40° con 284 (74 71 71 68, -4). Si sono classificati alle spalle del trio di testa l’olandese Robert-Jan Derksen, quarto con 273 (-15), che ha annunciato il ritiro a fine anno, e lo svedese Henrik Stenson, quinto con 274 (-14), che perderà la seconda posizione nel world ranking qualora Bubba Watson dovesse vincere il Memorial Tournament (PGA Tour), dove è in vetta a un giro dal termine. In sesta posizione con 275 (-13) lo svedese Robert Karlsson,, lo spagnolo Alvaro Quiros e l’inglese Eddie Pepperell, in nona con 276 (-12) l’iberico Rafael Cabrera Bello, in 15ª con 279 (-9) il danese Thomas Bjorn, in 32ª come Manassero anche il finlandese Mikko Ilonen, campione uscente. Torneo da dimenticare in fretta per lo spagnolo Miguel Angel Jimenez, 70° con 291 (+3). Jaidee ha effettuato uno straordinario recupero che è iniziato praticamente dalla settima buca del terzo giro: da quel momento, infatti, ne ha giocate trenta scendendo di 14 colpi sotto il par. Nel turno finale ha infilato quattro birdie nelle prime sei, ha frenato con un bogey, ma ha ripreso la corsa con un putt chilometrico per l’eagle alla 11ª, poi con altri due birdie (65, -7) ha agganciato Dubuisson a “meno 16”. Questi dopo cinque birdie in undici buche non è riuscito a segnarne altri, mancando un putt decisivo alla 18 (67, -5). Gallacher ha messo a rischio la partecipazione al playoff con un bogey alla 17, ma ha rimediato con il quinto birdie di giornata sull’ultimo green (68, -4). Nello spareggio i tre contendenti hanno posto la palla in green (buca 18, par 5) con il terzo colpo, ma Jaidee ha avuto il merito di averla piazzata a un metro dalla bandiera. Dopo che Dubuisson e Gallacher avevano fallito il putt della disperazione dalla distanza, il thailandese ha firmato il birdie che gli ha dato il sesto titolo nel circuito, facendolo anche divenire a 44 anni e mezzo il più anziano vincitore del Nordea Masters. Suo un assegno di 250.000 euro su un montepremi di 1.500.000 euro. I tre azzurri si sono espressi con lo score più basso della loro prestazione. Edoardo Molinari ha mandato in scena con un 67 siglandolo con cinque birdie senza bogey. Manassero, che aveva iniziato il torneo al 100° posto come Pavan, ha realizzato un parziale di 69 (-3) con cinque birdie e due bogey e Pavan un 68 (-4) con cinque birdie e un bogey. Non hanno superato il taglio, caduto a 145 (+1), Francesco Molinari, 101° con 148 (78 70, +4), e Marco Crespi, 136° con 153 (74 79, +9).   Terzo giro – Lo svedese Henrik Stenson (nella foto) ha realizzato un 64 (-8), miglior score di giornata, e ha raggiunto in vetta alla classifica con 203 colpi (69 70 64, -13) l’inglese Eddie Pepperell (203 – 66 72 65), anche lui ad alti livelli con un 65 (-7), nel Nordea Masters (European Tour) che si sta disputando sul tracciato del PGA Sweden National (par 72), a Malmoe in Svezia. Ha perso terreno Edoardo Molinari, da decimo a 32° con 213 (71 69 73, -3), e ne hanno guadagnato un poco Matteo Manassero, da 43° a 38° con 214 (74 70 70, -2), e Andrea Pavan, da 62° a 54° con 216 (74 71 71, par). Al terzo posto con 204 (-12) lo scozzese Stephen Gallacher e lo spagnolo Alvaro Quiros e al quinto con 205 (-11) il francese Victor Dubuisson, che era un vetta insieme a Pepperell e a Quiros dopo due turni. Al sesto con 206 (-10) il gallese Bradley Dredge e al settimo con 207 (-9) il francese Romain Wattel, l’iberico Rafael Cabrera Bello e il thailandese Thongchai Jaidee. Fuori gioco nella corsa al titolo il danese Thomas Bjorn, 12° con 209 (-7), e il finlandese Mikko Ilonen, 25° con 212 (-4), campione uscente. Gara da dimenticare per lo spagnolo Miguel Angel Jimenez, 67° con 217 (+1). Stenson con un successo manterrebbe la seconda posizione nel world ranking respingendo un eventuale attacco di Bubba Watson, di Matt Kuchar, del nordirlandese Rory McIlroy e dell’australiano Jason Day, tutti impegnati nel Memorial Tournament in America e potenzialmente in grado di divenire numero 2 con una vittoria, qualora la fallisse lo svedese. Non corre rischi invece la leadership dell’australiano Adam Scott. Pepperell ha operato un tonico giro, come detto, in 65 con otto birdie e un bogey, ma Stenson ha siglato un colpo in meno con un eagle, sette birdie e un bogey. Edoardo Molinari è sceso di un colpo sotto par con un birdie sulle prime nove buche, poi nel rientro sono arrivati due bogey per il 73 (+1). Per Manassero 70 (-2) colpi con quattro birdie e due bogey, esattamente come nel giro precedente, e 71 (-1) per Pavan, con due birdie in uscita e un bogey nel ritorno. Non hanno superato il taglio, caduto a 145 (+1), Francesco Molinari, 101° con 148 (78 70, +4), e Marco Crespi, 136° con 153 (74 79, +9). Il montepremi è di 1.500.000 euro (E 250.000 al vincitore). Il torneo su Sky – Il giro finale del Nordea Masters sarà teletrasmesso della TV satellitare Sky, in diretta e in esclusiva, con collegamento domani, domenica 1 giugno, dalle ore 13 alle ore 17,30 (Sky Sport 3 e 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa.   Secondo giro – Grande rimonta di Edoardo Molinari che con un parziale di 69 (-3) colpi e il totale di 140 (71 69, – 4) è balzato dal 50° al decimo posto nel Nordea Masters (European Tour), che si sta disputando sul tracciato del PGA Sweden National (par 72), a Malmoe in Svezia. Il torinese è a soli due colpi dal trio di testa con 138 (-6) composto dall’inglese Eddie Pepperell (66 72) e dai due giocatori che lo hanno agganciato, il francese Victor Dubuisson (69 69) e lo spagnolo Alvaro Quiros (71 67). Hanno operato un ottimo recupero anche Matteo Manassero, da 100° a 43° con 144 (74 70, par), e Andrea Pavan, da 100° a 62° con 145 (74 71, +1). Hanno dovuto lasciare anzitempo il torneo Francesco Molinari, 101° con 148 (78 70, +4), e Marco Crespi, 136° con 153 (74 79, +9). Alle spalle dei leader si trova un gruppetto con 139 (-5) colpi formato dal gallese Bradley Dredge, dal thailandese Thongchai Jaidee, dagli scozzesi Stephen Gallacher e Chris Doak e dagli svedesi Jens Dantorp ed Henrik Stenson. Quest’ultimo è sotto pressione per conservare la seconda posizione nel world ranking, attaccato da Bubba Watson, Matt Kuchar, dal nordirlandese Rory McIlroy e dall’australiano Jason Day, tutti impegnati nel Memorial Tournament in America, mentre è sicura la leadership mondiale dell’australiano Adam Scott. Al 14° posto con 141 (-3) il danese Thomas Bjorn e il finlandese Mikko Ilonen, campione uscente, al 23° con 142 (-2) l’iberico Miguel Angel Jimenez. Dubuisson, 24enne di Cannes con un titolo nel circuito e uno dei giovani più promettenti, ha realizzato lo stesso score di Edoardo Molinari con quattro birdie e un bogey. Quiros, 31enne di Guadiaro con sei successi ma a digiuno dal 2011, ha firmato due eagle, due birdie e un bogey (67, -5)per volare in vetta dalla 50ª posizione. Pepperell, 23enne di Oxford senza vittorie nel tour, ha girato in 72 (par) con tre birdie, un bogey e un doppio bogey. Edoardo Molinari ha iniziato molto forte dalla buca dieci con due birdie, poi dopo un bogey alla 17ª (l’ottava giocata), ha infilato altri quattro birdie di fila. Nelle ultime tre buche, però, il forte vento lo ha un po’ condizionato e ha frenato con due bogey, l’ultimo sulla 18ª dovuto a tre putt. Manassero ha cambiato passo, rispetto al primo giro, e ha siglato un 70 (-2) con quattro birdie e due bogey. Pavan ha superato il taglio con un cammino molto articolato e con un momento difficilissimo tra le buche sei e nove dove è passato con due bogey e un triplo bogey, ma nel resto del percorso un eagle e quattro birdie sono stati il viatico per il 71 (-1) e per superare il taglio. Francesco Molinari ci ha provato sino alla fine a ribaltare una situazione che si era fatta disperata dopo il 78 (+6) di apertura, ma 70 colpi, con quattro birdie e due bogey, non sono bastati. Crespi, la terzo taglio subito di fila, ha terminato la sua gara con un 79 (-7) dovuto a un birdie, quattro bogey e a due doppi bogey. Il montepremi è di 1.500.000 euro (E 250.000 al vincitore). Il torneo su Sky – Il Nordea Masters viene teletrasmesso della TV satellitare Sky, in diretta e in esclusiva, con i seguenti orari: sabato 31 maggio, dalle ore 13,30 alle ore 17,30 (Sky Sport 3 e 3 HD); domenica 1 giugno, dalle ore 13 alle ore 17,30 (Sky Sport 3 e 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa.   Primo giro – L’inglese Eddie Pepperell e lo svedese Jens Dantorp, leader con 66 (-6) colpi, sono stati i protagonisti del primo giro del Nordea Masters (European Tour), che si disputa sul tracciato del PGA Sweden National (par 72), a Malmoe in Svezia. La giornata non è stata favorevole ai giocatori italiani dei quali solo Edoardo Molinari, 50° con 71 (-1)  è avanti alla linea del taglio, mentre sono in netto ritardo Matteo Manassero, Marco Crespi e Andrea Pavan, 100.i con 74 (+2), e Francesco Molinari, 146° con 78 (+6), vittima tra l’altro di un clamoroso “10” alla buca 18 (par 5) dove ha spedito tre volte la palla in acqua. Pepperell, 23enne di Oxford, e Dantorp, 25enne di Malmoe che è di casa sul percorso, entrambi con un successo nel Challenge Tour, hanno un colpo di margine sugli svedesi Rikard Karlberg e Sebastian Soderberg, sull’olandese Daan Huizing, sullo scozzese Stephen Gallacher e sul nordirlandese Gareth Maybin (67, -5). Tra i concorrenti all’ottavo posto con 68 (-4) lo spagnolo Rafael Cabrera Bello, quindi al 14° con 69 (-3) il connazionale Miguel Angel Jimenez, il thailandese Thongchai Jaidee e lo svedese Henrik Stenson, numero due mondiale, impegnato nuovamente in un duello a distanza con il numero uno, l’australiano Adam Scott, in campo nel Memorial Tournament (PGA Tour). Al 31° con 70 (-2) il danese Thomas Bjorn e il finlandese Mikko Ilonen, campione ucente, al 50° l’iberico Alvaro Quiros, stesso score di Edoardo Molinari. Dantorp ha segnato sei birdie, senza bogey, mentre Pepperell ha realizzato un birdie in più, ma anche un bogey. Edoardo Molinari ha composto il suo score in quattro buche, con due birdie e un bogey tra la 6ª e la 9ª e Manassero ha assemblato due birdie, due bogey e un doppio bogey (palla in acqua alla 17ª). Per Crespi due birdie, un bogey e un triplo bogey, e per Pavan tre birdie, due bogey e un triplo bogey. Francesco Molinari ha iniziato bene con un birdie e ha reagito a un bogey al giro di boa con un altro birdie alla 11ª. Alla 14ª ha preso tre putt da un metro e mezzo e a quel punto le cose sono precipitate. Altro bogey alla 15ª, poi alla 18ª ha mandato la palla in acqua con il secondo colpo ed è accaduto l’incredibile. Infatti ha ripetuto lo stesso errore altre due volte, poi è riuscito ad arrivare in green lontano dalla bandiera e ha avuto necessita di due putt per chiudere. In totale. come detto, dieci colpi e torneo compromesso. Il montepremi è di 1.500.000 euro (E 250.000 al vincitore). Il torneo su Sky – Il Nordea Masters viene teletrasmesso della TV satellitare Sky, in diretta e in esclusiva, con i seguenti orari: venerdì 30 maggio, dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18 (Sky Sport 2 e 2 HD); sabato 31 maggio, dalle ore 13,30 alle ore 17,30 (Sky Sport 3 e 3 HD); domenica 1 giugno, dalle ore 13 alle ore 17,30 (Sky Sport 3 e 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa.   Prologo – Francesco Molinari, Matteo Manassero, Edoardo Molinari, Andrea Pavan e Marco Crespi, ossia il quintetto azzurro con ‘carta’ per l’European Tour si schiera al gran completo nel Nordea Masters (29 maggio-1 giugno) che si disputa sul percorso del PGA Sweden National, a Malmoe in Svezia. Ci sarà grande interesse per la prestazione dell’idolo di casa Henrik Stenson, numero due mondiale, che cercherà nuovamente di insidiare a distanza l’australiano Adam Scott, da due settimane numero uno, e che ha respinto alla grande il primo attacco dello svedese andando a vincere il Crowne Plaza Invitational (PGA Tour) dopo una rimonta iniziata dal 64° posto. Insieme a Stenson proveranno a proporsi nella corsa al titolo gli altri due svedesi Robert Karlsson e Peter Hanson, il finlandese Mikko Ilonen, campione in carica, gli inglesi Simon Dyson, Tommy Fleetwood e Danny Willett, i danesi Thomas Bjorn e Anders Hansen, gli spagnoli Miguel Angel Jimenez, Alvaro Quiros, Rafael Cabrera Bello e Pablo Larrazabal, i francesi Alexander Levy, Gregory Bourdy e Raphael Jacquelin, il thailandese Thongchai Jaidee e l’indiano Jeev Milkha Singh. Tra i candidati al successo, naturalmente, anche Francesco Molinari, apparso in grande spolvero nel BMW PGA Championship (7°), mentre Matteo Manassero dovrà dimenticare le giornatacce al Wentworth Club. Per Edoardo Molinari, Marco Crespi e Andrea Pavan, quest’ultimo sicuramente con il morale alle stelle dopo aver trovato posto nel field dell’US Open (12-15 giugno, Pinehurst Resort, North Carolina), l’obiettivo è quanto meno ottenere  una buona posizione di classifica. Il montepremi è di 1.500.000 euro (E 250.000 al vincitore). Il torneo su Sky – Il Nordea Masters sarà teletrasmesso della TV satellitare Sky, in diretta e in esclusiva, con i seguenti orari: giovedì 29 maggio e venerdì 30, dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18 (Sky Sport 2 e 2 HD); sabato 31 maggio, dalle ore 13,30 alle ore 17,30 (Sky Sport 3 e 3 HD); domenica 1 giugno, dalle ore 13 alle ore 17,30 (Sky Sport 3 e 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa.   I risultati