fbpx

Eurotour: in vetta Foster e Finch F. Molinari resta tra i top ten

  24 Agosto 2012 News
Condividi su:

Francesco Molinari, nono con 140 colpi (68 72, -4) ha perso sei posizioni, ma è rimasto tra i ‘top ‘ten’ nel secondo giro del Johnnie Walker Championship at Gleneagles, torneo dell’European Tour che si sta disputando sul percorso del Gleneagles Hotel (par 72), ad Auchterarder in Scozia, e che conclude la lunga corsa dei giocatori continentali alla conquista di un posto nella squadra di Ryder Cup per la sfida contro la selezione statunitense che avverrà al Medinah Country Club, a Medinah neIl’Illinois (28-30 settembre). Nuovi leader con 136 (-8) sono gli inglesi Mark Foster (68 68), 37enne di Worksop con un solo titolo nel circuito datato 2003 (Dunhill Championship), e Richard Finch (69 67), 35enne di Hull con due vittorie, i quali precedono di misura lo scozzese Paul Lawrie e l’australiano Brett Rumford (137, -7) in vetta dopo un giro insieme al norvegese Knut Borsheim, che ora è alla pari con Molinari. Al quinto posto con 138 (-6) il francese Gregory Bourdy e l’inglese Paul Waring, al settimo con 139 (-7) un altro inglese, David Howell, e il belga Nicolas Colsaerts.

 

Sono usciti al taglio gli altri quattro italiani in gara: Lorenzo Gagli, 90° con 147 (73 74, +3), Andrea Pavan, 106° con 149 (74 75, +5), Emanuele Canonica (72 82) e Federico Colombo (75 79), 136.i con 154 (+10). Colsaerts ha recuperato una posizione, ma ancora è lontano dall’impresa di guadagnarsi un posto automaticamente nella formazione di Ryder Cup. Nelle due speciali classifiche che determinano dieci dodicesimi della squadra è già tutto stabilito in quella "European" con l’ammissione di Rory McIlroy (Nir), Justin Rose (Ing), Graeme McDowell (Nir), Paul Lawrie (Sco) e Francesco Molinari e nella "World" sono sicuri Luke Donald (Ing), Lee Westwood (Ing), Sergio Garcia (Spa) e Peter Hanson (Sve), mentre Martin Kaymer (Ger) uscirebbe qualora il belga si classificasse nei primi due posti. Per Colsaerts c’è comunque la chance della wild card, alla quale aspirano anche l’iberico Rafael Cabrera Bello, passato dal 39° al nono posto, e l’inglese David Lynn, 20° con 141 (-3). Il capitano europeo José Maria Olazabal, uscito dal torneo (90° come Gagli), avrà ancora due giorni per fare le sue valutazioni, poi lunedì prossimo, in una conferenza stampa alle ore 12, indicherà i giocatori ai quali assegnerà le due wild card a sua disposizione e anche il nominativo del quarto capitano, dopo aver già affidato questo ruolo al danese Thomas Bjorn, a nordirlandese Darren Clarke e all’irlandese Paul McGinley. Foster ha girato in 68 (-4) colpi con cinque birdie e un bogey e Finch in 67 (-5) con sette birdie e due bogey. Molinari ha viaggiato in par con un birdie e un bogey in ciascuna metà del campo. Per Gagli (74, +2) due birdie e quattro bogey; per Pavan (75, +3) quattro birdie, cinque bogey, un doppio bogey; per Colombo (79, +7) quattro birdie, sette bogey, due doppi bogey; per Canonica (82, +10) tre birdie, cinque bogey, un triplo bogey e un "9" alla buca 15 (par 4). Il montepremi è di 1.770.000 euro con prima moneta di 296.119 euro.

 

Il torneo su Sky – La TV satellitare Sky trasmette in diretta e in esclusiva il Johnnie Walker Championship, sui canali Sky Sport 2 e Sky Sport 2 HD, con i seguenti orari: sabato 25 agosto e domenica 26, dalle ore 14 alle ore 18. Commento di Alessandra Caramico e di Nicola Pomponi.   I risultati