fbpx

Europei a squadre: “bronzo” per i Boys azzurri e quinto posto per le Girls

  13 Luglio 2013 News
Condividi su:

L’Italia ha ottenuto una medaglia di bronzo con i Boys e un quinto posto con le Girls ai Campionati Europei a Squadre che si sono svolti su quattro percorsi in Danimarca, Inghilterra, Scozia e Svezia. La formazione degli Amateur si è classificata undicesima e quella delle Ladies quattordicesima. I titoli sono stati appannaggio di Francia (Boys), Svezia (Girls), Inghilterra (Amateur) e Spagna (Ladies).

  BRONZO PER I BOYS – L’Italia (nella foto) ha sconfitto per 4,5 a 2,5 l’Inghilterra e ha conquistato una meritatissima medaglia di bronzo nell’European Boys Team Championship disputato sul percorso del Murcar Links Golf Club (par 71), ad Aberdeen in Scozia. Il titolo è stato vinto dalla Francia (4-3 sulla Norvegia), che in semifinale aveva battuto gli azzurri con il successo di Romain Langasque su Federico Zucchetti alla 21ª buca, dopo che gli italiani erano riusciti a recuperare da 0-3 a 3-3. Contro gli inglesi gli azzurri hanno fatto l’en plein nei doppi con i successi di Federico Zucchetti/Lorenzo Scalise (4/3 su Ashton Turner/Harry Ellis) e di Renato Paratore/Guido Migliozzi (1 up su Bradley Moore/Jack Singh-Brar). I punti decisivi per il “bronzo” sono arrivati dallo stesso Migliozzi (2/1 su Adam Chapman) e da Edoardo Raffaele Lipparelli (1 up su Bradley Moore). Gli inglesi si sono imposti con Jack Singh-Brar (2/1 su Renato Paratore) e con Marco Penge (1 up su Teodoro Soldati) e c’è stata parità tra Federico Zucchetti e Ashton Turner. L’Italia aveva battuto nel primo turno di match play la Svezia (5/2) dopo aver vinto la qualificazione su 36 buche medal con 715 colpi (355 360, +5) davanti a Inghilterra (718, +8), Scozia (721, +11) e Francia (726, +16). Nella finale i transalpini dopo aver perso entrambi i doppi hanno operato la rimonta grazie a una netta superiorità nei singoli con un parziale di 4-1. La squadra italiana è stata accompagnata dal capitano Giovanni Bartoli,  dagli allenatori Alberto Binaghi e Giovanni Gaudioso e dal fisioterapista Massimo Messina. I risultati. Finale primo posto: Francia b Norvegia 4-3; finale terzo posto: Italia b Inghilterra 4,5-2,5. Le altre finali: Irlanda-Danimarca 3-2 (5° posto); Svezia b Scozia 4,5-0,5 (7° posto); Spagna b Austria 4,5-0,5 (9° posto); Germania b Olanda 3,5-1,5 (11° posto); Repubblica Ceca b Finlandia 3-2 (13° posto); Belgio b Svizzera 3-2 (15° posto). Secondo turno match play – L’Italia si è fermata in semifinale, superata per 4-3 dalla Francia in un match rocambolesco, nell’European Boys Team Championship in svolgimento sul percorso del Murcar Links Golf Club (par 71), ad Aberdeen in Scozia. Nell’ultimo turno gli azzurri saranno in corsa per il bronzo contro l’Inghilterra, che ha lasciato strada alla Norvegia (5-2), l’altra finalista. Sono stati praticamente i doppi a decidere del risultato del match in favore dei transalpini, che li hanno conclusi in vantaggio di 2-0. Nicolas Magnificier e Romain Langasque hanno sconfitto Renato Paratore e Guido Migliozzi per 2/1 e Victor Veyret e Paul Elissalde hanno avuto ragione di Federico Zucchetti e Lorenzo Scalise dopo una maratona di 22 buche. L’Italia ha provato la rimonta e per buona parte del match è stata avanti di un punto nei parziali, poi nel finale Romain Langasque ha compiuto il miracolo per i francesi recuperando un match che sembrava perso a poche  buche dalla fine contro Zucchetti per poi regalare al suo team la finale alla 21ª buca. In precedenza Renato Paratore non era riuscito ad evitare il terzo punto agli avversari pur essendo partito forte contro Nicolas Magnificier con un 2 up. Quest’ultimo ha rimontato in poche buche e poi non ha più dato opportunità al romano. A riportare le sorti in parità hanno pensato Edoardo Raffaele Lipparelli (3/2 su Joris Etlin) Teodoro Soldati (3/2 su Paul Elissalde) e Guido Migliozzi (2/1 su Pierre Mazier) in incontri in cui i tre azzurri sono stati sempre avanti. Poi la prodezza di Langasque che non sminuisce certo la grande prestazione globale degli italiani che, peraltro, hanno vinto la qualificazione medal. La squadra è accompagnati dal capitano Giovanni Bartoli, gli allenatori Alberto Binaghi e Giovanni Gaudioso e il fisioterapista Massimo Messina. I risultati. Primo girone: Francia-Italia 4-3; Norvegia-Inghilterra 5-2. Sottogirone: Danimarca-Svezia 3-2; Irlanda-Scozia 3,5-1,5. Ultimo turno, finali: 1° posto: Francia-Norvegia; 3° posto: Italia-Inghilterra; 5° posto: Danimarca-Irlanda; 7° posto: Svezia-Scozia. Secondo girone: Austria-Olanda 3,5-1,5; Spagna-Germania 3.5-1,5. Sottogirone: Repubblica Ceca-Belgio 3-2; Finlandia-Svizzera 3-2. Ultimo turno, finali: 9° posto: Austria-Spagna; 11° posto: Olanda-Germania; 13° posto: Repubblica Ceca-Finlandia; 15° posto; Belgio-Svizzera. Primo turno match play – L’Italia ha battuto seccamente per 5-2 la Svezia ed è approdata in semifinale nell’European Boys Team Championship si sta disputando sul percorso del Murcar Links Golf Club (par 71), ad Aberdeen in Scozia. Gli azzurri, che sono approdati nel primo girone imponendosi nella qualificazione medal, hanno prevalso grazie a una netta superiorità nei singoli terminati con un parziale di 4-1. Nel doppi c’è stata parità con il successo di Federico Zucchetti/Lorenzo Scalise (2/1 su Tobias Edén/Fredrik Nilhén) e il punto svedese ottenuto da Adam Blommé/Marcus Kinhult (2/1 su Renato Paratore/Guido Migliozzi). Nei singoli Hampus Nilson ha superato Teodoro Soldati (4/3), ma Renato Paratore (2/1 su Jesper Olsson), Edoardo Raffaele Lipparelli (2/1 su Marcus Kinhult) e Guido Migliozzi (3/1 su Adam Blommé) hanno tenuto sempre al sicuro il risultato e Federico Zucchetti ha poi firmato in quinto punto dopo una bella rimonta con  Tobias Edén (4/3). In semifinale gli azzurri avranno di fronte la Francia che ha liquidato la Danimarca con un secco 6-1. Nell’altra semifinale saranno di fronte la Norvegia (4/3 sulla Scozia) e l’Inghilterra (6-1 sull’Irlanda) Nel sottogirone (per il quinto posto): Svezia-Danimarca; Scozia-Irlanda. Nel secondo girone, dove si compete per il nono posto: Austria-Belgio 3-2; Olanda-Repubblica Ceca 5-0; Spagna-Finlandia 3,5-1,5; Germania-Svizzera 5-0. Nel prossimo turno: Austria-Olanda; Spagna-Germania. Nel sottogirone per il 13° posto: Belgio-Repubblica Ceca; Finlandia-Svizzera. Accompagnano gli azzurri il capitano Giovanni Bartoli, gli allenatori Alberto Binaghi e Giovanni Gaudioso e il fisioterapista Massimo Messina. Secondo giro di qualifica –  L’Italia ha vinto con 715 colpi (355 360, +5) la qualificazione su 36 buche medal nell’European Boys Team Championship che si sta disputando sul percorso del Murcar Links Golf Club (par 71), ad Aberdeen in Scozia. Gli azzurri, già al comando dopo il giro iniziale, si sono espressi con questi punteggi: Renato Paratore 142 (70 72, par), Teodoro Soldati 141 (70 71, -1), Edoardo Raffaele Lipparelli 146 (70 76, +4), Lorenzo Scalise 148 (72 76, +6), Federico Zucchetti 144 (73 71, +2), Guido Migliozzi 143 (73 70, +1). Sono entrate nel primo girone, insieme all’Italia, le sette compagini che l’hanno seguita in classifica: Inghilterra (718, +8), Scozia (721, +11), Francia (726, +16), Danimarca (730, +20), Norvegia (735, +25), Irlanda (738, +28) e Svezia (742, +32). Nel secondo flight le formazioni terminate dal 9° al 16° posto: Belgio (755, +45), Germania (756, +46), Finlandia (756), Olanda  (761, +51), Repubblica Ceca (762, +52), Spagna (762), Svizzera (771, +61) e Austria (782, +71). La squadra italiana è apparsa molto compatta e soprattutto non c’è stato grande divario nel rendimento dei suoi elementi e questo fa ben sperane nella fase a eliminazione diretta. Prima avversaria la Svezia, mentre gli altri tre match vedranno di fronte Inghilterra-Irlanda, Scozia-Norvegia e Francia Danimarca. Nel secondo girone, dove è in palio il nono posto: Belgio-Austria, Germania-Svizzera, Finlandia-Spagna e Olanda-Repubblica Ceca. Accompagnano gli azzurri il capitano Giovanni Bartoli, gli allenatori Alberto Binaghi e Giovanni Gaudioso e il fisioterapista Massimo Messina. Primo giro – L’Italia è al comando con 355 (par) colpi dopo il primo giro di qualificazione su 36 buche medal dell’European Boys Team Championship che ha luogo al Murcar Links Golf Club (par 71), ad Aberdeen in Scozia. Gli azzurri si sono tutti comportati ottimamente, tanto da scartare un 73 (+2) che avrebbe fatto comodo a parecchie squadre. Questi gli score: Renato Paratore, 70 (-1), Teodoro Soldati 70, Edoardo Raffaele Lipparelli 70, Lorenzo Scalise 72 (+1), Federico Zucchetti 73 e Guido Migliozzi 73. L’Italia ha quattro colpi di vantaggio sulla Scozia (359, +4) e nove sulla Francia (364, +9). Al quarto posto con 367 (+12) Inghilterra e Danimarca, al sesto con 368 (+13) Norvegia e Irlanda, all’ottavo con 370 (+15) il Belgio. Sono fuori dal primo girone di match play, ma alcune compagini hanno ancora possibilità di rientravi nel secondo giro: Svezia (375, +20), Svizzera (377, +22), Finlandia (378, +23), Germania (381, +26), Spagna (383, +28), Olanda (388, +33), Repubblica Ceca (389, +34), Austria (403, +48). Accompagnano gli azzurri il capitano Giovanni Bartoli, gli allenatori Alberto Binaghi e Giovanni Gaudioso e il fisioterapista Massimo Messina. Prologo – Edoardo Raffaele Lipparelli, Guido Migliozzi, Renato Paratore, Lorenzo Scalise, Teodoro Soldati e Federico Zucchetti compongono il sestetto azzurro impegnato negli europei Boys sul tracciato del Murcar Links Golf Club, ad Aberdeen in Scozia. Sedici le squadre partecipanti: Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Inghilterra, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Olanda, Norvegia, Scozia, Spagna, Svezia e Svizzera, oltre all’Italia. Accompagnano gli azzurri il capitano Giovanni Bartoli, gli allenatori Alberto Binaghi e Giovanni Gaudioso e il fisioterapista Massimo Messina.   I risultati   EUROPEAN GIRLS TEAM CHAMPIONSHIP: LE AZZURRINE TRAVOLGONO LA SCOZIA E TERMINANO QUINTE – Le azzurrine hanno travolto la Scozia (5-0) nell’ultimo incontro di match play e hanno ottenuto un lusinghiero quinto posto nell’European Girls Team Championship svoltosi sul tracciato del Linkoping Golf Club (par 72), a Linköping in Svezia. Il titolo è stato appannaggio della Svezia che nella finale ha avuto ragione della Francia per 4,5-2,5. Le azzurre hanno colto il punto del doppio con Martina Flori/Lucrezia Colombotto Rosso (2 up su Fiona Liddell/Heather Munro) e poi sono andate a segno in tutti i singoli con Camilla Mortigliengo (1 up su Lauren Whyte), con Roberta Liti (4/3 su Lesley Atkins), con Virginia Elena Carta (2 up su Connie Jaffrey) e con Camilla Mazzola (3/2 su Clara Young). Negli incontri precedenti le italiane hanno lasciato il passo all’Inghilterra (4-3), poi nel sottogirone hanno superato per 4,5-0,5 la Norvegia. La finale è stata equilibrata nei due doppi (1-1), poi le svedesi hanno nettamente dominato nei singoli con un parziale di 3,5-1,5. Nella qualificazione, che si è svolta su un solo giro a causa del maltempo, le azzurrine sono terminate al sesto posto con 375 (+15) colpi. Al primo la Spagna con 362 (+2) quindi la Francia (363, +3), l’Inghilterra (368, +8) e la Svezia (372, +12). Il team italiano è stato condotte dalla capitana Anna Roscio, dagli allenatori Stefano Soffietti e Roberto Zappa e dal fisioterapista Luciano Bonici. I risultati. Finale primo posto: Svezia b Francia 4,2-2,5; finale terzo posto; Spagna b Inghilterra 5,5-1,5. Le altre finali: Italia b Scozia 5-0 (5° posto); Norvegia b Finlandia 3,5-1,5 (7° posto); Olanda b Germania 3,5-1,5 (9° posto); Irlanda b Danimarca 3,5-1,5 (11° posto); Svizzera b Belgio 5-0 (13° posto); Repubblica Ceca b Austria 3,5-1,5 (15° posto). Terzo girone (graduatoria a punti per il 17° posto): Russia-Slovacchia 3-2; Turchia-Slovacchia 4-1; Turchia-Russia 4-1. Classifica: 17ª Turchia p. 2; 18ª Russia p.1; 19ª Slovacchia p. 0 Secondo turno match play –  Le azzurrine hanno sconfitto seccamente la Norvegia per 4,5 a 0,5 e si batteranno per il quinto posto contro la Scozia (3-2 sulla Finlandia) nell’European Girls Team Championship che si conclude sul tracciato del Linkoping Golf Club (par 72), a Linköping in Svezia. Per il titolo saranno di fronte la Francia (4-3) sull’Inghilterra e la Svezia (5,5-1,5 sulla Spagna). L’Italia non ha concesso alcuna chance alla Norvegia. E’ andata in vantaggio nel doppio con Martina Flori/Lucrezia Colombotto Rosso (4/3 su Henriette Eidsaeter Syr/Kristin Simonsen) e poi ha completato lo score con i successi di Virginia Elena Carta (2 up su Renate Hjelle Grimstad), di Camilla Mortigliengo (4/3 su Susana Vik) e di Roberta Liti (3/2 su Sofie Kjus Huseby). A risultato acquisito è stato dichiarato il pari tra Camilla Mazzola e Sandra Nordaas. Le azzurre sono accompagnate dalla capitana Anna Roscio, dagli allenatori Stefano Soffietti e Roberto Zappa e dal fisioterapista Luciano Bonici. I risultati. Primo girone: Francia-Inghilterra 4-3; Svezia-Spagna 5,5-1,5. Sotto girone: Italia-Norvegia 4,5-0,5; Scozia-Finlandia 3-2. Ultimo turno, finali: 1° posto: Francia-Svezia; 3° posto: Inghilterra-Spagna; 5° posto: Italia-Scozia; 7° posto Norvegia-Finlandia. Secondo girone: Germania-Irlanda 4-1; Olanda-Danimarca 3-2. Sottogirone: Belgio-Repubblica Ceca 4,5-0,5; Svizzera-Austria 4-1. Ultimo turno, finali: 9° posto: Germania-Olanda; 11° posto: Danimarca-Irlanda; 13° posto: Belgio-Svizzera; 15° posto: Repubblica Ceca-Austria. Terzo girone (classifica a punti per il 17° posto). Risultati: Turchia-Slovacchia 4-1. Ultima giornata: Russia-Turchia. Primo turno match play – Le azzurrine sono state sconfitte per 4-3 dall’Inghilterra, dopo un incontro molto tirato, nel primo turno di match play e ora nell’European Girls Team Championship gli obiettivi saranno limitati al quinto posto. Sul tracciato del Linkoping Golf Club (par 72), a Linköping in Svezia, dove le italiane, seste in qualifica, erano entrate nel primo girone, la gara è cominciata nel migliore dei modi con un 2-0 azzurro nei doppi per le vittorie di Roberta Liti/Camilla Mortigliengo (2 up su Amber Ratcliffe/Sophie Madden) e di Virginia Elena Carta/Martina Flori (2 up su Gabriella Cowley/Sophie Lamb). Nei singoli però c’è stata la riscossa inglese con Amber Ratcliffe (2/1 su Camilla Mortigliengo), Sophie Madden (1 up su Virginia Elena Carta), Olivia Winning (2/1 su Martina Flori) e con Gabriella Cowley (2/1 su Camilla Mazzola). Punto azzurro di Roberta Liti (3/1 su Sophie Lamb). In semifinale l’Inghilterra affronterà la Franca (5-2 sulla Norvegia), mentre la Svezia (5.5-1,5 sulla Finlandia) avrà di fronte la Spagna (6-1 sulla Scozia). Nel sottogirone per il quinto posto: Italia-Norvegia e Finlandia Scozia. Nel secondo girone (9° posto): Irlanda-Repubblica Ceca 3-2; Germania-Belgio 3,5-1,5; Danimarca-Svizzera 3-2; Olanda-Austria 3.-2. Prossimo turno: Irlanda-Germania; Danimarca-Olanda. Sottogirone per il 13° posto: Repubblica Ceca-Belgio; Svizzera-Austria. Nel terzo girone (per il 17° posto): Russia-Slovacchia 3-2. Le azzurre sono accompagnate dalla capitana Anna Roscio, dagli allenatori Stefano Soffietti e Roberto Zappa e dal fisioterapista Luciano Bonici. Secondo giro annullato –  Non si è potuto disputare, a causa del maltempo, il secondo giro di qualificazione dell’ European Girls Team Championship in svolgimento sul tracciato del Linkoping Golf Club (par 72), a Linköping in Svezia. Dopo un primo stop del gioco, le ragazze sono state richiamate nuovamente in campo a metà giornata, ma la pioggia ha continuato a cadere incessante e a quel punto c’è stata la sospensione definitiva ed è stato deciso di annullare il turno e di rendere valida, ai fini dell’ammissione ai match play, la classifica del primo giro. Le azzurrine (Martina Flori 74, +2; Camilla Mazzola 74; Virginia Elena Carta 75, +3; Camilla Mortigliengo 75; Roberta Liti 77, +5; Lucrezia Colombotto Rosso,77), che avevano concluso con lo stesso 375 (+15) della Finlandia, sono state classificate in sesta posizione per lo score peggiore scartato rispetto alle avversarie e sono state ammesse al primo girone, dove sarà in palio il titolo. La qualifica è stata vinta dalla Spagna con 362 (+2) colpi (Alejandra Pasarin 69, -3; Ainhoa Olarra 72, par; Nuria Iturrios 73, +1; Harang Lee 74, +2; Clara Baena 74; Marta Perez Sammartin 76, +4), davanti a Francia (363, +3), Inghilterra (368, +8) e Svezia (372, +12). Completano il tabellone Norvegia, settima, e Scozia ottava con lo stesso punteggio (380 +20). Sono nel secondo girone, dove si assegnerà il nono posto, classificate nell’ordine: Olanda (381, +21), Repubblica Ceca (383, +23), Germania 383, Danimarca (384, +24), Svizzera (384), Belgio (387, +27), Irlanda (387), e Austria (389, +29). Nel terzo girone, per il 17° posto, Turchia (396, +35), Russia (405, +45) e Slovacchia (408, +48). L’Italia nel primo turno di match play avrà di fronte l’Inghilterra. Gli altri incontri del primo girone: Francia-Norvegia; Finlandia-Svezia; Scozia-Spagna. Nel secondo girone: Repubblica Ceca-Irlanda; Belgio-Germania; Danimarca-Svizzera; Austria-Olanda. Nel terzo girone: Russia-Slovacchia. Le azzurre sono accompagnate dalla capitana Anna Roscio, dagli allenatori Stefano Soffietti e Roberto Zappa e dal fisioterapista Luciano Bonici. Primo giro – Sono partite bene le azzurrine che occupano il quinto posto con 375 (15) colpi, alla pari con la Finlandia, nell’European Girls Team Championship sul tracciato del Linkoping Golf Club (par 72), a Linköping in Svezia. Il team è composto da Martina Flori (74, +2), Camilla Mazzola (74), Virginia Elena Carta (75, +3), Camilla Mortigliengo (75), Roberta Liti (77, +5) e Lucrezia Colombotto Rosso (77). La graduatoria è condotta dalla Spagna che ha concluso in 362 (+2) colpi (Alejandra Pasarin 69, -3; Ainhoa Olarra 72, par; Nuria Iturrios 73, +1; Harang Lee 74, +2; Clara Baena 74; Marta Perez Sammartin 76, +4). Al secondo posto la Francia (363, +3), al terzo l’Inghilterra (368, +8), al quarto la Svezia (372, +12), al settimo la Norvegia e la Scozia (380 +20). Subito dietro l’Olanda, nona con 381 (+21), la Repubblica Ceca e la Germania, decime con 383 (+23), la Danimarca e la Svizzera, 12.e con 384 (+24), formazioni che sicuramente daranno battaglia per entrare nel primo girone. La squadra italiana è accompagnata dalla capitana Anna Roscio, dagli allenatori Stefano Soffietti e Roberto Zappa e dal fisioterapista Luciano Bonici. Prologo – Sul percorso del Linkoping Golf Club, a Linköping in Svezia, sono di scena le Girls. Diciannove i team in rappresentanza di Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Inghilterra, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Olanda, Norvegia, Russia, Scozia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia e Italia. La selezione azzurra è composta da Virginia Elena Carta, Lucrezia Colombotto Rosso, Martina Flori, Roberta Liti, Camilla Mazzola e Camilla Mortigliengo. Capitano Anna Roscio, allenatori Stefano Soffietti e Roberto Zappa, fisioterapista Luciano Bonici. Tutti i tornei si svolgono con qualificazione su 36 buche medal e match play a gironi. Al primo, dove si competerà per il titolo, accederanno le prime otto compagini qualificate.   I risultati   European Amateur Team Championship: l’Italia supera la Svizzera e si classifica 11ª – L’Italia ha avuto ragione della Svizzera per 4-1 e ha conseguito l’undicesimo posto nell’European Amateur Team Championship, sul percorso del Silkeborg Ry Golfklub (par 72), a Silkeborg in Danimarca.  Si è imposta l’Inghilterra che ha superato per 4,5-2,5 la Scozia in un acceso derby britannico e il “bronzo” è andato alla Francia (5-2 sull’Olanda). Gli azzurri hanno vinto con largo punteggio, ma gli elvetici si sono battuti con grande coraggio, come dicono gli score. Nel doppio Filippo Zucchetti/Filippo Campigli hanno ottenuto il punto ai danni di Marco Iten/Philippe Schweizer (2 up) e nei singoli gli altri tre punti hanno portato la firma di Francesco Testa (1 up su Benjamin Rusch), di Stefano Pitoni (1 up su Edouard Amacher) e di Riccardo Michelini (2/1 su Mathias Eggenberger). Per gli svizzeri successo di Marc Dobias (1 up su Giulio Castagnara). Nella finale gli inglesi sono andati in vantaggio per 2-0 nei doppi, ma sono riusciti a piegare i tenaci rivali solo quando Max Orrin ha avuto ragione alla 19ª buca su Scott Borrowman per il quarto punto. L’Italia ha condotto una difficile qualificazione medal terminando al 16ª posto con 776 colpi (387 389, +56). Numero uno del tabellone alla Francia con 735 (361 374, +15), seguita da Irlanda (741, +21), Inghilterra (743, +23) e Germania (743). Gli azzurri, ammessi al secondo girone, nel primo turno hanno battuto il Portogallo (5-0), poi hanno perso contro la Svezia (3-2). Hanno accompagnato il team il capitano Marco Tammaro, gli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e il preparatore atletico Giacomo Lucchesi. I risultati. Finale primo posto: Inghilterra-Scozia 4,5-2,5; finale terzo posto: Francia b Olanda 5-2. Le altre finali: Danimarca b Austria 3,5-1,5 (5° posto); Irlanda b Germania 4-1 (7° posto); Spagna b Svezia 4-1 (9° posto); Italia b Svizzera 4-1 (11° posto); Portogallo b Norvegia 3,5-1,5 (13° posto); Galles b Finlandia 3-2 (15° posto). Secondo turno match play – L’Italia ha ceduto per 3-2 alla Svezia, dopo un incontro tiratissimo, e concluderà l’European Amateur Team Championship, sul percorso del Silkeborg Ry Golfklub (par 72), a Silkeborg in Danimarca, sfidando per l’11° posto la Svizzera, sconfitta dalla Spagna (4,5-0,5). Per il successo nel secondo girone, che assicura il nono posto saranno di fronte appunto gli iberici e gli svedesi. Si contenderanno il titolo nel primo girone la Scozia (4,5-2,5 sulla Francia in semifinale) e l’Inghilterra (6-1 sull’Olanda). Gli azzurri hanno perso il doppio con Filippo Zucchetti/Filippo Campigli (5/4 da Niclas Carlsson/Sebastian Söderberg), ma hanno recuperato con Stefano Pitoni (4/3 su Victor Tärnström) e con Giulio Castagnara (3/2 su Daniel Jennevret), ma Eric Oja ha ristabilito la parità (4/3 su Riccardo Michelini). A quel punto tutto è finito nelle mani di Francesco Testa e di Pontus Gad, che ha dato il successo ai suoi colori alla prima buca supplementare. Accompagnano il team italiano il capitano Marco Tammaro, gli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e il preparatore atletico Giacomo Lucchesi. I risultati. Primo girone: Scozia-Francia 4,5-2,5; Inghilterra-Olanda 6-1. Sottogirone: Austria-Germania 4-1; Danimarca-Irlanda 4,5-0,5. Ultimo turno, finali: 1° posto: Scozia-Inghilterra; 3° posto: Francia-Olanda; 5° posto: Austria-Danimarca; 7° posto: Germania-Irlanda. Secondo girone: Svezia-Italia 3-2; Spagna-Svizzera 3,5-1,5. Sottogirone: Portogallo-Galles 3,5-1,5; Norvegia-Finlandia 3-2. Ultimo turno, finali: 9° posto: Svezia-Spagna; 11° posto: Italia-Svizzera; 13° posto: Portogallo-Norvegia; 15° posto; Galles-Finlandia. Primo turno match play – L’Italia, dopo il 16° posto in qualifica che l’ha condotta nel secondo girone, ha avuto una reazione d’orgoglio e ha superato il Portogallo con un secco 5-0, mettendosi in corsa per la nona piazza. Gli azzurri hanno conquistato il punto del doppio con Filippo Campigli/Filippo Zucchetti (1 up su Goncalo Pinto/Joao Carlota) e poi hanno fatto l’en plein nei singoli con Riccardo Michelini (3/2 su Goncalo Costa), Stefano Pitoni (2/1 su Ricardo Melo Gouveia), Giulio Castagnara (10/8 su Joao Carlota) e con Francesco Testa (4/3 su Pedro Figueiredo). Negli altri incontri del secondo girone: Svezia-Galles 5-0; Svizzera-Norvegia 4,5-0,5; Spagna-Finlandia 4-1. Prossimo turno: Italia-Svezia; Svizzera-Spagna. Sottogirone per il 13° posto: Portogallo-Galles; Norvegia-Finlandia. Nel primo girone, dove si corre per il titolo: Francia-Austria 5,5-1,5; Scozia-Germania 4-3; Inghilterra-Danimarca 5-2; Olanda-Irlanda 4-3. Prossimo turno: Francia-Scozia; Inghilterra-Olanda. Sottogirone (5° posto); Austria-Germania; Danimarca-Irlanda. Accompagnano gli azzurri il capitano Marco Tammaro, gli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e il preparatore atletico Giacomo Lucchesi. Secondo giro di qualifica – L’Italia è terminata al 16° posto con 776 colpi (387 389, +56) nella qualifica dell’European Amateur Team Championship, sul percorso del Silkeborg Ry Golfklub (par 72), a Silkeborg, in Danimarca. Si è imposta con 735 (361 374, +15)  la Francia con Paul Barjon (149 – 73 76,  +5), Clément Sordet (153 – 72 81, +9), Adrien Saddier (145 – 70 75, -1), Julien Brun (147 – 71 76, +3), Joel Stalter (147 – 75 72) e Thomas Elissalde (151 – 76 75, +7), che avrà per avversarie nella corsa al titolo Irlanda (741, +21), Inghilterra (743, +23), Germania (743), Scozia (744, +24), Danimarca (752, +32), Olanda (757, +37) e Austria (758, +38). Gli azzurri, ultimi in graduatoria, avranno comunque la possibilità di riscattarsi nei match play del secondo girone, dove possono aspirare al nono posto insieme a Portogallo, nono con 758, e alle altre compagini alle sue spalle: Spagna (759, +39), Svizzera (759), Galles (761, +41), Svezia (769, +49), Norvegia (770, +50), e Finlandia (772, +52). Fanno parte della compagine italiana: Giulio Castagnara (155 – 79 76, +11), Filippo Campigli (160 – 79 81, +16), Francesco Testa (154 – 76 78, +10), Filippo Zucchetti (161 – 80 81, +17), Stefano Pitoni (155 – 77 78, +11) e Riccardo Michelini (152 – 76 76, +8). Accompagnano gli azzurri il capitano Marco Tammaro, gli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e il preparatore atletico Giacomo Lucchesi. Questi gli incontri di match play. Primo girone: Francia-Austria, Irlanda-Olanda, Inghilterra-Danimarca, Germania-Scozia. Secondo girone: Portogallo-Italia, Spagna-Finlandia, Svizzera-Norvegia, Galles Svezia. Primo giro – L’Italia, 16ª con 387 (+27) colpi, ha avuto notevoli difficoltà nel primo giro di qualifica dell’European Amateur Team Championship, torneo che si sta disputando sul percorso del Silkeborg Ry Golfklub (par 72), a Silkeborg, in Danimarca. E’ al comando, in una giornata in cui nessuna formazione è scesa sotto par, con 361 (+1) la Francia, che schiera Paul Barjon (73, +1), Clément Sordet (72, par), Adrien Saddier (70, -2), Julien Brun (71, -1), Joel Stalter (75, +3) e Thomas Elissalde (76, +4). Seguono la Germania (368, +8), l’Irlanda e la Scozia (371, +11), l’Olanda e il Galles (373, +13), l’Inghilterra (375, +15) e il Portogallo (376, +16), al momento le formazioni che accederebbero al primo girone. Gli azzurri, sebbene in ultima posizione, hanno comunque ancora chances di recuperare, poiché la linea di qualificazione nel flight dove si lotta per il titolo è a 11 colpi, che non sono molti su un campo parecchio ostico. La compagine italiana è composta da Giulio Castagnara (79, +7), Filippo Campigli (79), Francesco Testa (76, +4), Filippo Zucchetti (80, +8), Stefano Pitoni (77, +5) e Riccardo Michelini (76). Accompagnano gli azzurri il capitano Marco Tammaro, gli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e il preparatore atletico Giacomo Lucchesi. Prologo – Il torneo riservato ai dilettanti è in programma al Silkeborg Ry Golfklub, a Silkeborg, in Danimarca. La squadra italiana è composta da Filippo Campigli, Giulio Castagnara, Riccardo Michelini, Stefano Pitoni, Francesco Testa e Filippo Zucchetti. E’ accompagnata dal capitano Marco Tammaro, dagli allenatori Federico Bisazza e Giorgio Grillo e dal preparatore atletico Giacomo Lucchesi. In campo rappresentative di altre quindici nazioni: Austria, Danimarca, Inghilterra, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Olanda, Norvegia, Portogallo, Scozia, Spagna, Svezia, Svizzera e Galles.   I risultati   European Ladies Team Championship: l’Italia termina al 14° posto – La formazione italiana è stata sconfitta dal Galles per 3-2 e ha concluso al 14° posto l’European Ladies Team Championship svoltosi al Fulford Golf Club di York in Inghilterra. Il titolo è stato appannaggio della Spagna con un chiaro 5-2 nella finale con l’Austria in cui non c’è stata storia per il 2-0 nei doppi e per la netta superiorità delle iberiche anche nei singoli. Medaglia di bronzo alla Finlandia che ha superato un po’ a sorpresa l’Inghilterra (4-3). L’Italia ha conseguito il punto nel doppio con Alessandra Braida/Carlotta Ricolfi (4/3 su Sam Birks/Gemma Bradbury) e ha raddoppiato con Stefania Avanzo (2/1 su Kath O’Connor), ma non è poi riuscire a frenare la reazione delle gallesi che si sono assicurate il match con Amy Boulden (3/2 su Bianca Maria Fabrizio), Chloe Williams (3/2 su Barbara Borin) e con Becky Harries (5/3 su Laura Lonardi). Le azzurre si sono classificate 14.e con 766 colpi (388 378, +46) nella qualificazione medal letteralmente dominata dalla Danimarca che ha concluso con un incredibile 701 (349 352), 19 sotto par. Al secondo posto l’Olanda (739, +19), al terzo la Svezia (740, +20) e al quarto la Finlandia (740). Inserite nel secondo girone, le italiane hanno perso con il Belgio (3-2) e vinto con la Norvegia (3,5-1,5) prima di affrontare il Galles. La squadra è stata accompagnata dal capitano Stefano Sardi e dagli allenatori Gianluca Crespi ed Enrico Trentin. I risultati. Finale primo posto: Spagna b Austria 5-2; finale terzo posto: Finlandia b Inghilterra 4-3. Le altre finali: Danimarca b Francia 4-1 (5° posto); Olanda b Svezia 3-2 (7° posto); Germania b Belgio 3,5-1,5 (9° posto); Irlanda b Scozia 3-2 (11° posto); Galles b Italia 3-2 (13° posto); Slovenia b Norvegia 4-1 (15° posto). Terzo girone (graduatoria a punti per il 17° posto): Svizzera-Slovacchia 3-2; Islanda-Svizzera 4-1; Islanda-Slovacchia 3,1-1,5. Classifica: 17ª Islanda p. 2; 18ª Svizzera p. 1; 19ª Slovacchia p. 0. Secondo turno match play – La ragazze italiane hanno avuto ragione per 4-1 della Norvegia nel secondo turno di match play dell’European Ladies Team Championship, che si disputa al Fulford Golf Club di York in Inghilterra, e si confronteranno con il Galles (4,5-0,5 sulla Slovenia) per il 13° posto. La finale per il titolo avrà luogo tra l’Austria (5,5-1,5 sulla Finlandia) e la Spagna (4,5-2,5 sull’Inghilterra). L’incontro con la Norvegia si è messo subito sui binari giusti con il punto conquistato nel doppio da Alessandra Braida/Carlotta Ricolfi (3/2 su Mariell Bruun/Julia Lied) e nei singoli le azzurre hanno chiuso il conto con i chiari successi di Bianca Maria Fabrizio (5/4 su Annette Lyche) e di Stefania Avanzo (6/5 su Marthe Wold). Parità tra Barbara Borin e Tonje Daffinrud e tra Laura Lonardi e Nicoline Skaug. Accompagnano la squadra italiana il capitano Stefano Sardi e gli allenatori Gianluca Crespi ed Enrico Trentin. I risultati. Primo girone: Austria-Finlandia 5,5-1,5; Spagna-Inghilterra 4,5-2,5. Sottogirone: Danimarca-Svezia 3-2; Francia-Olanda 4-1. Ultimo turno, finali: 1° posto: Austria-Spagna; 3° posto: Finlandia-Inghilterra; 5° posto: Danimarca-Francia; 7° posto: Svezia-Olanda. Secondo girone: Germania-Irlanda 4-1; Belgio-Scozia 3-2. Sottogirone: Galles-Slovenia 4,5-0,5; Italia-Norvegia 4-1. Ultimo turno, finali: 9° posto: Germania-Belgio; 11° posto: Irlanda-Scozia; 13° posto: Italia-Galles; 15° posto: Slovevia-Norvegia. Terzo girone (classifica a punti per il 17° posto). Risultati: Islanda-Svizzera 4-1. Terza giornata: Islanda-Slovacchia. Primo turno match play – Le Ladies azzurre, ammesse al secondo girone con il 14° posto in qualifica, hanno ceduto per 3,5-1,5 contro il Belgio nel primo incontro a eliminazione diretta dell’European Ladies Team Championship, in svolgimento al Fulford Golf Club di York in Inghilterra. Le belghe hanno acquisito il punto nel doppio con Leslie Cloots/Margaux Vanmol (4/3 su Alessandra Braida/Carlotta Ricolfi) e poi si sono assicurate il successo con Fanny Cnops (4/3 su Barbara Borin) e con Laura Gonzalez-Escallon (3/2 su Stefania Avanzo). Netta affermazione di Bianca Maria Fabrizio (6/4 su Joelle Van Baarle) e pari tra Laura Lonardi e Manon De Roey. Nel primo girone l’Austria ha battuto a sorpresa prr 4-3 la Danimarca che aveva letteralmente dominato la qualifica, unica formazione di tutti i tornei a chiudere sotto par (ben 19 colpi). Le austriache affronteranno la Finlandia, altra sorpresa della giornata, che ha messo fuori gioco per il titolo la più qualificata Svezia (4-3). Nell’altra semifinale Inghilterra (4-3 sull’Olanda) contro Spagna (5,5-1,5 sulla Francia). Nel sottogirone (5° posto): Danimarca-Svezia; Olanda Francia. Gli altri risultati del secondo girone (9° posto): Irlanda-Slovenia 4,5-0,5, Germania-Galles 3-2, Scozia-Norvegia 3-2. Prossimo turno: Irlanda-Germania, Belgio Scozia. Sottogirone per il 13° posto: Slovenia-Galles, Italia-Norvegia. Terzo girone (per  il 17° posto): Svizzera-Slovenia 3-2. Prossimo turno: Islanda-Svizzera. Accompagnano la squadra italiana il capitano Stefano Sardi e gli allenatori Gianluca Crespi ed Enrico Trentin. Secondo giro di qualifica – Le Ladies azzurre hanno recuperato tre posizioni e si sono classificate 14.e con 766 colpi (388 378, +46) nella qualificazione medal dell’European Ladies Team Championship, in svolgimento al Fulford Golf Club di York in Inghilterra. Ha letteralmente dominato la Danimarca che ha concluso con un incredibile 701 (349 352), 19 colpi sotto par, con gli score di Nicole Broch Larsen (140 – 70 70, -4), Daisy Nielsen (138 – 68 70, -6); Emily Pedersen (139 – 66 73, -5); Nanna Madsen (139 – 69 70); Malene Krolboll (148 – 76 72, +4); Caroline Nistrup (145- 75 70, +1). Le danesi hanno preso ben 31 colpi di vantaggio sulla Spagna (732, +12) insieme alla quale sono entrate nel primo girone per giocarsi il titolo anche l’Olanda (739, +19), la Svezia (740, +20), la Finlandia (740), l’Inghilterra (741, +21), la Francia (741) e l’Austria (749, +29). Hanno avuto accesso nel secondo, precedendo le azzurre, l’Irlanda (750, +30), la Scozia (754, +34), il Belgio (757, +37), il Galles (757) e la Germania (762, +42). Al 15° posto la Norvegia (776, +56) e al 16° la Slovenia (777, +57). Nel terzo, e in contesa per il 17° posto, l’Islanda (779, +59), la Slovacchia (794, +74) e la Svizzera (797, +77). L’Italia schiera Bianca Maria Fabrizio (146 – 73 73, +2), Laura Lonardi (151 – 76 75, +7), Stefania Avanzo (154 – 77 77, +10), Carlotta Ricolfi (157 – 82 75, +13), Barbara Borin (158 – 80 78, +14) e Alessandra Braida (172 – 86 86, +28). Accompagnano la squadra il capitano Stefano Sardi e gli allenatori Gianluca Crespi ed Enrico Trentin. Questi gli incontri di match play. Primo girone: Danimarca-Austria, Svezia-Finlandia, Inghilterra-Olanda, Francia-Spagna. Secondo girone: Italia-Belgio, Norvegia-Scozia, Galles-Germania, Irlanda-Slovenia. Terzo girone: Slovacchia-Svizzera. Primo giro – Il campionato riservato alle Ladies è iniziato a York, in Inghilterra, sul percorso del Fulford Golf Club, dove le azzurre sono al 17° posto con 388 (+28) con gli score realizzati da Bianca Maria Fabrizio (73, +1), Laura Lonardi (76, +4), Stefania Avanzo (77, +5), Carlotta Ricolfi (82, +10), Barbara Borin (80, +8) e Alessandra Braida (86, +14). Ha preso il largo con 349 (-11) la Danimarca (Nicole Broch Larsen 70, -2, Daisy Nielsen 68, -4; Emily Pedersen 66, -6; Nanna Madsen 69, -3; Malene Krolboll 76, +4; Caroline Nistrup 75, +3), che precede di cinque colpi la Spagna (354, -4). Più distaccate l’Inghilterra (364 (+4), la Svezia (365 (+5), la Finlandia (367, +7), la Francia (371, +11), l’Olanda 372 (+12), il Belgio e la Scozia (374, +14). Accompagnano le azzurre il capitano Stefano Sardi e gli allenatori Gianluca Crespi ed Enrico Trentin. Prologo – Il campionato riservato alle Ladies ha luogo a York, in Inghilterra, sul percorso del Fulford Golf Club. Difendono i colori azzurri Stefania Avanzo, Barbara Borin, Alessandra Braida, Bianca Maria Fabrizio, Laura Lonardi e Carlotta Ricolfi. Capitano Stefano Sardi, allenatori Gianluca Crespi ed Enrico Trentin. Insieme all’Italia vi saranno le selezioni di altri 19 Paesi: Austria, Belgio, Danimarca, Inghiilterra, Finlandia, Francia, Galles, Germania, Islanda, Irlanda, Olanda, Norvegia, Russia, Scozia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Svizzera.   I risultati