fbpx

Challenge: secondo titolo per Andrew Johnston Bergamaschi ottavo e Ravano 13°

  27 Luglio 2014 News
Condividi su:

Ancora un piazzamento in alta classifica per Filippo Bergamaschi, (nella foto) ottavo con 274 (66 66 73 69, -10) e per Nicolò Ravano, 13° con 275 (69 68 66 72, -9), nel Le Vaudreuil Golf Challenge, torneo del Challenge Tour in onda sul tracciato del Golf PGA France du Vaudreuil (par 71), nella città francese sponsor dell’evento. Ha siglato il secondo titolo in meno di un mese il 25enne inglese di Londra Andrew Johnston (268 – 66 69 69 64, -16), che ha preso tutti d’infilata con un 64 (-7) risalendo dalla settima piazza. Il miglior score di giornata però è stato il 63 (-8) con cui il dilettante francese Clément Sordet (272, -12) si è portato dal 29° al secondo posto condiviso con il coreano Byeong-hun An, con lo statunitense Connor Arendell e con lo svedese Jens Fahrbring, leader dopo tre giri. Al sesto con 273 (-11) il francese Edouard España e l’inglese Jason Palmer e all’ottavo, alla pari con Bergamaschi, il transalpino Lionel Weber e gli inglesi Michael Fitzpatrick, Callum Shinkwin e Gareth Shaw. Johnston, al quale sono andati 32.000 euro su un montepremei di 200.000 euro,  è partito con un bogey, ma ha subito cambiato marcia e ha concluso la sua volata vittoriosa con un eagle e sei birdie, mentre Sordet ha fatto percorso netto con otto birdie. L’ultima buca ha invertito la classifica di Bergamaschi e di Ravano. Il primo è entrato tra i top ten con un eagle, dopo un birdie e un bogey (69, -2) e Ravano vi è uscito con un doppio bogey che era stato preceduto da tre birdie e da due bogey (72, +1). Per Rota un 72 con cinque birdie, quattro bogey e un doppio bogey. Non hanno superato il taglio Domenico Geminiani, 98° con 145 (71 74, +3), Alessandro Tadini, 116° con 147 (72 75, +5), Matteo Delpodio, 131° con 150 (79 71, +8), Lorenzo Gagli, 135° con 151 (78 73, +9) e Federico Colombo, 143° con 153 (73 80, +11). Terzo giro – Filippo Bergamaschi (205 – 66 66 73, -8), nella foto, ha perso la leadership, ma potrà comunque competere per il titolo, insieme a Nicolò Ravano, salito dal 13° al quarto posto con 203 (69 68 66, -10), nel giro finale del Le Vaudreuil Golf Challenge (Challenge Tour) sul tracciato del Golf PGA France du Vaudreuil (par 71), nella città francese sponsor dell’evento. E’ rimasto solitario al vertice con 201 (66 66 69, -12) lo svedese Jens Fahrbring, 30enne di Sollentuna con un titolo nel circuito, che è tallonato dal connazionale Johan Edfors, 39 anni e tre successi nell’European Tour tutti datati 2006, e dal 24enne francese Lionel Weber (202, -11), a caccia della prima vittoria. Ravano è alla pari con il nordirlandese Gareth Shaw e con l’inglese Jason Palmer, che era coleader dopo due giri con Fahrbring e Bergamaschi, sono al settimo posto con 204 (-9) lo statunitense Connor Arendell e l’inglese Andrew Johnston, e affiancano Bergamaschi gli inglesi Callum Shinkwin e Matthew Fitzpatrick,  lo spagnolo Jordi Garcia Pinto e il coreano Byeong-hun An. E’ scivolato dal 20° al 48° posto Andrea Rota con 212 (72 66 74, -1). Andatura non irresistibile, ma efficace quella di Fahrbring con un parziale di 69 (-2) prodotto da quattro birdie e da due bogey. Ravano è risalito con un 66 (-5) frutto di sei birdie e di un bogey. Pessima la partenza di Bergamaschi con un doppio bogey e un bogey in tre buche, poi ha recuperato un colpo con due birdie e un bogey (73, +2). Per Rota un 75 (+4) con cinque birdie, tre bogey, un doppio bogey e un triplo bogey. Non hanno superato il taglio Domenico Geminiani, 98° con 145 (71 74, +3), Alessandro Tadini, 116° con 147 (72 75, +5), Matteo Delpodio, 131° con 150 (79 71, +8), Lorenzo Gagli, 135° con 151 (78 73, +9) e Federico Colombo, 143° con 153 (73 80, +11). Il montepremi è di 200.000 euro dei quali 32.000 destinati al primo classificato. Secondo giro – Filippo Bergamaschi si è portato al comando con 132 colpi (66 66, -10), alla pari con lo svedese Jens Fahrbring (66 66) e con l’inglese Jason Palmer (66 66) nel Le Vaudreuil Golf Challenge (Challenge Tour) in svolgimento al Golf PGA France du Vaudreuil (par 71), nella città francese sponsor dell’evento. Il trio di testa ha due colpi di margine su un altro terzetto composto dal nordirlandese Gareth Shaw, dall’inglese Jack Senior e dal belga Pierre Relecom (134, -8), in vetta dopo un giro. Al settimo posto con 135 (-7) il francese Michael Lorenzo Vera, lo svedese Johan Edfors, l’irlandese Niall Kearney e l’inglese Andrew Johnston e al 13° con 137 (-5) un brillante Nicolò Ravano, risalito dal 23°. Gran rimonta di Andrea Rota, da 83° a 20° con 138 (72 66, -4) e note dolenti per gli altri italiani. Infatti non hanno superato il taglio Domenico Geminiani, 98° con 145 (71 74, +3), Alessandro Tadini, 116° con 147 (72 75, +5), Matteo Delpodio, 131° con 150 (79 71, +8), Lorenzo Gagli, 135° con 151 (78 73, +9) e Federico Colombo, 143° con 153 (73 80, +11). Bergamaschi ha segnato il secondo 66 (-5) di fila con sei birdie e un bogey. Stesso score anche per Rota con un eagle, sette birdie, due bogey e un doppio bogey e 68 (-3) per Ravano con quattro birdie e un bogey. Il montepremi è di 200.000 euro dei quali 32.000 destinati al primo classificato. Primo giro – Il belga Pierre Relecom, vincitore domenica scorsa dello Swiss Challenge, ha confermato il suo ottimo momento di forma e con un ottimo 65 (-5) è balzato in vetta al Le Vaudreuil Golf Challenge (Challenge Tour) in svolgimento al Golf PGA France du Vaudreuil (par 71), nella città francese sponsor dell’evento. Non è stato da meno Filippo Bergamaschi, al secondo posto con uno score di 66 (-5) colpi, in una giornata che globalmente non è stata favorevole agli italiani. Infatti solo Nicolò Ravano, 23° con 69 (-2), è in buona posizione, mentre sono a rischio di uscita Domenico Geminiani, 61° con 71 (par), Alessandro Tadini e Andrea Rota,  83° con 72 (+1), e Federico Colombo, 101° con 73 (+2). Turno da dimenticare e situazione difficilmente recuperabile per Lorenzo Gagli, 147° con 78 (+7), e per Matteo Delpodio, 154° con 81 (+10). Relecon, 29enne di Bruxellex, proverà a conquistare il secondo successo nel circuito, ma sarà impresa difficile con un lotto di concorrenti molto agguerriti che lo seguono in una classifica molto corta. Sono insieme a Bergamaschi anche  il nordirlandese Gareth Shaw, gli inglesi Jason Palmer, Jack Senior, Andrew Johnston e Callum Shinkwin e gli svedesi Niclas Johansson e Fahrbring (66, -5). Affollata anche la decima piazza dove si trovano con 67 (-4) ii francesi Edouard España e Clément Sordet (am), l’inglese Andrew Marshall, lo statunitense Connor Arendell, lo svedese Johan Edfors, il belga Guillaume Watremez e l’irlandese Niall Kearney. Per Relecom sei birdie senza errori e sei birdie anche per Bergamaschi, ma con un bogey.  Il montepremi è di 200.000 euro dei quali 32.000 destinati al primo classificato. Prologo – Alessandro Tadini, Lorenzo Gagli, Matteo Delpodio, Andrea Rota, Filippo Bergamaschi, Federico Colombo, Nicolò Ravano e Domenico Geminiani saranno impegnati nel Le Vaudreuil Golf Challenge (24-27 luglio), torneo del Challenge Tour che ha luogo al Golf PGA France du Vaudreuil, nella città francese sponsor dell’evento. Si attendono buone cose da Tadini, Gagli e Delpodio, ma ci sono altri azzurri in grado di farsi valere. Tra i possibili protagonisti citiamo anche il belga Pierre Relecom, reduce dal successo nello Swiss Challenge della scorsa settimana, lo scozzese Andrew McArthur, gli inglesi Andrew Johnston e Gary Lockerbie, gli spagnoli Antonio Hortal e Jordi Garcia Pinto, il francese Julien Guerrier e l’olandese Maarten Lafeber. Il montepremi è di 200.000 euro dei quali 32.000 destinati al primo classificato.   I risultati