fbpx

Challenge: a McLeary il KPMG Trophy Andrea Romano 50°

  14 Giugno 2015 News
Condividi su:

Lo scozzese Jamie McLeary ha tenuto alto il ritmo nel turno conclusivo e ha portato a termine vittoriosamente con 275 colpi (71 67 70 67, -13) il KPMG Trophy, torneo del Challenge Tour svoltosi sul percorso del Golf de Pierpont (par 72), a Les Bons Villers in Belgio. Al 50° posto con 289 (+1) Andrea Romano, nella foto, (70 70 75 74) e al 68° con 292 (+4) Francesco Laporta (75 70 75 72).   McLeary, 34enne di Peterhead, ha colto il secondo titolo nel circuito, dopo un’attesa di sei anni, precedendo di misura l’olandese Taco Remkes (276, -12), che praticamente era svanito nel nulla dopo una tripletta nel 2008. In terza posizione con 278 (-10) l’inglese Stiggy Hodgson e l’irlandese Ruaidhri McGee e in quinta con 279 (-9) il nordirlandese Gareth Show e gli inglesi Gary Boyd e Garrick Porteous.   Ha ceduto nettamente il francese Charles Edouard Russo, leader dopo tre giri con McLeary, e sceso al 20° posto con 282 (-6), penalizzato da un 74 (+2).   Il vincitore, che ha percepito un assegno di 25.600 euro su un montepremi di 160.000 euro, è partito molto forte con cinque birdie nelle prime nove buche, poi ha badato soprattutto a difendersi cosa che gli è ben riuscita con le altre nove buche in par (un bogey e un birdie) per il 67 (-5). Stesso score per Remkes, con cinque birdie senza bogey. Per Romano 74 colpi con tre birdie, tre bogey e un doppio bogey e per Laporta 72 (par) con cinque birdie e altrettanti bogey. È uscito Andrea Rota, 141° con 156 (78 78, +12).   Terzo giro – Hanno perso terreno Andrea Romano, da 17° a 37° con 215 (70 70 75, -1), e Francesco Laporta, da 59° a 64° con 220 (75 70 75, +4) nel terzo giro del KPMG Trophy, torneo del Challenge Tour che si conclude con la disputa del quarto sul percorso del Golf de Pierpont (par 72), a Les Bons Villers in Belgio.   Sono saliti al vertice con 208 (-8) lo scozzese Jamie McLeary (71 67 70) e il francese Charles-Edouard Russo (71 64 73), che precedono di misura lo spagnolo Sebastian Garcia Rodriguez, lo svedese Alexander Bjork, il nordirlandese Gareth Shaw e l’olandese Taco Remkes (209, -7), leader dopo due turni insieme al danese Jeff Winther, ora 19° con 212 (-4), travolto da un 78 (+6). Al settimo posto con 210 (-6) l’irlandese Ruaidhri McGee, l’inglese Paul Howard e il sudafricano Oliver Bekker.   Russo ha assommato 73 (+1) colpi con un eagle, tre birdie e sei bogey, McLeary lo ha agganciato con un 70 (-2) grazie a quattro birdie e a due bogey. Per Romano un 75 (+3) con quattro birdie, cinque bogey e un doppio bogey e stesso score per Laporta con tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey. È uscito Andrea Rota, 141° con 156 (78 78, +12). Il montepremi è di 160.000 euro (25.600 euro al vincitore).   Secondo giro Andrea Romano ha raddoppiato il 70 (-2) di partenza e con 140 (-4) colpi è al 17° posto nel KPMG Trophy, torneo del Challenge Tour che sta avendo luogo sul percorso del Golf de Pierpont (par 72), a Les Bons Villers in Belgio. E’ rimasto in gara anche Francesco Laporta, 59° con 145 (75 70, +1), ed è uscito Andrea Rota, 141° con 156 (78 78, +12).   L’olandese Taco Remkes (134 – 67 67, -10) ha raggiunto in classifica il danese Jeff Winther (134 – 65 69) e ha recuperato ben 28 posizioni il francese Charles-Edouard Russo, ora terzo con 135 (-9). Al quarto posto con 136 (-8) l’inglese Gary Boyd, al quinto con 137 (-7) l’australiano Geoffrey Drakeford e l’inglese James Heath e al settimo con 138 (-6) lo scozzese Jamie McLeary, lo svedese Alexander Bjork, l’inglese Lee Corfield, il tedesco Sebastian Heisele, l’olandese Maarten Lafeber e l’austriaco Manuel Trappel.   Remkes ha recuperato con un eagle, sei birdie e tre bogey per il 67 (-5) e Winther si è difeso con cinque birdie e due bogey per il parziale di 69 (-3). Per Romano cinque birdie e tre bogey e per Laporta, stesso 70, sei birdie e quattro bogey. Il montepremi è di 160.000 euro (25.600 euro al vincitore).   Primo giro  – Con un buon giro in 70 (-2) colpi Andrea Romano ha concluso al 19° posto il giro iniziale del KPMG Trophy, evento in calendario nel Challenge Tour che si sta disputando sul tracciato del Golf de Pierpont, a Les Bons Villers in Belgio. Sono oltre la linea del taglio Francesco Laporta, 92° con 75 (+3), e Andrea Rota, 133° con 78 (+6).   E’ il vetta con 65 (-7) il danese Jeff Winther e occupano il secondo posto con 67 (-5) l’olandese Taco Remkes, il francese Edouard Dubois, l’inglese Gary Boyd, lo spagnolo Augustin Domingo e lo svedese Jacob Glennemo. Al settimo con 68 (-4) il nordirlandese Gareth Shaw, il sudafricano Zander Lombard, il norvegese Elias Bertheussen, il tedesco Maximilian Rohrig, lo scozzese Peter Whiteford e l’inglese James Maw.   Ha segnato birdie sulla metà delle 18 buche Jeff Winther, insieme a due bogey, e ne ha messi a segno cinque, contro tre birdie, Andrea Romano. Per Francesco Laporta tre birdie, quattro bogey e un doppio bogey, per Andrea Rota tre birdie, cinque bogey e due doppi bogey. Il montepremi è di 160.000 euro (25.600 euro al vincitore).   Prologo – Tre soli italiani, Francesco Laporta, Andrea Romano e Andrea Rota, prenderanno il via nel KPMG Trophy (11-14 giugno), evento in calendario nel Challenge Tour che si disputa sul tracciato del Golf de Pierpont, a Les Bons Villers in Belgio.   Proveranno a recitare un ruolo da protagonisti, tra gli altri, i belgi Pierre Relecom, Hugues Joannes e Thomas Pieters, gli inglesi Sam Walker, Gary Boyd e Max Orrin, lo scozzese Peter Whiteford, gli spagnoli Nacho Elvira e Carlos Aguilar, il danese Andreas Harto, il gallese Rhys Davies, l’olandese Daan Huizing, il francese Sebastien Gros e il portoghese José Filipe Lima. Il montepremi è di 160.000 euro (25.600 euro al vincitore). I risultati