fbpx

Campionato Open: Maestroni raggiunto da Pavan. Conclusione al San Domenico Golf

  29 Novembre 2014 News
Condividi su:

Non è stato portato a termine il terzo giro del Campionato Nazionale Open, causa pioggia e vento, che hanno costretto a una lunga sospensione del gioco prima della ripresa e della chiusura anticipata dovuta all’oscurità. Sul percorso del San Domenico Golf (par 72), a Savelletri di Fasano (BR), la nona e ultima prova stagionale dell’Italian Pro Tour, il circuito italiano gestito dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di Golf della FIG, si concluderà con sei giocatori obbligati agli straordinari. Nella classifica provvisoria sono al comando con “meno 7” dopo 15 buche Andrea Maestroni, leader dopo il secondo giro, e Andrea Pavan (nella foto), che gli ha recuperato tre colpi. La coppia è seguita da Nino Bertasio con “meno 6” e da Alessio Bruschi, campione uscente, con “meno 4”, anche loro stoppati sullo stesso green. Debbono completare la corsa anche il pugliese Giulio Grippa e Francesco Milan, che occupano posizioni di retrovia. Hanno concluso gli altri che seguono i quattro battistrada: Alessandro Grammatica e Marco Bernardini, quinti con 210 (-3), Alessandro Tadini, settimo con 211 (-2), Renato Paratore, Andrea Perrino, Federico Colombo e il dilettante Enrico Di Nitto, ottavi con 212 (-1). Note di merito anche per gli altri amateur Stefano Mazzoli, 12° con 213 (par), e per Rocco Sanjust e Luca Cianchetti, 19,i con 217 (+4). Sono in buona posizione, ma fuori gioco nella corsa al titolo, Stefano Pitoni e Lorenzo Scotto, 13.i con 214 (+1), Leonardo Motta, Francesco Testa e Cristiano Terragni, 16.i con 216 (+3), Andrea Rota e Giorgio De Filippi, 19.i, e Gregory Molteni, 25° con 220 (+7). Major sponsor del Campionato Nazionale Open è Continental, azienda leader nella fornitura di automotive e nella produzione dei pneumatici, e danno il loro sostegno il San Domenico Golf e le splendide strutture legate al circolo, Borgo Egnazia, Masseria San Domenico e Masseria Cimino, insieme al San Domenico House, hotel che opera in Inghilterra. L’Italian Pro Tour si avvale dell’apporto di Jaguar Land Rover, official "automotive", di Europ Assistance, Frosecchi, Martin Argenti e di John Deere, fornitori ufficiali. Media partner: Sky, che manderà in onda una sintesi dell’evento. Charity partner: Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica onlus. Presente uno staff di fisioterapisti di Physio Team per le esigenze di cura e rigenerazione fisica degli atleti. Inoltre sul sito www.italianprotour.com è possibile consultare una sezione con previsioni meteorologiche a cura di Golfmeteo. Il taglio, dopo 36 buche, ha lasciato in gara 46 concorrenti, compresi sei dilettanti. I professionisti si contenderanno un montepremi di 50.000 euro dei quali 7.250 euro gratificheranno il vincitore. Anche nella giornata finale l’ingresso per il pubblico sarà gratuito. A rendere l’idea delle condizioni di gioco le parole del reatino Stefano Pitoni: “Ci fosse stato solo il vento, magari la sospensione non era necessaria, ma con la pioggia è stato impossibile non adottare il provvedimento. Il campo si è intriso d’acqua e i bunker si sono allagati. Io ho lasciato il percorso dopo aver effettuato il drive sull’ultima buca: con il vento contro che spirava a una sessantina di chilometri orari e con l’acqua la palla ha percorso non più di 150 metri e questo la dice lunga. Quando sono rientrato ho concluso con un bogey per il 73”. Il gioco riprenderà domani mattina, domenica 30 novembre, alle ore 7,45 con la conclusione del terzo turno, poi alle ore 8,30 inizierà il giro finale. Web e social network – Tutte le informazioni inerenti Il Campionato Nazionale Open possono essere consultate sul sito www.italianprotour.com. Inoltre, attraverso i profili facebook, twitter e instagram dell’Italian Pro Tour è possibile interagire e seguire gli aggiornamenti live del torneo con gli hashtag ufficiali #ItalianProTour #OpenYourFuture.   I risultati