fbpx

Belgian International: Luigi Botta quarto

  02 Agosto 2014 News
Condividi su:

​Luigi Botta (nella foto) ha siglato un gratificante quarto posto con 279 colpi (70 69 71 69, -9) nel Belgian International Amateur Championship, conclusosi sul percorso del Royal Antwerp Golf Club (par 72), a Kapellen in Belgio. Hanno offerto belle prestazioni anche Giulio Castagnara, ottavo con 282 (69 74 71 68, -6) e Gianmaria Rean Trinchero, 11° con 284 (73 72 73 66, -4) e in recupero dal 28° grazie a un 66 (-6) miglior score di giornata. E’ entrato tra i 43 concorrenti ammessi ai due giri finali, dopo il taglio di metà gara, anche Andrea Cavallaro, 40° con 299 (75 70 79 75, +11).

Si è imposto il forte belga Kevin Hesbois, vincitore ai primi di luglio del Flory Van Donck Trophy, torneo dell’Alps Tour, che ha concluso le 72 buche con 276 colpi (66 70 67 73, -12) alla pari con il francese Stanislas Gautier (276 – 68 71 68 69) e poi lo ha superato nello spareggio. Al terzo posto con 278 (-10) l’altro giocatore di casa Thomas Detry e al quinto con 281 (-7) un altro belga, Alan De Bondt, e due transalpini, Robin Roussel e Hubert Tisserand. Sono usciti al taglio: Jacopo Guasconi, 44° con 148 (77 71, +4) out per un colpo, Luca Cianchetti (74 75) e Philip Geerts (73 76), 51.i con 149 (+5), Maurizio De Bono, 70° con 151 (76 75, +7), Luca Baraldini, 80° con 154 (78 76, +10), Giacomo Garbin, 91° con 157 (78 79, +13), e Andrea De Bono, 97° con 160 (84 76, +16). Terzo giro – Luigi Botta, sesto con 210 colpi (70 69 71, -6), è rimasto in alta classifica a un giro dal termine del Belgian International Amateur Championship, sul percorso del Royal Antwerp Golf Club (par 72), a Kapellen in Belgio. E’ tornato in vetta alla graduatoria con 203 colpi (66 70 67, -13) il belga Kevin Hesbois, vincitore ai primi di luglio del Flory Van Donck Trophy, torneo dell’Alps Tour, il quale ha preso un buon margine su tre francesi, Hubert Tisserand, secondo con 206 (-10), Robin Roussel e Stanislas Gautier, terzi con 207 (-9). Ha recuperato posizioni Giulio Castagnara, da 20° a 14° con 214 (69 74 71, -2), è rimasto praticamente stabile Gianmaria Rean Trinchero, 28° con 218 (73 72 73, +2), ed è sceso Andrea Cavallero, 41° con 224 (75 70 79, +8). Sono usciti al taglio, che ha lasciato in gara 43 concorrenti nei due giri finali:  Jacopo Guasconi, 44° con 148 (77 71, +4)  out per un colpo, Luca Cianchetti (74 75) e Philip Geerts (73 76), 51.i con 149 (+5), Maurizio De Bono, 70° con 151 (76 75, +7), Luca Baraldini, 80° con 154 (78 76, +10), Giacomo Garbin, 91° con 157 (78 79, +13), e Andrea De Bono, 97° con 160 (84 76, +16). Secondo giro – Luigi Botta, quinto con 139 colpi (70 69, -5), ha guadagnato otto posizioni nel secondo giro del Belgian International Amateur Championship che si sta disputando sul percorso del Royal Antwerp Golf Club (par 72), a Kapellen in Belgio. Sono rimasti tra i 43 giocatori che hanno superato il taglio Guido Castagnara, 20° con 143 (69 74, -1), Andrea Cavallaro (75 70) e Gianmaria Rean Trinchero (73 72), 29.i con 145 (+1). Il francese Sebastien Gandon (134 – 67 67, -10) ha sorpassato in vetta alla classifica il belga Kevin Hesbois (136 – 66 70, -8), vincitore ai primi di luglio del Flory Van Donck Trophy, torneo dell’Alps Tour. Al terzo posto con 137 (-7) il giocatore di casa Thomas Detry e il transalpino Hubert Tisserand, mentre affiancano Botta altri due francesi, Nicolas Calvet e Stanislas Gautier, e il belga Frederic De Vooght. Sono usciti: Jacopo Guasconi, 44° con 148 (77 71, +4)  out per un colpo, Luca Cianchetti (74 75) e Philip Geerts (73 76), 51.i con 149 (+5), Maurizio De Bono, 70° con 151 (76 75, +7), Luca Baraldini, 80° con 154 (78 76, +10), Giacomo Garbin, 91° con 157 (78 79, +13), e Andrea De Bono, 97° con 160 (84 76, +16). Primo giro – Sul tracciato del Royal Antwerp Golf Club (par 72), a Kapellen in Belgio, ha preso il via il Belgian International Amateur Championship dove si è portato al comando con 66(-6) colpi il belga Kevin Hesbois, vincitore ai primi di luglio del Flory Van Donck Trophy, torneo dell’Alps Tour. Precede l’olandese Ruben Van Uden e il francese Sebastien Gandon, secondi con 67 (-5), e altri tre transalpini, Jeremy Gordon, Hubert Tisserand e Stanislas Gautier, il belga Frederic De Vooght e l’olandese Philip Bootsma, quarti con 68 (-4). Il migliore degli italiani è Giulio Castagnara, nono con 69 (-3), seguito da Luigi Botta, 13° con 70 (-2), da Philip Geerts e da Gianmaria Rean Trinchero, 33.i con 73 (+1), da Luca Cianchetti, 45° con 74 (+2), Andrea Cavallaro, 53° con 75 (+3), Maurizio De Bono, 63° con 76 (+4), Jacopo Guasconi, 73° con 77 (+5), da Luca Baraldini e da Giacomo Garbin, 80.i con 78 (+6) e da Andrea De Bono, 99° con 84 (+12). La gara si effettua sulla distanza di 72 buche con taglio dopo 36 che ammetterà ai due turni conclusivi gli autori dei migliori 42 score e i pari merito al 42° posto. Prologo – Luigi Botta, Giulio Castagnara, Luca Cianchetti, Giacomo Garbin, Jacopo Guasconi e Gianmaria Rean Trinchero compongono il team ufficiale azzurro che partecipa al Belgian International Amateur Championship (30 luglio-2 agosto) sul tracciato del Royal Antwerp Golf Club, a Kapellen in Belgio. La gara si effettua sulla distanza di 72 buche con taglio dopo 36 che ammetterà ai due turni conclusivi gli autori dei migliori 42 score e i pari merito al 42° posto.