fbpx

Annika Invitational: domina Bethany Wu bella prestazione di Virginia E. Carta (6ª)

  20 Gennaio 2014 News
Condividi su:

Virgilia Elena Carta (nella foto) è stata autrice di una bella prova e si è classificata sesta con 218 colpi (74 73 71, +2) nell’Annika Invitational, torneo giovanile disputato al Reunion Resort (par 72), a Reunion in Florida. Ha dominato la statunitense Bethany Wu, campionessa uscente, che ha confermato il titolo con 207 colpi (68 68 71, -9) facendo corsa di testa e distaccando di ben otto colpi la connazionale Megan Khang e le cinesi Yuting Shi e Ziyi Wang (215 (-1). Al quinto posto Sophia Schubert, mentre la Carta è stata affiancata da Bailey Tardy e dalla francese Mathilda Cappeliez. Nel giro finale la Wu è partita molto male con tre bogey, poi ha recuperato con quattro birdie per un 71 (-1), suo punteggio più alto nei tre giri che, comunque, le ha permesso di allungare ancora sulle avversarie. La Carta ha ottenuto lo stesso score con sette birdie, quattro bogey e un doppio bogey proprio sull’ultima buca che le ha fatto perdere due posizioni. L’evento è stato voluto dalla grande campionessa svedese Annika Sorenstam, ritiratasi dalle scene nel 2008 dopo essere stata ai vertici mondiali per oltre un decennio e aver vinto 72 gare nel LPGA Tour (con dieci major), 14 nel LET, quattro nel circuito australiano, due in quello giapponese e tre tornei a squadre, compresa la World Cup (2006). L’azzurra è stata accompagnata da Stefano Sardi.   Secondo giroVirgilia Elena Carta (nella foto), decima con 147 colpi (74 73, +3), si è mantenuta in alta classifica a un giro dal termine dell’Annika Invitational, torneo giovanile in svolgimento al Reunion Resort (par 72), a Reunion in Florida. Grazie al secondo 68 (-4) consecutivo ha allungato il passo la californiana Bethany Wu (136, -8), campionessa uscente che ora ha cinque colpi di margine, tre in più di quanti ne vantasse dopo 36 buche nella passata edizione, sulla seconda classificata. La inseguono due cinesi, Yuting Shi, seconda con 141 (-3), e Ziyi Wang, terza con 143 (-1), che, come la leader, sono le sole concorrenti rimaste sotto par. Al quarto posto con 145 (+1) Sophia Schubert e Megan Khang, al sesto con 146 (+2) Angel Yin, Andrea Lee, Anna Zhou e la francese Mathilda Cappeliez. La Wu ha segnato cinque birdie e l’unico bogey nei due giri, la Carta un birdie e due bogey per il 73 (+1). L’evento fa parte della serie voluta dalla grande campionessa svedese Annika Sorenstam, ritiratasi dalle scene nel 2008 dopo essere stata ai vertici mondiali per oltre un decennio e aver vinto 72 gare nel LPGA Tour (con dieci major), 14 nel LET, quattro nel circuito australiano, due in quello giapponese e tre tornei a squadre, compresa la World Cup (2006). L’azzurra è accompagnata da Stefano Sardi.   Primo giro – Buona partenza di Virgilia Elena Carta, ottava con 74 (+2) colpi dopo il primo giro dell’Annika Invitational, torneo giovanile in svolgimento al Reunion Resort (par 72), a Reunion in Florida. Guida la graduatoria con 68 (-4) la californiana Bethany Wu che precede la cinese Ziyi Wang (70, -2) e l’altra californiana Jennifer Peng (71, -1), uniche giocatrici sotto par. Seguono al quarto posto con 72 (par) Sophia Schubert e la cinese Yuting Shi, al sesto con 73 (+1) Nelly Korda e la francese Mathilda Cappeliez, mentre la Carta ha la compagnia di altre otto concorrenti. La Wu ha effettuato un percorso pulito con quattro birdie nelle ultime quattro buche, la Carta ha segnato quattro birdie e sei bogey. L’evento fa parte della serie voluta dalla grande campionessa svedese Annika Sorenstam, ritiratasi dalle scene nel 2008 dopo essere stata ai vertici mondiali per oltre un decennio e aver vinto 72 gare nel LPGA Tour (con dieci major), 14 nel LET, quattro nel circuito australiano, due in quello giapponese e tre tornei a squadre, compresa la World Cup (2006). L’azzurra è accompagnata da Stefano Sardi.   Prologo – Virginia Elena Carta sarà l’unica italiana in campo nell’Annika Invitational (18-20 gennaio, 54 buche), il torneo giovanile che si disputa al Reunion Resort, a Reunion in Florida. L’evento fa parte della serie voluta dalla grande campionessa svedese Annika Sorenstam, ritiratasi dalle scene nel 2008 dopo essere stata ai vertici mondiali per oltre un decennio e aver vinto 72 gare nel LPGA Tour (con dieci major), 14 nel LET, quattro nel circuito australiano, due in quello giapponese e tre tornei a squadre, compresa la World Cup (2006). L’azzurra è accompagnata da Stefano Sardi.