fbpx

Alps Tour: in Francia Aron Zemmer termina 16°

  03 Maggio 2014 News
Condividi su:

Aron Zemmer (nella foto) ha terminato al 16° posto con 213 colpi (68 74 71, -3) l’Open International de Rebetz, torneo dell’Alps Tour che si è disputato sul percorso del Golf de Rebetz (par 72) nella città da cui il circolo prende il nome, in Francia. Ha vinto con 209 (70 69 70, -9) il francese Matthieu Pavon che ha superato di un colpo i connazionali Thomas Elissalde e Baptiste Chapellan (210, -6). Il dominio dei giocatori di casa si è completato con il quarto posto di Arnaud Guerin, Johann Lopez Lazaro, Damien Perrier e di Guillaume Cambis (211, -5). Ha ceduto l’inglese Matt Wallace, leader per due giri e poi 16° come Zemmer, penalizzato da un 77 (+5). Sono andati a premio altri tre italiani: Nicolò Gaggero, 21° con 215 (72 72 71, -1), Andrea Bolognesi, 36° con 217 (71 72 74, +1), e Mattia Miloro, 38° con 218 (70 73 75, +2). Sono usciti al taglio, caduto a 144 (par): Gregory Molteni e Alessio Bruschi, 49.i con 145 (+1), Andrea Maestroni, Stefano Pitoni e Alessandro Grammatica, 60.i con 146 (+2), Joon Kim, Cristiano Terragni e Nino Bertasio, 68.i con 147 (+3), Federico Maccario, Andrea Perrino e Andrea Romano, 76.i con 148 (+4), Corrado De Stefani e Leonardo Motta, 88.i con 149 (+5), Federico Colombo, Alberto Campanile e Nunzio Lombardi, 104.i con 151 (+7), Giorgio De Filippi, 114° con 152 (+8), Luca D’Andreamatteo, 119° con 153 (+9), Alfredo Pazzeschi e Luca Fenoglio, 128.i con 155 (+11). A Pavon è andato un premio di 5.800 euro su 40.000 euro in palio.   Secondo giro – Quattro giocatori italiani sono rimasti in gara nell’Open International de Rebetz, che si conclude sul percorso del Golf de Rebetz (par 72) nella città da cui il circolo prende il nome, in Francia. Sono Aron Zemmer, decimo con 142 colpi (68 74, -2), Mattia Miloro (70 73) e Andrea Bolognesi (71 72), 25.i con 143 (-1), e Nicolò Gaggero, 36° con 144 (72 72, par). Guida la graduatoria con 136 colpi l’inglese Matt Wallace (67 69, -8), che inizierà il giro finale con un colpo di vantaggio sul francese Baptiste Chapellan (137, -7) e con tre su altri due transalpini, Nicolas Peyrichou e Matthieu Pavon (139, -5). Al quinto posto con 140 (-4) il belga Pierre Relecom e i francesi Thomas Elissalde e Guillaume Cambis, all’ottavo con 141 (-3) lo scozzese James White e il transalpino Julien Foret. Sono usciti al taglio, caduto a 144: Gregory Molteni e Alessio Bruschi, 49.i con 145 (+1), Andrea Maestroni, Stefano Pitoni e Alessandro Grammatica, 60.i con 146 (+2), Joon Kim, Cristiano Terragni e Nino Bertasio, 68.i con 147 (+3), Federico Maccario, Andrea Perrino e Andrea Romano, 76.i con 148 (+4), Corrado De Stefani e Leonardo Motta, 88.i con 149 (+5), Federico Colombo, Alberto Campanile e Nunzio Lombardi, 104.i con 151 (+7), Giorgio De Filippi, 114° con 152 (+8), Luca D’Andreamatteo, 119° con 153 (+9), Alfredo Pazzeschi e Luca Fenoglio, 128.i con 155 (+11). Il montepremi è di 40.000 euro dei quali 5.800 euro andranno al vincitore.   Primo giro – Un trio composto dal tedesco Sebastian Heisele, dal francese Oliver Rozner e dall’inglese Matt Wallace guida la classifica con 67 (-5) colpi nell’Open International de Rebetz in svolgimento sul percorso del Golf de Rebetz (par 72) nella città da cui il circolo prende il nome, in Francia.   Al quarto posto con 68 (-4) l’altoatesino Aron Zemmer e il transalpino Thomas Elissalde, al 12° con 70 (-2) Alessandro Grammatica, Mattia Miloro e Gregory Molteni, al 33° con 71 (-1) Andrea Bolognesi e Andrea Romano. Il montepremi è di 40.000 euro dei quali 5.800 euro andranno al vincitore.   Prologo – Dopo le prime due gare in Egitto e una pausa di oltre due mesi riprende l’Alps Tour con l’Open International de Rebetz (1-3 maggio, 54 buche) che avrà luogo sul percorso del Golf de Rebetz nella città da cui il circolo prende il nome, in Francia. Al via 24 giocatori italiani: Nino Bertasio, Andrea Bolognesi, Alessio Bruschi, Alberto Campanile, Federico Colombo, Luca D’Andreamatteo, Giorgio De Filippi, Corrado De Stefani, Luca Fenoglio, Nicolò Gaggero, Alessandro Grammatica, Joon Kim, Nunzio Lombardi, Federico Maccario, Andrea Maestroni, Mattia Miloro, Gregory Molteni, Leonardo Motta, Alfredo Pazzeschi, Andrea Perrino, Stefano Pitoni, Andrea Romano, Cristiano Terragni e Aron Zemmer. Tra i favoriti lo spagnolo Juan Antonio Bragulat, il francesi Jean François Lucquin, che vanta un titolo nell’European Tour, Guillaume Cambis e François Delamontagne, l’irlandese Brendan McCarroll e lo scozzese Ross Kellett oltre a Bruschi, Maestroni e Molteni. Il montepremi è di 40.000 euro dei quali 5.800 euro andranno al vincitore.