fbpx

Alps Tour: in Egitto s’impone Andrew Cooley quarti Tadini e Zemmer

  26 Febbraio 2014 News
Condividi su:

Alessandro Tadini (208 – 71 68 69, -8) e Aron Zemmer (208 – 69 69 70) hanno ottenuto un bel quarto posto nel Red Sea Little Venice Open, torneo dell’Alps Tour svoltosi al Sokhna GC (Course B&C, par 72) in Egitto. Ha vinto con 201 colpi (68 69 64, -15) l’inglese Andrew Cooley (nella foto), uno dei favoriti, che grazie a un gran finale in 64 (-8) ha superato i francesi Clement Berardo (204, -12) e Thoams Elissalde (207. -9), quest’ultimo in vetta per due turni e tradito da un 75 (+3). Buone prove di Andrea Rota (68 71 71) e di Giorgio De Filippi (68 70 72), undicesimi con 210 (-6), e media classifica per Gregory Molteni, 18° con 211 (72 71 68), e per Alessio Bruschi, 19° con 212 (71 67 74, -4). A premio anche Filippo Bergamaschi (73 70 70), Andrea Perrino (72 71 70) e Nino Bertasio (70 70 73), 24.i con 213 (-3), Andrea Romano (72 70 72) e Mattia Miloro (69 73 72), 29.i con 214 (-2), Alfredo Pazzeschi, 34° con 215 (72 69 74, -1), e Cristiano Terragni, 36° con 217 (71 70 76, +1). Sono usciti al taglio: Federico Maccario, Alessandro Grammatica, Leonardo Motta e Federico Colombo, 44.i con 144 (par), Nunzio Lombardi, 58° con 145 (+1), Corrado De Stefani, 66° con 146 (+2), Andrea Bolognesi e Andrea Maestroni, 71.i con 147 (+3), Luca D’Andreamatteo, 76° con 148 (+4), Stefano Pitoni e Alberto Fisco, 90.i con 152 (+8). Cooley è stato gratificato con un assegno di 5.000 euro su un montepremi di 30.000 euro.   Secondo giro – Il francese Thomas Elissalde (132 – 65 67, -12) , nella foto,ha mantenuto il comando nel secondo giro del Red Sea Little Venice Open, torneo dell’Alps Tour che si sta disputando al Sokhna GC (Course B&C, par 72) in Egitto. Lo seguono con 134 (-10) lo spagnolo Borja Virto, con 135 (-9) il francese Clement Berardo e con 136 (-8) l’inglese Jason Palmer e gli iberici Alfonso Gutierrez e Jordi Garcia Del Moral. Il miglior score degli italiani è il 138 (-6) realizzato da Giorgio De Filippi (68 70), da Aron Zemmer (69 69) e da Alessio Bruschi (71 67), che occupano la decima posizione. Hanno un colpo in più Andrea Rota (68 71) e Alessandro Tadini (71 68), 14.i con 139 (-5), è al 17° posto con 140 (-4) Nino Bertasio (70 70) e sono al 21° con 141 (-3) Alfredo Pazzeschi (72 69) e Cristiano Terragni (71 70). Sono rimasti in gara anche Mattia Miloro e Andrea Romano, 25.i con 142 (-2), Andrea Perrino, Filippo Bergamaschi e Gregory Molteni, 33.i con 143 (-1). Sono usciti al taglio: Federico Maccario, Alessandro Grammatica, Leonardo Motta e Federico Colombo, 44.i con 144 (par), Nunzio Lombardi, 58° con 145 (+1), Corrado De Stefani, 66° con 146 (+2), Andrea Bolognesi e Andrea Maestroni, 71.i con 147 (+3), Luca D’Andreamatteo, 76° con 148 (+4), Stefano Pitoni e Alberto Fisco, 90.i con 152 (+8). Il montepremi è di 30.000 euro dei quali 5.000 euro andranno al vincitore. Primo giro – Giorgio De Filippi e Andrea Rota, al nono posto con 68 (-6) colpi, sono i due giocatori italiani, dei 24 presenti, meglio classificati dopo il giro iniziale del Red Sea Little Venice Open, secondo torneo stagionale dell’Alps Tour che si sta disputando come il primo al Sokhna GC (Course B&C, par 72) in Egitto. E’ al comando con 65 (-7) il francese Thomas Elissalde, che precede di un colpo i connazionali Julien Foret e Clement Berardo e lo spagnolo Alfonso Gutierrez (66, -6) e di due gli inglesi Jason Palmer e Laurie Canter, lo spagnolo Jordi Garcia Del Moral e il transalpino Jerome Lando Casanova (67, -5). Hanno tenuto un buon ritmo Mattia Miloro, Alessandro Grammatica e Aron Zemmer, 14.i con 69 (-3), Andrea Maestroni e Nino Bertasio, 23.i con 70 (-2). Si sono espressi sotto par anche Alessandro Tadini, Alessio Bruschi, Leonardo Motta e Cristiano Terragni, 28.i con 71 (-1), e sono in par e sulla linea del taglio Federico Colombo, Gregory Molteni, Andrea Romano, Alberto Fisco, Alfredo Pazzeschi e Andrea Perrino, 44.i con 72. Sono oltre Filippo Bergamaschi, Federico Maccario, Corrado De Stefani e Nunzio Lombardi, 59.i con 73 (+1), Andrea Bolognesi, 85° con 75 (+3), Luca D’Andreamatteo, 89° con 76 (+4), e Stefano Pitoni, 91° con 77 (+5). Il montepremi è di 30.000 euro dei quali 5.000 euro andranno al vincitore.   Prologo – L’Alps Tour resta in Egitto per il Red Sea Little Venice Open (24-26 febbraio, 54 buche), secondo torneo stagionale che si disputa come il primo al Sokhna GC (Course B&C). Vi partecipano ben 24 giocatori italiani: Alessandro Tadini (nella foto), Filippo Bergamaschi, Nino Bertasio, Andrea Bolognesi, Alessio Bruschi, Federico Colombo, Luca D’Andreamatteo, Giorgio De Filippi, Corrado De Stefani, Alberto Fisco, Alessandro Grammatica, Nunzio Lombardi, Federico Maccario, Andrea Maestroni, Mattia Miloro, Gregory Molteni, Leonardo Motta, Alfredo Pazzeschi, Andrea Perrino, Stefano Pitoni, Andrea Romano, Andrea Rota, Cristiano Terragni e Aron Zemmer. Tra i favoriti Alessandro Tadini, Gregory Molteni, Andrea Perrino, Alessio Bruchi, l’austriaco Uli Weinhandl, gli inglesi Steven Brown, vincitore dell’inaugurale Red Sea El Ein Bay Open, Andrew Cooley, campione uscente, Jack Senior e Jason Palmer, lo spagnolo Borja Etchart, i francesi Julien Grillon e Julien Foret, l’irlandese Brendan McCarroll e lo scozzese Ross Kellett. Il montepremi è di 30.000 euro dei quali 5.000 euro andranno al vincitore.   I risultati