fbpx

Alps: nel Van Donck Trophy Cristiano Terragni settimo vince un dilettante

  04 Luglio 2014 News
Condividi su:

Finale a sorpresa nel Flory Van Donck Trophy, torneo dell’Alps Tour dedicato al grande campione belga vincitore di ben quattro Open d’Italia, dove si è imposto con 207 colpi il dilettante di casa Kevin Hesbois (70 67 70, -6). Sul percorso del Golf 7 Fontaines (Le Chateau Course, par 71), a Braine-l’Alleud in Belgio, il  24enne di Mechelen ha superato di un colpo i francesi Clement Berardo e Xavier Poncelet (208, -5), che si sono comunque consolati dividendosi la prima e la seconda moneta (4.870 euro a testa su un montepremi di 40.000 euro), poiché Hesbois, in quanto amateur, ha ricevuto solo il trofeo. In quarta posizione con 209 (-4) l’inglese Tom Wilde e in quinta con 210 (-3) i transalpini Alan Bihan e Leo Lespinasse

Ha ottenuto un buon settimo posto con 211 colpi (65 78 68, -2) Cristiano Terragni, nella foto,he dopo essere stato leader nel primo giro ed essere sceso al 22° nel secondo, ha rimontato con un 68 (-3). Al 16° con 213 (par) Federico Maccario (70 72 71) e Stefano Pitoni (68 73 72), al 25° con 214 (+1) Aron Zemmer, (73 71 70), al 30° con 215 (+2) Alessandro Grammatica, al 31° con 216 (+6) Nicolò Gaggero, al 37° con 218 (+5) Alessio Bruschi, al 45° con 220 (+7) Giorgio De Filippi e Lorenzo Magini, al 49° con 222 (+9) Leonardo Motta. Sono usciti al taglio, caduto a 146: Corrado De Stefani e Mattia Miloro, 53.i con 147 (+5), Luca Fenoglio, Joon Kim e Giacomo Tonelli, 67.i con 149 (+7), Luca D’Andreamatteo, 78° con 150 (+8), Nunzio Lombardi e Alberto Campanile, 83.i con 151 (+9), Andrea Bolognesi e Luca Castelli, 99.i con 154 (+12), e Matteo Mosele, 117° con 158 (+18). Secondo giro – Cristiano Terragni ha ceduto ed è sceso dal primo al 22° posto con 143 colpi (65 78, +1) nel Flory Van Donck Trophy, torneo dell’Alps Tour dedicato al grande campione belga vincitore di ben quattro Open d’Italia, che si svolge al Golf 7 Fontaines (Le Chateau Course, par 71) di Braine-l’Alleud in Belgio. E’ rimasto in vetta con 137 (65 72, -5) lo spagnolo Carlos Rodiles, che ha un nuovo compagno di viaggio nel sorprendente dilettante belga Kevin Hesbois (70 67). In terza posizione con 148 (-4) il francese Xavier Poncelet e l’inglese Josh Loughrey e in quinta con 139 (-3) i transalpini Leo Lespinasse e Jean Pierre Verselin, l’austriaco Uli Weinhandl e l’inglese Tom Wilde. Hanno ben tenuto Stefano Pitoni, 11° con 141 (68 73, -1), Federico Maccario, 17° con 142 (70 72, par), e Leonardo Motta (72 71) che è insieme a Terragni. Sono rimasti in gara anche Alessandro Grammatica e Aron Zemmer, 29.i con 144 (+2), Lorenzo Magini, Alessio Bruschi, Giorgio De Filippi e Nicolò Gaggero, 45.i con 146 (+4). Sono usciti al taglio, caduto a 146: Corrado De Stefani e Mattia Miloro, 53.i con 147 (+5), Luca Fenoglio, Joon Kim e Giacomo Tonelli, 67.i con 149 (+7), Luca D’Andreamatteo, 78° con 150 (+8), Nunzio Lombardi e Alberto Campanile, 83.i con 151 (+9), Andrea Bolognesi e Luca Castelli, 99.i con 154 (+12), e Matteo Mosele, 117° con 158 (+18). Il montepremi è di 40.000 euro dei quali 5.800 andranno al vincitore. Primo giro – Cristiano Terragni  e lo spagnolo Carlos Rodiles guidano la graduatoria con 65 (-6) colpi dopo il primo giro del Flory Van Donck Trophy, torneo dell’Alps Tour dedicato al grande campione belga vincitore di ben quattro Open d’Italia, che si svolge al Golf 7 Fontaines (Le Chateau Course, par 71) di Braine-l’Alleud in Belgio. La coppia di testa precede di due colpi i francesi Leo Lespinasse e Alan Bihan (67, -4) e di tre Stefano Pitoni, l’austriaco Uli Weinhandl, il transalpino Frederic Abadie e l’iberico Borja Etchart. Sono in buona posizione Giorgio De Filippi, nono con 69 (-2), Alessandro Grammatica, Corrado De Stefani, Federico Maccario e Mattia Miloro, 13.i con 70 (-1), Alessio Bruschi, 24° con 71 (par), e Leonardo Motta, 33° con 72 (+1). Sono oltre la linea del taglio Aron Zemmer, 44° con 73 (+2), Nicolò Gaggero e Luca D’Andreamatteo, 57.i con 74 (+3), Andrea Bolognesi, Luca Fenoglio e Luca Castelli, 73.i con 75 (+4), Joon Kim, Alberto Campanile, Lorenzo Magini e Nunzio Lombardi, 86° con 76 (+5), Giacomo Tonelli, 102° con 77 (+6), e Matteo Mosele, 108° con 78 (+7). Terragni ha messo a segno sei birdie senza alcun bogey.  Il montepremi è di 40.000 euro dei quali 5.800 andranno al vincitore. Prologo  – L’Alps Tour si trasferisce in Belgio per la disputa del Flory Van Donck Trophy (2-4 luglio), torneo dedicato al grande campione belga vincitore di ben quattro Open d’Italia, che si svolge al Golf 7 Fontaines (Le Chateau Course) di Braine-l’Alleud. Ventuno i giocatori italiani in campo: Andrea Bolognesi, Alessio Bruschi, Alberto Campanile, Luca Castelli, Luca D’Andreamatteo, Giorgio De Filippi, Corrado De Stefani, Luca Fenoglio, Nicolò Gaggero, Alessandro Grammatica, Joon Kim, Nunzio Lombardi, Federico Maccario, Lorenzo Magini, Mattia Miloro, Matteo Mosele, Leonardo Motta, Stefano Pitoni, Cristiano Terragni, Giacomo Tonelli e Aron Zemmer. Quasi cinquanta i giocatori di casa nel field tra i quali puntano in alto Pierre Relecom e Guillaume Watremez, ma hanno potenzialità per imposti l’austriaco Tobias Nemecz,  gli inglesi Andrew Cooley, Tom Shadbolt e Tom Sherreard, gli spagnoli Juan Antonio Bragulat e Diego Suazo, i francesi Thomas Elissalde e Julien Grillon e l’irlandese Brendan McCarroll. Tra gli italiani ha buone chances Alessio Bruschi e si attendono conferme da Federico Maccario, ultimamente autore di buone prestazioni. Il montepremi è di 40.000 euro dei quali 5.800 andranno al vincitore   I risultati