fbpx

Alps: nel Tunisia Open quarto Joon Kim

  03 Maggio 2015 News
Condividi su:

​​

L’inglese Josh Loughrey ha fatto corsa di testa e ha vinto con 272 colpi (66 69 71 66, -16) il Tunisia Golf Open (Alps Tour) sul Composite Course (par 72) dell’El Kantaoui Golf Club, a Port El Kantaoui in Tunisia, dove Joon Kim (nella foto) si è piazzato meritatamente al quarto posto con 276 (70 67 69 70, -12) dopo una gara di vertice. In seconda posizione con 275 (-13) il connazionale Liam Harper e il francese Leo Lespinasse, rinvenuto con un gran 64 (-8) miglior score del turno. In quinta con 278 (-10) i transalpini David Bobrowski e Damien Perrier e in settima con 279 (-9) l’irlandese Brendan McCarroll.   In classifica altri dieci italiani: all’11° posto con 282 (-6) Gregory Molteni (73 72 68 69), Andrea Maestroni (69 75 68 70) ed Enrico Di Nitto (71 71 66 74), al 22° con 283 (-5) Corrado De Stefani (72 72 71 68), Andrea Perrino (71 72 70 70) e Federico Maccario (71 74 68 70), al 37° con 288 (par) Giacomo Tonelli (68 74 74 72), al 42° con 289 (+1) Mattia Miloro (71 72 74 72), al 48° con 292 (+4) Giorgio De Filippi (72 71 77 72) e al 50° con 294 (+6) Alberto Campanile (72 73 74 75).   Buca in uno di Gregory Molteni premiata con una Jaguar XF – Gregory Molteni ha realizzato una “hole in one” alla buca 8 (par 3, metri 191), andando a segno direttamente da tee utilizzando un ferro 5. Per la prodezza ha ricevuto in premio una magnifica auto Jaguar XF. Molteni ha girato in 69 (-3) colpi aggiungendo all’ace tre birdie e due bogey.   Primo titolo – Loughrey, 24 anni, ha firmato il suo primo titolo nell’Alps Tour con un 66 (-6) dovuto a sei birdie senza bogey e ha intascato 10.150 euro – su un montepremi di 70,000 euro – una cifra praticamente doppia rispetto alla media. Lespinasse ha girato, come detto, in 64 rimontando dalla decima piazza con un eagle e sei birdie. Kim, in vetta dopo tre giri con Loughrey e  con il francese Dominique Nouailhac, (11° alla fine), ha assommato 70 (-2) colpi con tre birdie e un bogey. Sono usciti al taglio, caduto a 145: Lorenzo Scotto, 51° con 146 (71 75, +2), Leonardo Motta (73 74), Marco Bernardini (73 74) e Francesco Testa (74 73), 62.i con 147 (+3), Luca Fenoglio, 71° con 148 (75 73, +4), e Andrea Romano, 80° con 149 (75 74, +5).     Terzo giro – Joon Kim è al comando con 206 colpi (70 67 69, -10) alla pari con il francese Dominique Nouailhac (206 – 69 71 66) e con l’inglese Josh Loughrey (206 – 66 69 71), leader solitario per due turni, a un giro dal termine del Tunisia Golf Open (Alps Tour) sul Composite Course (par 72) dell’El Kantaoui Golf Club, a Port El Kantaoui in Tunisia.   Insieme al trio di testa saranno in lotta per il titolo anche l’inglese Liam Harper e il francese Matthieu Pavon, quarti con 207 (-9), e un brillante Enrico Di Nitto, salito dal 15° al sesto posto con 208 (71 71 66, -8) dove è affiancato dal transalpino Damien Perrier. Qualche chance anche per il francese Julien Foret, ottavo con 209 (-7), e per l’inglese Tom Shadbolt, nono con 210 (-6).   Andranno a premio altri nove italiani: Andrea Maestroni, 17° con 212 (69 75 68, -4), Federico Maccario (71 74 68), Gregory Molteni (73 72 68) e Andrea Perrino (71 72 70), 22.i con 213 (-3), Corrado De Stefani, 31° con 215 (72 72 71, -1), Giacomo Tonelli, 35° con 216 (68 74 74, par), Mattia Miloro, 40° con 217 (71 72 74, +1), Alberto Campanile, 48° con 219 (72 73 74, +3), e Giorgio De Filippi, 49° con 220 (72 71 77, +4).   Kim, che ha rimontato nel secondo giro dall’11ª alla seconda piazza, ha girato in 69 (-3) colpi con quattro birdie e un bogey e Di Nitto in 66 (-6), miglior score del turno ottenuto anche da Nouailhac, con due eagle, quattro birdie e due bogey. Sono usciti al taglio, caduto a 145: Lorenzo Scotto, 51° con 146 (71 75, +2), Leonardo Motta (73 74), Marco Bernardini (73 74) e Francesco Testa (74 73), 62.i con 147 (+3), Luca Fenoglio, 71° con 148 (75 73, +4), e Andrea Romano, 80° con 149 (75 74, +5). Il montepremi è di 70.000 euro.   Secondo giro – L’inglese Josh Loughrey ha mantenuto la leadership con 135 colpi (66 69, -9) nel Tunisia Golf Open (Alps Tour) sul Composite Course (par 72) dell’El Kantaoui Golf Club, a Port El Kantaoui in Tunisia. E’ balzato al secondo posto Joon Kim con 137 (70 67, -7) affiancato dal francese Matthieu Pavon, è al quarto con 138 (-6) il transalpino David Bobrowski e sono al quinto con 139 (-5) ancora due francesi, Damien Perrier e Julien Foret, e l’irlandese Brendan McCarroll.   Sono rimasti in gara altri dieci italiani: Giacomo Tonelli (68 74) ed Enrico Di Nitto (71 71), 15.i con 142 (-2), Mattia Miloro (71 72), Andrea Perrino (71 72) e Giorgio De Filippi (72 71), 26.i con 143 (-1), Andrea Maestroni (69 75) e Corrado De Stefani (72 72), 33.i con 144 (par), Gregory Molteni (73 72), Federico Maccario (71 74) e Alberto Campanile (72 73), 42.i con 145 (+1).   Sono usciti al taglio, caduto a 145: Lorenzo Scotto, 51° con 146 (71 75, +2), Leonardo Motta (73 74), Marco Bernardini (73 74) e Francesco Testa (74 73), 62.i con 147 (+3), Luca Fenoglio, 71° con 148 (75 73, +4), e Andrea Romano, 80° con 149 (75 74, +5). Il montepremi è di 70.000 euro.   Primo giro – Bella partenza di Giacomo Tonelli, secondo con 68 (-4) colpi, nel Tunisia Golf Open (Alps Tour) sul Composite Course dell’El Kantaoui Golf Club, a Port El Kantaoui in Tunisia.   Guida la graduatoria con 66 (-6) l’inglese Josh Loughrey, mentre l’italiano ha la compagnia dell’inglese Matt Wallace, dell’irlandese Brendan McCarroll e del francese Matthieu Pavon. In buona posizione Andrea Maestroni, sesto con 69 (-3) alla pari con l’inglese Harry Casey e con i francesi Julien Foret, David Bobrowski e Dominique Nouailhac. Nella parte alta della graduatoria anche Joon Kim, 11° con 70 (-2), Mattia Miloro, Lorenzo Scotto, Federico Maccario, Andrea Perrino ed Enrico Di Nitto, 17.i con 71 (-1), Giorgio De Filippi, Corrado De Stefani e Alberto Campanile, 29.i con 72 (par). Il leader ha segnato sette birdie e un bogey, Tonelli un eagle, tre birdie e un bogey. Il montepremi è di 70.000 euro.   Prologo – L’Alps Tour fa tappa in Tunisia, prima di trasferirsi definitivamente nel vecchio continente, dove è in programma il Tunisia Golf Open (30 aprile-3 maggio) sul Composite Course dell’El Kantaoui Golf Club, a Port El Kantaoui.   Vi prendono parte diciassette giocatori italiani: Marco Bernardini, Alberto Campanile, Giorgio De Filippi, Corrado De Stefani, Enrico Di Nitto, Luca Fenoglio, Joon Kim, Federico Maccario, Andrea Maestroni, Mattia Miloro, Gregory Molteni, Leonardo Motta, Andrea Perrino, Andrea Romano, Lorenzo Scotto, Francesco Testa e Giacomo Tonelli.   Molti di loro hanno possibilità di essere tra i protagonisti insieme al belga Kevin Hesbois, agli inglesi Andrew Cooley e Tom Shadbolt,  agli spagnoli Juan Antonio Bragulat e Gerard Piris, ai francesi Julien Grillon, Leo Lespinasse, Baptiste Chapellan e Johann Lopez-Lazaro e all’irlandese Brendan McCarroll. Il montepremi è di 70.000 euro. I risultati