fbpx

Alps: Bertasio terzo nell’Alps de Andalucia

  26 Luglio 2014 News
Condividi su:

Ancora una bella prova di Nino Bertasio (nella foto) che si è classificato terzo con 202 (71 65 66, -14) colpi nell’Alps de Andalucia, torneo dell’Alps Tour disputato al Real Club de Golf de Guadalmina (par 72), a San Pedro nei pressi di Marbella, sulla Costa del Sol spagnola. Si è imposto con 200 colpi lo spagnolo Borja Etchart (68 67 65, -16), mentre al 26enne azzurro, nato a Zurigo e quest’anno vincitore di due gare, è rimasto un po’ di amaro in bocca per un bogey sull’ultima buca che gli ha fatto perdere il secondo posto, appannaggio del francese Clement Berardo (201 – 67 69 65, -15). In quarta posizione con 203 (-13) lo scozzese Michael Stewart, in quinta con 205 (-11) lo spagnolo Gerard Piris e in sesta con 206 (-10) l’altro iberico Gabriel Cañizares, l’inglese Matt Wallace e Alessandro Grammatica (70 66 70), anche lui brillante protagonista dell’evento. Buone prove di Cristiano Terragni, 12° con 208 (71 68 69, -8), di Andrea Romano (69 71 69) e di Joon Kim (69 69 71), 15.i con 209 (-7), e media classifica per Alessio Bruschi (68 73 70), per Andrea Bolognesi (69 71 71) e per Stefano Pitoni (71 67 73), 27.i con 211 (-5), e per Leonardo Motta, 32° con 212 (70 69 73, -4). Etchart, 26enne di Bilbao, ha ottenuto il secondo titolo nel circuito dopo il primo conseguito lo scorso anno (Open de Rebetz) concludendo il torneo con un 65 (-7) fatto di nove birdie, di cui sei sulla prima metà del tracciato, e di due bogey. Con i 6.960 euro acquisiti, su un montepremi di 48.000 euro, si è portato in seconda posizione nell’ordine di merito (punti 21.869,31), Bertasio ha girato in 66 (-6) con sette birdie e l’unico bogey di cui si è detto, ma con i 3.072 euro guadagnati, ha consolidato la propria posizione di leader della money list (punti 25.250,95) Non hanno superato il taglio, caduto a 141: Gregory Molteni, 44° con 142 (-2), Federico Maccario, 51° con 143 (-1), Alberto Campanile e Nicolò Gaggero, 57.i con 144 (par), Alfredo Pazzeschi, Luca Fenoglio e Giorgio De Filippi, 82.i con 147 (+3), Corrado De Stefani e Mattia Miloro, 89.i con 148 (+4), e Aron Zemmer, 97° con 149 (+5). Secondo giro – Nino Bertasio (71 65, -8) e Alessandro Grammatica (70 66) sono in seconda posizione con 136 colpi (-8), alla pari con il francese Clement Berardo, nell’Alps de Andalucia, torneo dell’Alps Tour in svolgimento al Real Club de Golf de Guadalmina (par 72), a San Pedro nei pressi di Marbella, sulla Costa del Sol spagnola. Il trio ha un colpo di ritardo dallo spagnolo Borja Etchart, leader con 135 (68 67, -9), e precede di una lunghezza l’inglese Matt Wallace e l’iberico Borja Virto (137, -7). Stanno offrendo una buona prestazione anche Joon Kim (69 69) e Stefano Pitoni (71 67), settimi con 138 (-6), Leonardo Motta (70 69) e Cristiano Terragni (71 68), 13.i con 139 (-5). Sono rimasti in gara Andrea Romano (69 71) e Andrea Bolognesi (69 71), 20.i con 140 (-4), e Alessio Bruschi, 33° con 141 (68 73, -3). Fuori al taglio, caduto a 141: Gregory Molteni, 44° con 142 (-2), Federico Maccario, 51° con 143 (-1), Alberto Campanile e Nicolò Gaggero, 57.i con 144 (par), Alfredo Pazzeschi, Luca Fenoglio e Giorgio De Filippi, 82.i con 147 (+3), Corrado De Stefani e Mattia Miloro, 89.i con 148 (+4), e Aron Zemmer, 97° con 149 (+5). Il montepremi è di 48.000 euro (E 6.960 al vincitore). Primo giro – Lo spagnolo Alvaro Salto ha iniziato a forte andatura con un 66 (-6) l’Alps de Andalucia, torneo dell’Alps Tour che si svolge al Real Club de Golf de Guadalmina (par 72), a San Pedro nei pressi di Marbella, sulla Costa del Sol spagnola. Il 40enne di Malaga, con tre titoli nel Challenge Tour, precede di un colpo il francese Clement Berardo (67, -5), e di due Alessio Bruschi (68, -4), al terzo posto insieme all’iberico Borja Etchart e agli inglesi Matt Wallace,Martin Edge e Josh Loughrey. Sono all’ottavo con 69 (-3) Andrea Bolognesi, Joon Kim e Andrea Romano, al 16° con 70 (-2) Leonardo Motta e Alessandro Grammatica e al 30° con 71 (-1) Cristiano Terragni, Stefano Pitoni, Mattia Miloro e Nino Bertasio. Sono oltre il limite del taglio Giorgio De Filippi, 49° con 72 (par), Gregory Molteni e Luca Fenoglio 69.i con 73 (+1). Alberto Campanile e Nicolò Gaggero, 81.i con 74 (+2), Aron Zemmer. Alfredo Pazzeschi e Corrado De Stefani, 92.i con 75 (+3), e Federico Maccario, 106° con 76 (+4). Il montepremi è di 48.000 euro (E 6.960 al vincitore). Prologo – La nutrita pattuglia italiana, questa volta costituita da diciannove elementi, si trasferisce in Spagna per l’Alps de Andalucia (24-26 luglio), torneo dell’Alps Tour che si svolge al Real Club de Golf de Guadalmina, a San Pedro nei pressi di Marbella, sulla Costa del Sol. La compongono Nino Bertasio, Andrea Bolognesi, Alessio Bruschi, Alberto Campanile, Giorgio De Filippi, Corrado De Stefani, Luca Fenoglio, Nicolò Gaggero, Alessandro Grammatica, Joon Kim, Federico Maccario, Mattia Miloro, Gregory Molteni, Leonardo Motta, Alfredo Pazzeschi, Stefano Pitoni, Andrea Romano, Cristiano Terragni e Aron Zemmer. Favoriti gli spagnoli che sono in numero preponderante e che punteranno soprattutto su Gabriel Cañizares, Borja Etchart, Carlos Balmaseda, Jaime Camargo e Alfredo Garcia Heredia, ma avranno una concorrenza molto agguerrita perché hanno le carte in regola per prevalere anche Nino Bertasio, Leonardo Motta, Alessio Bruschi, Gregory Molteni, l’austriaco Tobias Nemecz, fresco vincitore del Servizitalia Open, l’inglese Andrew Cooley, i francesi Leo Lespinasse, Clement Berardo e Jean Pierre Verselin e l’irlandese Brendan McCarroll.  Il montepremi è di 48.000 euro (E 6.960 al vincitore). I risultati