fbpx

88° Boys Amateur a Oskar Bergqvist Nel Girls British Open vince Alejandra Pasarin

  17 Agosto 2014 News
Condividi su:

88° BOYS AMATEUR CHAMPIONSHIP ALLO SVEDESE OSKAR BERGQVIST – Lo svedese Oskar Bergqvist ha battuto in finale per 1 up l’irlandese Rowan Lester e ha vinto l’88° Boys Amateur Championship. In semifinale Bergqvist aveva eliminato dopo una buca supplementare lo scozzese Ewen Ferguson e il suo avversario aveva avuto la meglio sul gallese Tim Harry per 4/2. Hanno preso parte al torneo 252 concorrenti che hanno disputato la qualifica alternandosi sui due tracciati del Prestwick GC (par 71) e del Dundonald Links (par 72), a Prestwick in Scozia, poi i primi 69 classificati sono entrati nella fase a eliminazione diretta che ha avuto luogo al Prestwick GC. Quattro i giocatori italiani ammessi ai match play, tutti direttamente al secondo turno. Teodoro Soldati è uscito subito per mano dello scozzese Christipher Curran (20ª) e hanno disputato due incontri Federico Zuckermann (2/1 sullo scozzese Conor Toal e superato alla 19ª dall’inglese Jamie Li), Lorenzo Magagnin (1 up sul danese Oliver Jespersen e 1 up dal tedesco Maximilian Boegel) e Guido Migliozzi (2/1 sull’inglese Kesley March e 1 up dall’inglese Billy Watson).   Nella qualificazione su 36 buche medal Federico Zuckermann si è classificato 23° con 252 (77 75, +9), Lorenzo Magagnin ha ottenuto il 33° posto con 153 (78 75, +10), Teodoro Soldati il 39° con 154 (82 72, +11) e Guido Migliozzi il 53° con 156 (80 76, +13). Hanno concluso in vetta con 145 colpi (+2) gli scozzesi Calum Fyfe (75 70), che ha avuto il numero uno nel tabellone, e Christopher Curran (74 71). Alle loro spalle con 146 (+3) Oskar Bergqvist e Rowan Lester, con 147 (+4) il ceco Simon Zach e il norvegese Kristoffer Reitan e con 148 (+5) il danese Oliver Jespersen, gli spagnoli Jorge Edo e Pablo Rodriguez Tabernero e gli inglesi Matthew Jordan, Jamie Li e Oliver Farrell. Non hanno superato il taglio: Stefano Mazzoli, 70° con 158 (85 73, +15); Edoardo Raffaele Lipparelli (81 79) e Michele Ortolani (81 79), 92.i con 170 (+17); Giacomo Di Gennaro, 104° con 161 (84 77, +18); Federico Rovegno (87 76) e Giovanni Dassù (81 82), 126.i con 163 (+20); Alberto Ascari, 160° con 166 (84 82, +23);  Stefano Ciapparelli, 184° con 169 (89 80, +26); Agustin Bardas (87 83) e Giovanni Tenderini (78 92), 193.i con 170 (+27); Andrea Gobbato (94 77) e Costantino Peruzzi (88 83), 209.i con 171 (+28); Alessandro Cornelio (91 82) e Pietro Crema (90 83), 218.i con 173 (+30); Giacomo Fortini, 230° con 176 (89 87, +33); Alberto Castagnara, 234° con 180 (89 91, +37); Luca Portelli, 235° con 182 (88 94, +39). Nel team ufficiale azzurro oltre a Zuckermann, Magagnin, Soldati e Migliozzi vi erano anche Bardas, Castagnara, Fortini, Gobbato, Lipparelli, Mazzoli, Ortolani e Peruzzi, che sono stati accompagnati dagli allenatori Giovanni Gaudioso e Giorgio Grillo. Seconda giornata di match play – Nessun giocatore italiano è rimasto in gara nell’88° Boys Amateur Championship. Hanno iniziato il torneo 252 concorrenti che hanno disputato la qualifica alternandosi sui due tracciati del Prestwick GC (par 71) e del Dundonald Links (par 72), a Prestwick in Scozia, poi i primi 69 classificati sono entrati nella fase a eliminazione diretta che ha luogo al Prestwick GC. Nel terzo turno sono stati sconfitti Federico Zuckermann, nella foto, (alla 19ª dall’inglese Jamie Li), Lorenzo Magagnin (1 up dal tedesco Maximilian Boegel) e Guido Migliozzi (1 up dall’inglese Billy Watson) i quali, superata la qualifica, erano stati ammessi direttamente al secondo turno insieme a Teodoro Soldati, battuto dopo un incontro tiratissimo protrattosi per venti buche dallo scozzese Christopher Curran. Avevano, invece, avuto la meglio sui rispettivi avversari dopo 17 buche Zuckermann (2/1 sullo scozzese Conor Toal) e Migliozzi (2/1 sull’inglese Kesley March) e alla 18ª Magagnin (1 up sul danese Oliver Jespersen). Nella qualificazione su 36 buche medal Federico Zuckermann si è classificato 23° con 252 (77 75, +9), Lorenzo Magagnin ha ottenuto il 33° posto con 153 (78 75, +10), Teodoro Soldati il 39° con 154 (82 72, +11) e Guido Migliozzi il 53° con 156 (80 76, +13). Hanno concluso in vetta con 145 colpi (+2) gli scozzesi Calum Fyfe (75 70), che ha avuto il numero uno nel tabellone, e Christopher Curran (74 71). Alle loro spalle con 146 (+3) lo svedese Oskar Bergqvist e l’irlandese Rowan Lester, con 147 (+4) il ceco Simon Zach e il norvegese Kristoffer Reitan e con 148 (+5) il danese Oliver Jespersen, gli spagnoli Jorge Edo e Pablo Rodriguez Tabernero e gli inglesi Matthew Jordan, Jamie Li e Oliver Farrell. Non hanno superato il taglio: Stefano Mazzoli, 70° con 158 (85 73, +15); Edoardo Raffaele Lipparelli (81 79) e Michele Ortolani (81 79), 92.i con 170 (+17); Giacomo Di Gennaro, 104° con 161 (84 77, +18); Federico Rovegno (87 76) e Giovanni Dassù (81 82), 126.i con 163 (+20); Alberto Ascari, 160° con 166 (84 82, +23);  Stefano Ciapparelli, 184° con 169 (89 80, +26); Agustin Bardas (87 83) e Giovanni Tenderini (78 92), 193.i con 170 (+27); Andrea Gobbato (94 77) e Costantino Peruzzi (88 83), 209.i con 171 (+28); Alessandro Cornelio (91 82) e Pietro Crema (90 83), 218.i con 173 (+30); Giacomo Fortini, 230° con 176 (89 87, +33); Alberto Castagnara, 234° con 180 (89 91, +37); Luca Portelli, 235° con 182 (88 94, +39). Nel team ufficiale azzurro oltre a Zuckermann, Magagnin, Soldati e Migliozzi vi erano anche Bardas, Castagnara, Fortini, Gobbato, Lipparelli, Mazzoli, Ortolani e Peruzzi, che sono stati accompagnati dagli allenatori Giovanni Gaudioso e Giorgio Grillo. Prima giornata di match play – Federico Zuckermann, Lorenzo Magagnin e Guido Migliozzi sono approdati al terzo turno di match play nell’88° Boys Amateur Championship. Hanno iniziato il torneo 252 concorrenti che hanno disputato la qualifica alternandosi sui due tracciati del Prestwick GC (par 71) e del Dundonald Links (par 72), a Prestwick in Scozia, poi i primi 69 classificati sono entrati nella fase a eliminazione diretta che ha luogo al Prestwick GC. Il trio azzurro è stato ammesso direttamente al secondo turno insieme a Teodoro Soldati, che è stato superato dopo un incontro tiratissimo protrattosi per venti buche dallo scozzese Christopher Curran. Hanno avuto la meglio sui rispettivi avversari dopo 17 buche Federico Zuckermann (2/1 sullo scozzese Conor Toal) e Guido Migliozzi (2/1 sull’inglese Kesley March) ed è dovuto arrivare alla 18ª Lorenzo Magagnin (1 up sul danese Oliver Jespersen). Nella qualificazione su 36 buche medal Federico Zuckermann si è classificato 23° con 252 (77 75, +9), quindi Lorenzo Magagnin, 33° con 153 (78 75, +10), Teodoro Soldati, 39° con 154 (82 72, +11), e Guido Migliozzi, 53° con 156 (80 76, +13). Hanno concluso in vetta con 145 colpi (+2) gli scozzesi Calum Fyfe (75 70), che ha avuto il numero uno nel tabellone, e Christopher Curran (74 71). Alle loro spalle con 146 (+3) lo svedese Oskar Bergqvist e l’irlandese Rowan Lester, con 147 (+4) il ceco Simon Zach e il norvegese Kristoffer Reitan e con 148 (+5) il danese Oliver Jespersen, gli spagnoli Jorge Edo e Pablo Rodriguez Tabernero e gli inglesi Matthew Jordan, Jamie Li e Oliver Farrell. Non hanno superato il taglio: Stefano Mazzoli, 70° con 158 (85 73, +15); Edoardo Raffaele Lipparelli (81 79) e Michele Ortolani (81 79), 92.i con 170 (+17); Giacomo Di Gennaro, 104° con 161 (84 77, +18); Federico Rovegno (87 76) e Giovanni Dassù (81 82), 126.i con 163 (+20); Alberto Ascari, 160° con 166 (84 82, +23);  Stefano Ciapparelli, 184° con 169 (89 80, +26); Agustin Bardas (87 83) e Giovanni Tenderini (78 92), 193.i con 170 (+27); Andrea Gobbato (94 77) e Costantino Peruzzi (88 83), 209.i con 171 (+28); Alessandro Cornelio (91 82) e Pietro Crema (90 83), 218.i con 173 (+30); Giacomo Fortini, 230° con 176 (89 87, +33); Alberto Castagnara, 234° con 180 (89 91, +37); Luca Portelli, 235° con 182 (88 94, +39). Nel team ufficiale azzurro oltre a Zuckermann, Magagnin, Soldati e Migliozzi anche Bardas, Castagnara, Fortini, Gobbato, Lipparelli, Mazzoli, Ortolani e Peruzzi, accompagnati dagli allenatori Giovanni Gaudioso e Giorgio Grillo. Secondo giro di qualifica – Quattro giocatori italiani hanno superato la qualificazione su 36 buche medal e hanno avuto accesso ai match play nell’88° Boys Amateur Championship. Hanno iniziato il torneo 252 concorrenti che hanno disputano la qualifica alternandosi sui due tracciati del Prestwick GC (par 71) e del Dundonald Links (par 72), a Prestwick in Scozia,  I primi 69 classificati ora si contenderanno il titolo nella fase a eliminazione diretta al Prestwick GC. Promossi Federico Zuckermann, 23° con 252 (77 75, +9), Lorenzo Magagnin, 33° con 153 (78 75, +10), Teodoro Soldati, 39° con 154 (82 72, +11), e Guido Migliozzi, 53° con 156 (80 76, +13). Hanno concluso in vetta con 145 colpi (+2) gli scozzesi Calum Fyfe (75 70), che ha avuto il numero uno nel tabellone, e Christopher Curran (74 71). Alle loro spalle con 146 (+3) lo svedese Oskar Bergqvist e l’irlandese Rowan Lester – in vetta dopo un giro – con 147 (+4) il ceco Simon Zach e il norvegese Kristoffer Reitan e con 148 (+5) il danese Oliver Jespersen, gli spagnoli Jorge Edo e Pablo Rodriguez Tabernero e gli inglesi Matthew Jordan, Jamie Li e Oliver Farrell. Non sono entrati tra i 69 concorrenti ammessi ai match play: Stefano Mazzoli, 70° con 158 (85 73, +15); Edoardo Raffaele Lipparelli (81 79) e Michele Ortolani (81 79), 92.i con 170 (+17); Giacomo Di Gennaro, 104° con 161 (84 77, +18); Federico Rovegno (87 76) e Giovanni Dassù (81 82), 126.i con 163 (+20); Alberto Ascari, 160° con 166 (84 82, +23);  Stefano Ciapparelli, 184° con 169 (89 80, +26); Agustin Bardas (87 83) e Giovanni Tenderini (78 92), 193.i con 170 (+27); Andrea Gobbato (94 77) e Costantino Peruzzi (88 83), 209.i con 171 (+28); Alessandro Cornelio (91 82) e Pietro Crema (90 83), 218.i con 173 (+30); Giacomo Fortini, 230° con 176 (89 87, +33); Alberto Castagnara, 234° con 180 (89 91, +37); Luca Portelli, 235° con 182 (88 94, +39). Nel team ufficiale azzurro oltre a Zuckermann, Magagnin, Soldati e Migliozzi anche Bardas, Castagnara, Fortini, Gobbato, Lipparelli, Mazzoli, Ortolani e Peruzzi, accompagnati dagli allenatori Giovanni Gaudioso e Giorgio Grillo. Primo giro di qualifica – Sui percorsi del Prestwick GC (par 71) e del Dundonald Links (par 72), a Prestwick in Scozia,  è iniziato l’88° Boys Amateur Championship con la partecipazione di numerosi giocatori italiani. Al torneo prendono parte 252 concorrenti che disputano la qualificazione su 36 buche medal alternandosi sui due tracciati. I primi 64 classificati e i pari merito al 64° posto avranno accesso alla fase match play che avrà luogo al Prestwick GC. La classifica fa riferimento al par essendo differente quello dei due percorsi. Federico Zuckermann (77, Prestwick) e Lorenzo Magagnin (78, Dundonald), 30.i con “+6”, hanno ottenuto lo score migliore in casa azzurra. E’ in vetta con il par l’irlandese Rowan Lester (72, D), seguito con “+1” dallo statunitense Graysen Huff (73, D), e con “+2” dal danese Frederik Hedmark e dal norvegese Kristoffer Reitan (73, P), dallo scozzese Christopher Curran, dall’australiano Ben Ferguson e dall’inglese Callum Farr (74, D). Così gli altri italiani: 53° con “+7” Giovanni Tenderini (78, P), 83.i con “+9” Guido Migliozzi (80, P) e Michele Ortolani (81, D), 94.i con “+10” Giovanni Dassù (81, P), Edoardo Raffaele Lipparelli (81, P) e Teodoro Soldati (82, D), 124° con “+12” Giacomo Di Gennaro (84, D), 142.i con “+13” Alberto Ascari (84, P) e Stefano Mazzoli (85, D), 190,i con “+16” Federico Rovegno (87, P) e Agustin Bardas (87, P), 201.i con “+17” Luca Portelli (88, P), Costantino Peruzzi (88, P), Giacomo Fortini (89, D) e Stefano Ciapparelli (89, D), 214° con “+18” Alberto Castagnara (89, P), 221.i con “+19” Pietro Crema (90, P) e Alessandro Cornelio (91, D), 236° con “+22” Andrea Gobbato (94, D). Compongono il team ufficiale azzurro Bardas, Castagnara, Fortini, Gobbato, Lipparelli, Magagnin, Mazzoli, Migliozzi, Ortolani, Peruzzi, Soldati e Zuckermann. Sono accompagnati dagli allenatori Giovanni Gaudioso e Giorgio Grillo. Prologo – Sono dodici i giocatori inseriti nel team ufficiale azzurro che prenderà parte all’88° Boys Amateur Championship (12-17 agosto) sui percorsi del Prestwick GC e del Dundonald Links, a Prestwick in Scozia. Sono Agustin Bardas, Alberto Castagnara, Giacomo Fortini, Andrea Gobbato, Edoardo Raffaele Lipparelli, Lorenzo Magagnin, Stefano Mazzoli, Guido Migliozzi, Michele Ortolani, Costantino Peruzzi, Teodoro Soldati e Federico Zuckermann. Accompagnano il team gli allenatori Giovanni Gaudioso e Giorgio Grillo. Al torneo prendono parte 252 concorrenti che disputeranno la qualificazione su 36 buche medal alternandosi sui due tracciati. I primi 64 classificati e i pari merito al 64° posto avranno accesso alla fase match play che avrà luogo al Prestwick GC.   GIRLS BRITISH ALLA SPAGNOLA ALEJANDRA PASARIN. SI E’ FERMATA NEI QUARTI LUDOVICA FARINA – La spagnola Alejandra Pasarin ha battuto in finale per 2/1 la tedesca Chiara Mertens e ha vinto il Girls British Open Amateur Championship svoltosi sul tracciato del Massereene Gold Club (par 73) a Antrim, nell’Irlanda del Nord. In semifinale l’iberica aveva prevalso sull’inglese India Clyburn (4/2) e la Mertens sull’altra inglese Elizabeth Prior (6/5). Delle quattro azzurre che hanno superato la qualificazione su 36 buche medal, Ludovica Farina è giunta fino ai quarti di finale dove è stata eliminata dalla Mertens (4/2) dopo aver estromesso nei primi tre turni l’irlandese Chloe Weir (19ª), la tedesca Amina Wolf (1 up) e la spagnola Maria Parra (5/3). Nei match play anche Carlotta Ricolfi, Arianna Scaletti e Lucrezia Colombotto Rosso, le prime due uscite negli ottavi e la terza nel turno d’apertura. La Ricolfi ha avuto ragione dell’austriaca Emma Spitz, dopo tre buche di spareggio (21ª), e della francese Agathe Laisne (3/1) prima di lasciare strada alla Clyburn (6/5), che nel primo turno aveva sconfitto la Colombotto Rosso (3/2). La Scaletti ha travolto la tedesca Nora Wrenger (5/3) e l’irlandese Ciara Casey (4/3). poi le è stata fatale la prima buca di spareggio contro la francese Anais Meyssonnier. In qualifica Ludovica Farina si è classificata terza con 150 colpi (71 79, +4), dopo essere stata leader nel giro iniziale, Carlotta Ricolfi, ottava con 151 (78 73, +5), Arianna Scaletti, 18ª con 153 (75 78, +7), e Lucrezia Colombotto Rosso, 36ª con 155 (78 77, +9). Si è imposta con 146 (74 72, par) la danese Puk Lyng Thomsen davanti alla scozzese Sophie Keech (149, +3), Hanno concluso con lo stesso score dalla Farina anche le tedesche Leonie Harm e Alexandra Forsterling, la svedese Michaela Finn e la scozzese Clara Young. Sono rimaste fuori dai match play Camilla Mazzola, 81ª con 161 (81 80, +15), Carlotta Lanzi, 90ª con 162 (81 81, +16), Carolina Caminoli, 102ª con 163 (80 83, +17), e Martina Flori, 108ª con 164 (77 87, +18). Hanno accompagnato il team Giuliana Colavito e l’allenatore Alex Senoner. Seconda giornata di match play – Ludovica Farina si è fermata nei quarti di finale, superata dalla tedesca Chiara Mertens (4/2) nel Girls British Open Amateur Championship che si sta disputando sul tracciato del Massereene Gold Club (par 73) a Antrim, nell’Irlanda del Nord. L’azzurra nei primi tre turni di match play aveva eliminato l’irlandese Chloe Weir (19ª), la tedesca Amina Wolf (1 up) e la spagnola Maria Parra (5/3). Nei match play anche Carlotta Ricolfi, Arianna Scaletti e Lucrezia Colombotto Rosso, le prime due uscite negli ottavi e la terza nel turno d’apertura. La Ricolfi ha avuto ragione dell’austriaca Emma Spitz, dopo tre buche di spareggio (21ª), e della francese Agathe Laisne (3/1) prima di lasciare strada all’inglese India Clyburn (6/5), che nel primo turno aveva estromesso la Colombotto Rosso (3/2). La Scaletti ha travolto la tedesca Nora Wrenger (5/3) e l’irlandese Ciara Casey (4/3). poi le è stata fatale la prima buca di spareggio contro la francese Anais Meyssonnier. Nella qualificazione su 36 buche medal Ludovica Farina si è classificata terza con 150 colpi (71 79, +4), dopo essere stata leader nel giro iniziale, Carlotta Ricolfi, ottava con 151 (78 73, +5), Arianna Scaletti, 18ª con 153 (75 78, +7), e Lucrezia Colombotto Rosso, 36ª con 155 (78 77, +9). Si è imposta con 146 (74 72, par) la danese Puk Lyng Thomsen davanti alla scozzese Sophie Keech (149, +3), Hanno concluso con lo stesso score dalla Farina anche le tedesche Leonie Harm e Alexandra Forsterling, la svedese Michaela Finn e la scozzese Clara Young. Sono rimaste fuori dai match play  Camilla Mazzola, 81ª con 161 (81 80, +15), Carlotta Lanzi, 90ª con 162 (81 81, +16), Carolina Caminoli, 102ª con 163 (80 83, +17), e Martina Flori, 108ª con 164 (77 87, +18). Accompagnano il team Giuliana Colavito e l’allenatore Alex Senoner. Prima giornata match play – Carlotta Ricolfi, Arianna Scaletti e Ludovica Farina hanno superato i primi due turni di match play e sono approdate agli ottavi di finale nel Girls British Open Amateur Championship che si sta disputando sul tracciato del Massereene Gold Club (par 73) a Antrim, nell’Irlanda del Nord. La Ricolfi ha superato nell’ordine l’austriaca Emma Spitz, dopo tre buche di spareggio (21ª), e poi ha avuto un altro match impegnativo, ma risolto dopo 17 buche contro la forte francese Agathe Laisne (3/1). Incontri complicati anche per la Farina costretta a giocare 37 buche, una in meno della Ricolfi, ma brillantemente vinti contro l’irlandese Chloe Weir (19ª) e contro la tedesca Amina Wolf (1 up). Sicuramente meno difficoltà per la Scaletti che ha travolto la tedesca Nora Wrenger (5/3) e l’irlandese Ciara Casey (4/3). E’ uscita nel primo turno l’altra azzurra Lucrezia Colombotto Rosso (3/2 dall’inglese India Clyburn). Nella qualificazione su 36 buche medal Ludovica Farina si è classificata terza con 150 colpi (71 79, +4), dopo essere stata leader nel giro iniziale, Carlotta Ricolfi, ottava con 151 (78 73, +5), Arianna Scaletti, 18ª con 153 (75 78, +7), e Lucrezia Colombotto Rosso, 36ª con 155 (78 77, +9). Si è imposta con 146 (74 72, par) la danese Puk Lyng Thomsen davanti alla scozzese Sophie Keech (149, +3), Hanno concluso con lo stesso score dalla Farina anche le tedesche Leonie Harm e Alexandra Forsterling, la svedese Michaela Finn e la scozzese Clara Young. Non hanno superato il taglio Camilla Mazzola, 81ª con 161 (81 80, +15), Carlotta Lanzi, 90ª con 162 (81 81, +16), Carolina Caminoli, 102ª con 163 (80 83, +17), e Martina Flori, 108ª con 164 (77 87, +18). Accompagnano il team Giuliana Colavito e l’allenatore Alex Senoner. Secondo giro di qualifica – Quattro azzurre sono entrate tra le 64 giocatrici ammesse ai match play nel Girls British Open Amateur Championship che si sta disputando sul tracciato del Massereene Gold Club (par 73) a Antrim, nell’Irlanda del Nord. Sono Ludovica Farina (nella foto), terza con 150 colpi (71 79, +4), dopo essere stata leader nel giro iniziale, Carlotta Ricolfi, ottava con 151 (78 73, +5) Arianna Scaletti, 18ª con 153 (75 78, +7), e Lucrezia Colombotto Rosso, 36ª con 155 (78 77, +9). Si è imposta con 146 (74 72, par) la danese Puk Lyng Thomsen davanti alla scozzese Sophie Keech (149, +3), Hanno concluso con lo stesso score dalla Farina anche le tedesche Leonie Harm e Alexandra Forsterling, la svedese Michaela Finn e la scozzese Clara Young. Non hanno superato il taglio Camilla Mazzola, 81ª con 161 (81 80, +15), Carlotta Lanzi, 90ª con 162 (81 81, +16), Carolina Caminoli, 102ª con 163 (80 83, +17), e Martina Flori, 108ª con 164 (77 87, +18). Si è giocato ancora in condizioni meteo difficili con pioggia e vento forte nel primo pomeriggio, poi le cose sono migliorate quasi al termine del turno, senza pioggia e con vento quasi assente. Accompagnano il team Giuliana Colavito e l’allenatore Alex Senoner. Primo giro di qualifica – Ludovica Farina è in vetta alla graduatoria con 71 (-2) colpi, unica giocatrice sotto par, dopo il primo giro della qualifica su 36 buche medal del Girls British Open Amateur Championship che si sta disputando sul tracciato del Massereene Gold Club (par 73) a Antrim, nell’Irlanda del Nord. L’azzurra precede di due colpi la svedese Johanna Samuelsson (73, par) e di tre la danese Puk Lyng Thomsen (74, +1). Ottima prova anche di Arianna Scaletti, quarta con 75 (+2) alla pari con le tedesche Alexandra Forsterling e Leonie Harm, con la spagnola Paz Marfa e con l’irlandese Annabel Wilson. Dopo la qualificazione le prime 64 classificate competeranno per il titolo nella fase match play e sono in condizioni di accedervi le altre sei italiane in gara, sia Martina Flori, 18ª con 77 (+4), Lucrezia Colombotto Rosso e Carlotta Ricolfi, 37.e con 78 (+5), sia le altre tre appena fuori della linea del taglio, Carolina Caminoli, 67ª con 80 (+7), Carlotta Lanzi e Camilla Mazzola, 76.e con 81 (+8). La Farina ha composto il suo score con cinque birdie e tre bogey. Si è giocato in condizioni di tempo variabile, con pioggia a intermittenza e con vento a tratti piuttosto forte. Accompagnano il team Giuliana Colavito e l’allenatore Alex Senoner. Prologo – Ludovica Farina, Camilla Mazzola, Martina Flori, Lucrezia Colombotto Rosso, Carlotta Ricolfi, Carlotta Lanzi, Carolina Caminoli e Arianna Scaletti difendono i colori azzurri nel Girls British Open Amateur Championship, torneo in programma dall’11 al 15 agosto sul tracciato del Massereene Gold Club a Antrim, nell’Irlanda del Nord. Dopo la qualificazione su 36 buche medal con le prime 64 classificate accederanno ai match play. Accompagnano le azzurre Giuliana Colavito e l’allenatore Alex Senoner.