fbpx

87° Boys Amateur a Ewen Ferguson Paratore out negli ottavi

  18 Agosto 2013 News
Condividi su:

Lo scozzese Ewen Ferguson ha battuto in finale per 10/9 il tedesco Michael Himmer e ha vinto l’87° Boys Amateur Championship, il prestigioso torneo giovanile disputato sul percorso del Royal Liverpool Golf Club (par 72) a Hoylake, in Inghilterra. In semifinale in vincitore aveva eliminato l’inglese Bradley Moore (4/3) e Himmer aveva avuto ragione del francese Paul Elissalde (1 up). Ferguson aveva superato alla 19ª buca nel quarto turno di match play, ossia negli ottavi, Renato Paratore (nella foto), l’italiano che ha fatto più strada nel torneo. Il portacolori del Parco di Roma, è rimasto a lungo 1 down, poi ha recuperato in extremis costringendo allo spareggio lo scozzese, che però si è imposto alla prima buca supplementare. In precedenza Paratore aveva sconfitto per 7/6 il belga Alan de Bondt e per 3/2 l’inglese Alister Balcombe. Altre tre giocatori italiani hanno superato la qualificazione su 36 buche medal, ma sono usciti nella giornata d’inizio degli incontri a eliminazione diretta. Lorenzo Scalise ha disputato il primo turno preliminare prevalendo per 3/2 sul francese Matthieu Caron, poi ha ceduto nel secondo contro l’inglese Marco Penge per 6/4. Out anche Federico Zuckermann (2/1 dallo svedese Hampus Nilsson) e Giacomo Garbin (1 up dallo scozzese Connor Syme), che come Paratore erano stati ammessi direttamente al secondo turno. Nella qualificazione, in cui i 252 concorrenti si sono alternati anche sul percorso del Wallesey Golf Club (par 72), si è imposto Jack Hermeston con 141 (74 67, -3) che ha preceduto di un colpo Robert Burlison e Samuel Wilkinson (142, -2). Al 19° posto con 147 (75 72, +3) Renato Paratore, al 30° con 149 (79 70, +5) Giacomo Garbin,, al 51° con 151 (78 73, +7) Federico Zuckermann e al 62° con 152 (75 77, +8) Lorenzo Scalise. Non hanno superato il taglio: Lorenzo Magagnin (80 74) ed Edoardo Raffaele Lipparelli (78 76), 87.i con 154 (+10); Jacopo Guasconi (74 83), Giacomo Bianchi Albrici (81 76) e Alberto Ascari (82 75), 125.i con 157 (+13); Gianmaria Rean Trinchero, 153° con 159 (78 81, 15); Andrea Gobbato (81 79), Alberto Castagnara (86 74) e Guido Migliozzi (80 80), 165.i con 160 (+16); Stefano Mazzoli, 178° con 161 (80 81, +17); Teodoro Soldati, 192° con 162 (88 74, +18); Kevin Bozzi, 207° con 163 (80 83, +19); Pietro Crema, 226° con 166 (84 82, +22);  Luigi Botta, 229° con 167 (88 79, +23). Hanno composto il team ufficiale azzurro Luigi Botta, Giacomo Garbin, Jacopo Guasconi, Edoardo Raffaele Lipparelli, Guido Migliozzi, Renato Paratore, Gianmaria Rean Trinchero, Lorenzo Scalise e Teodoro Soldati, che sono stati accompagnati dagli allenatori Giovanni Magni e Giovanni Gaudioso. Seconda giornata di match play – Renato Paratore (nella foto) è uscito nel quarto turno di match play, superato alla 19ª buca dallo scozzese Ewen Ferguson nell’87° Boys Amateur Championship, il prestigioso torneo giovanile che si sta svolgendo sul percorso del Royal Liverpool Golf Club (par 72) a Hoylake, in Inghilterra. Il romano, portacolori del Parco di Roma, è rimasto a lungo 1 down, poi ha recuperato in extremis costringendo l’avversario allo spareggio che però si è imposto alla prima buca supplementare. Nella mattinata Paratore ha sconfitto per 3/2 l’inglese Alister Balcombe, mentre aveva debuttato nei match play travolgendo il belga Alan de Bondt (7/6). Altre tre giocatori italiani hanno superato la qualificazione su 36 buche medal, ma sono usciti nella giornata d’inizio degli incontri a eliminazione diretta. Lorenzo Scalise ha disputato il primo turno preliminare prevalendo per 3/2 sul francese Matthieu Caron, poi ha ceduto nel secondo contro l’inglese Marco Penge per 6/4. Out anche Federico Zuckermann (2/1 dallo svedese Hampus Nilsson) e Giacomo Garbin (1 up dallo scozzese Connor Syme), che come Paratore erano stati ammessi direttamente al secondo turno. Nella qualificazione, in cui i 252 concorrenti si sono alternati anche sul percorso del Wallesey Golf Club (par 72), si è imposto Jack Hermeston con 141 (74 67, -3) che ha preceduto di un colpo Robert Burlison e Samuel Wilkinson (142, -2). Al 19° posto con 147 (75 72, +3) Renato Paratore, al 30° con 149 (79 70, +5) Giacomo Garbin,, al 51° con 151 (78 73, +7) Federico Zuckermann e al 62° con 152 (75 77, +8) Lorenzo Scalise. Non hanno superato il taglio: Lorenzo Magagnin (80 74) ed Edoardo Raffaele Lipparelli (78 76), 87.i con 154 (+10); Jacopo Guasconi (74 83), Giacomo Bianchi Albrici (81 76) e Alberto Ascari (82 75), 125.i con 157 (+13); Gianmaria Rean Trinchero, 153° con 159 (78 81, 15); Andrea Gobbato (81 79), Alberto Castagnara (86 74) e Guido Migliozzi (80 80), 165.i con 160 (+16); Stefano Mazzoli, 178° con 161 (80 81, +17); Teodoro Soldati, 192° con 162 (88 74, +18); Kevin Bozzi, 207° con 163 (80 83, +19); Pietro Crema, 226° con 166 (84 82, +22);  Luigi Botta, 229° con 167 (88 79, +23). Hanno composto il team ufficiale azzurro Luigi Botta, Giacomo Garbin, Jacopo Guasconi, Edoardo Raffaele Lipparelli, Guido Migliozzi, Renato Paratore, Gianmaria Rean Trinchero, Lorenzo Scalise e Teodoro Soldati, che sono stati accompagnati dagli allenatori Giovanni Magni e Giovanni Gaudioso. Prima giornata di match play – Renato Paratore ha travolto il belga Alan de Bondt (7/6) ed è approdato al terzo turno di match play nell’87° Boys Amateur Championship, il prestigioso torneo giovanile che si sta svolgendo sul percorso del Royal Liverpool Golf Club (par 72) a Hoylake, in Inghilterra. Il romano, che difende i colori del Parco di Roma, è l’unico italiano rimasto in gara, mentre sono usciti gli altri tre che avevano superato la qualificazione su 36 buche medal. Lorenzo Scalise ha disputato il primo turno preliminare prevalendo per 3/2 sul francese Matthieu Caron, poi ha ceduto nel secondo turno contro l’inglese Marco Penge per 6/4. Out anche Federico Zuckermann (2/1 dallo svedese Hampus Nilsson) e Giacomo Garbin (1 up dallo scozzese Connor Syme), che come Paratore erano stati ammessi direttamente al secondo turno. Nella qualificazione, in cui i 252 concorrenti si sono alternati anche sul percorso del Wallesey Golf Club (par 72), si è imposto Jack Hermeston con 141 (74 67, -3) che ha preceduto di un colpo Robert Burlison e Samuel Wilkinson (142, -2). Al 19° posto con 147 (75 72, +3) Renato Paratore, al 30° con 149 (79 70, +5) Giacomo Garbin,, al 51° con 151 (78 73, +7) Federico Zuckermann e al 62° con 152 (75 77, +8) Lorenzo Scalise. Non hanno superato il taglio: Lorenzo Magagnin (80 74) ed Edoardo Raffaele Lipparelli (78 76), 87.i con 154 (+10); Jacopo Guasconi (74 83), Giacomo Bianchi Albrici (81 76) e Alberto Ascari (82 75), 125.i con 157 (+13); Gianmaria Rean Trinchero, 153° con 159 (78 81, 15); Andrea Gobbato (81 79), Alberto Castagnara (86 74) e Guido Migliozzi (80 80), 165.i con 160 (+16); Stefano Mazzoli, 178° con 161 (80 81, +17); Teodoro Soldati, 192° con 162 (88 74, +18); Kevin Bozzi, 207° con 163 (80 83, +19); Pietro Crema, 226° con 166 (84 82, +22);  Luigi Botta, 229° con 167 (88 79, +23). Oltre a Paratore, hanno composto il team ufficiale azzurro Luigi Botta, Giacomo Garbin, Jacopo Guasconi, Edoardo Raffaele Lipparelli, Guido Migliozzi, Gianmaria Rean Trinchero, Lorenzo Scalise e Teodoro Soldati, accompagnati dagli allenatori Giovanni Magni e Giovanni Gaudioso. Secondo giro di qualifica – Renato Paratore, 19° con 147 colpi (75 72, +3), Giacomo Garbin, 30° con 149 (79 70, +5), Federico Zuckermann, 51° con 151 (78 73, +7), e Lorenzo Scalise, 62° con 152 (75 77, +8), hanno superato la qualificazione su 36 buche medal e sono stati ammessi ai match play nell’87° Boys Amateur Championship, il prestigioso torneo giovanile che si sta svolgendo sui due percorsi del Royal Liverpool Golf Club e del Wallesey Golf Club, a Hoylake, in Inghilterra. I primi tre hanno avuto accesso direttamente al secondo turno, mentre Scalise è entrato nel primo preliminare, che dovrà indicare i sei elementi per completare il tabellone a 64. Si è imposto Jack Hermeston con 141 (74 67, -3) che ha preceduto di un colpo Robert Burlison e Samuel Wilkinson (142, -2). Non hanno superato il taglio: Lorenzo Magagnin (80 74) ed Edoardo Raffaele Lipparelli (78 76), 87.i con 154 (+10); Jacopo Guasconi (74 83), Giacomo Bianchi Albrici (81 76) e Alberto Ascari (82 75), 125.i con 157 (+13); Gianmaria Rean Trinchero, 153° con 159 (78 81, 15); Andrea Gobbato (81 79), Alberto Castagnara (86 74) e Guido Migliozzi (80 80), 165.i con 160 (+16); Stefano Mazzoli, 178° con 161 (80 81, +17); Teodoro Soldati, 192° con 162 (88 74, +18); Kevin Bozzi, 207° con 163 (80 83, +19); Pietro Crema, 226° con 166 (84 82, +22);  Luigi Botta, 229° con 167 (88 79, +23). Fanno parte del team ufficiale azzurro Luigi Botta, Giacomo Garbin, Jacopo Guasconi, Edoardo Raffaele Lipparelli, Guido Migliozzi, Renato Paratore, Gianmaria Rean Trinchero, Lorenzo Scalise e Teodoro Soldati, accompagnati dagli allenatori Giovanni Magni e Giovanni Gaudioso. Gli incontri a eliminazione diretta si svolgeranno sulla distanza di 18 buche, mentre la finale sarà su 36 buche. Primo giro di qualifica – Dopo il primo giro di qualificazione su 36 buche medal Jacopo Guasconi è al 21° posto con 74 (+2) colpi, e Renato Paratore e Lorenzo Scalisce al 32° con 75 (+3) nell’87° Boys Amateur Championship, il prestigioso torneo giovanile che si sta svolgendo sui due percorsi del Royal Liverpool Golf Club e del Wallesey Golf Club, a Hoylake, in Inghilterra. Guida la graduatoria con 67 (-5) colpi Haydn McCullen, seguito con 68 (-4) da Gareth Lappin e dallo spagnolo Manuel Elvira. In quarta posizione con 70 (-2) Samuel Wilkinson, Jamie Dick, Jack Davidson, Jonathan Thompson e il belga Aurian Capart. Sono al 100° posto con 78 (+6) Gianmaria Rean Trinchero, Edoardo Raffaele Lipparelli e Federico Zuckermann, quindi al 112° con 79 (+7) Giacomo Garbin, al 136° con 80 (+8) Lorenzo Magagnin, Kevin Bozzi, Stefano Mazzoli e Guido Migliozzi, al 159° con 81 (+9) Andrea Gobbato e Giacomo Bianchi Albrici, al 183° con 82 (+10) Alberto Ascari, al 213° con 84 (+12) Pietro Crema, al 230° con 86 (+14) Alberto Castagnara, al 237° con 88 (+16) Teodoro Soldati e Luigi Botta. Erano iscritti, ma non hanno preso il via Stefano Ciapparelli, Vittorio Giovannelli e Luca Portelli. Fanno parte del team ufficiale azzurro Luigi Botta, Giacomo Garbin, Jacopo Guasconi, Edoardo Raffaele Lipparelli, Guido Migliozzi, Renato Paratore, Gianmaria Rean Trinchero, Lorenzo Scalise e Teodoro Soldati, accompagnati dagli allenatori Giovanni Magni e Giovanni Gaudioso. Al termine della qualificazione i primi 64 classificati e i pari merito al 64° posto verranno ammessi alla successiva fase match play. Gli incontri ad eliminazione diretta si svolgeranno sulla distanza di 18 buche, mentre la finale sarà su 36 buche. Prologo – Sarà numerosa la presenza italiana all’87° Boys Amateur Championship, il prestigioso torneo giovanile che si svolge dal 13 al 18 agosto sui due percorsi del Royal Liverpool Golf Club e del Wallesey Golf Club, a Hoylake, in Inghilterra, Fanno parte del team ufficiale azzurro Luigi Botta, Giacomo Garbin, Jacopo Guasconi, Edoardo Raffaele Lipparelli, Guido Migliozzi, Renato Paratore, Gianmaria Rean Trinchero, Lorenzo Scalise e Teodoro Soldati, accompagnati dagli allenatori Giovanni Magni e Giovanni Gaudioso. Partecipano a titolo percorsale Pietro Crema, Lorenzo Magagnin, Giacomo Bianchi Albrici, Kevin Bozzi, Alberto Ascari, Stefano Ciapparelli, Alberto Castagnara, Federico Zuckermann, Vittorio Giovannelli, Andrea Gobbato, Luca Portelli e Stefano Mazzoli. Il torneo inizia con la qualificazione su 36 buche medal con i 252 partecipanti che si alterneranno sui due tracciati. I primi 64 classificati e i pari merito al 64° posto verranno ammessi alla successiva fase match play. Gli incontri ad eliminazione diretta si svolgeranno sulla distanza di 18 buche, mentre la finale sarà su 36 buche.