fbpx

70° Open d’Italia al CG Torino: è iniziato il countdown

  19 Giugno 2013 News
Condividi su:

A tre mesi esatti dall’avvio del torneo, il 70° Open d’Italia scalda i motori e si preannuncia ancora una volta come un appuntamento irrinunciabile. La massima competizione nazionale si terrà dal 19 al 22 settembre (anticipata il 18 settembre dalla Pro Amateur) al Circolo Golf Torino, con ingresso gratuito per il pubblico. Si avvarrà di un field di alto profilo, come dimostra la conferma della partecipazione di Francesco Molinari, Edoardo Molinari e di Matteo Manassero, oltre che del vincitore della passata edizione, lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño. Sarà la seconda volta che il torneo avrà luogo sul tracciato che si snoda nel Parco de La Mandria, a Torino, dopo l’edizione del 1999, una delle migliori per qualità tecnica e organizzazione. Il posizionamento cronologico all’interno del calendario dell’European Tour conferisce all’evento un ruolo di primo piano, come già avvenuto lo scorso anno. Se nel 2012 la gara ha fatto da preludio alla Ryder Cup – precedendola di sole due settimane – nell’occasione avrà un valore aggiunto di rilievo, perché sarà una delle prime ad assegnare punti per la speciale classifica atta a designare alcuni componenti della squadra europea che affronterà la selezione statunitense nel 2014 (26-28 settembre, Gleneagles, Scozia). La rinnovata partnership con l’European Tour è un segnale tangibile dell’ottimo lavoro che stanno svolgendo la Federazione Italiana Golf e il Comitato Organizzatore Open Professionistici di Golf, presieduto da Alessandro Rogato e diretto da Barbara Zonchello.  Il 70° Open d’Italia, inoltre, ha il merito di essere uno dei quattro tornei in Europa gestito dalla Federazione nazionale. Grazie alla prequalifica del 9 settembre che offe a tutti i professionisti italiani la chance di partecipazione, l’Open si proporrà anche come vetrina privilegiata per i talenti emergenti. Dopo il successo del 2012, il torneo sarà nuovamente impreziosito dagli Special Events (anch’essi gratuiti) ai quali prenderanno parte i migliori azzurri con i due Molinari e Manassero che, assieme alle altre punte di diamante della Squadra Nazionale Professionisti, daranno vita ai tre momenti “oltre la gara” dedicati al pubblico. Il Circolo Golf Torino, presieduto da Lorenzo Silva, offrirà un percorso di altissimo livello per soddisfare i giocatori e anche gli spettatori, che potranno osservare i loro beniamini sin dai giorni deputati ai “practice rounds“. I lavori di restyling, avviati nel 2006 con l’architetto canadese Graham Cooke e costantemente seguiti dallo stesso presidente e da Piero Cora, hanno portato il campo a una misura di 6.591 metri. La realizzazione di nuovi tee e il rifacimento di numerosi bunker del Percorso Blu (sede degli ultimi Campionati Nazionali Medal Maschili nello scorso aprile) garantiranno un tracciato impeccabile che si caratterizzerà per i green molto veloci. Il club torinese non è nuovo a grandi manifestazioni internazionali, avendo già ospitato, tra gli altri, un Campionato Europeo Dilettanti a Squadre, un Campionato Europeo Girls a Squadre, un Campionato Europeo Boys, un’edizione delle Universiadi e, come già detto, l’Open d’Italia nel 1999. Il suo palmares sportivo è il più ricco e titolato d’Italia, avendo potuto il circolo contare nel tempo su giocatori di peso in tutte le categorie. Sono stati poi i due fratelli Molinari, formatisi golfisticamente al proprio interno, ad aggiungere un tocco di ulteriore qualità con tanti successi di prestigio tra i quali spiccano la World Cup del 2009 e il contributo dato alla vittoriosa formazione europea di Ryder Cup, da entrambi nel 2010 e da Francesco nel 2012.   Per maggiori informazioni sul 70° Open d’Italia e per le modalità di iscrizioni, registrazioni e accrediti è on line il sito www.openditaliagolf.com  all’interno del quale è presente anche una finestra con gli aggiornamenti live dell’account twitter @italianopen.