QS LPGA: Giulia Sergas e Silvia Cavalleri non prendono la ‘carta’

Giulia Sergas
  07 dicembre 2015 News
Condividi su:

Giulia Sergas, 64ª con 366 colpi (71 72 71 73 79, +6), nella foto, non è entrata tra le 49 giocatrici che hanno conquistato la “carta” per il LPGA Tour 2016, così come Silvia Cavalleri, 132ª con 300 (71 74 75 80, +12), che era uscita al taglio dopo 72 della 90 buche in cui si è articolata la finale della Qualifying School svoltasi al LPGA International di Daytona Beach in Florida. Entrambe avranno una ‘carta’ per il Symetra Tour, il secondo circuito femminile statunitense.

Le 157 concorrenti che hanno preso il via si sono alternate nei primi quattro giri sui tracciati del Jones Course (par 72) e dell’Hills Course (par 72), mentre le 74 che hanno superato il taglio hanno disputato l’ultimo sull’Hills Course. Le prime 20 classificate hanno ottenuto la categoria 12, ossia una ‘carta’ a tempo pieno, e le altre 29, terminate tra il 21° e il 49° posto, hanno ricevuto una “conditional card” che concederà una partecipazione ridotta.
Ha dominato la cinese Simin Feng che ha concluso la sua corsa di testa con 342 colpi (65 70 69 69 69, -18), ben sette di vantaggio sy Grace Na e sulla thailandese Budsabakorn Sukapan (349, -11). Al quarto posto con 350 (-10) la filippina Cyna Rodriguez e la canadese Maude-Aimee LeBlanc e al sesto con 351 (-9) Megan Khang e Cydney Clanton. Tra le prime 20 anche l’israeliana Laetitia Beck, ottava con 352 (-8), la dilettante messicana Gaby Lopez, decima con 353 (-7), e Cheyenne Woods, nipote di Tiger Woods, 13ª con 354 (-6). Tra le altre, hanno avuto la ‘conditional card’ la francese Marion Ricordeau, 26ª con 358 (-2), la norvegese Caroline Westrup, 41ª con 361 (+1), e la transalpina Celine Herbin, 43ª con 362 (+2).
La Feng ha realizzato il terzo parziale consecutivo di 69 (-3) con tre birdie senza bogey. La Sergas, che per quattro giri è rimasta tra il 26° e il 35° posto, ha perso ogni possibilità con un 79 (+7), per la verità inatteso dopo l’andatura regolare precedente, dovuto a un birdie, sei bogey e a un doppio bogey.
Nel LPGA Tour 2016 vi sarà una sola italiana, Giulia Molinaro, che si è guadagnata l’accesso con il secondo posto nella money list del Symetra Tour dopo un’ottima stagione. La Sergas ha, comunque, la ‘carta’ per il Ladies European Tour.
QUARTO GIRO – Giulia Sergas, 34ª con 287 colpi (71 72 71 73, -1), è in piena corsa per riconquistare la “carta” per il LPGA Tour a un giro dal termine della Qualifying School del LPGA Tour, che si sta svolgendo al LPGA International di Daytona Beach in Florida.
Le 157 concorrenti che hanno preso il via si sono alternate nei primi quattro giri sui tracciati del Jones Course (par 72) e dell’Hills Course (par 72), mentre le 74 giocatrici che hanno superato il taglio dopo 72 buche si batteranno nell’ultimo sull’Hills Course.
Non è entrata tra costoro Silvia Cavalleri, 132ª con 300 (71 74 75 80, +12), che riceverà, come le altre rimaste fuori, una “carta” per il Symetra Tour 2016, categoria D. A termine del torneo, invece, le prime 20 in graduatoria avranno la categoria 12 per il LPGA Tour, praticamente una ‘carta’ a tempo pieno, le classificate dal 21° al 45° posto riceveranno la categoria 17, ossia una “conditional card” e le rimanenti andranno anche loro sul Symetra Tour.
E’ continuata la corsa di testa della cinese Simin Feng (273 – 65 70 69 69, -15), che ha allungato decisamente il passo portando a cinque colpi il margine sulle seconde classificate, Cydney Clanton e la coreana Julie Yang (278, -10). Al quarto posto con 279 (-9) Megan Khang, Victoria Elizabeth, la canadese Maude-Aimee LeBlanc, la filippina Cyna Rodriguez e la thailandese Budsabakorn Sukapan.
La Feng ha realizzato il secondo parziale consecutivo di 69 (-3) con quattro birdie e un bogey. La Sergas ha segnato 73 (+1) colpi con tre birdie, due bogey e un doppio bogey e la Cavalleri ha girato in 80 (+8) con due birdie, quattro bogey, un doppio bogey e un quadruplo bogey.
TERZO GIRO – Giulia Sergas, da 34ª a 26ª con 214 colpi (71 72 71, -1), ha recuperato ancora posizioni preziose nel secondo giro della finale della Qualifying School del LPGA Tour che si sta svolgendo sui due percorsi del LPGA International, il Jones Course (par 72) e l’Hills Course (par 72), a Daytona Beach in Florida con la partecipazione di 157 concorrenti. Ha perso, invece, terreno Silvia Cavalleri, da 58ª a 87ª con 220 (71 74 75, +4), che ora rischia il taglio.
Il torneo si disputa sulla distanza di 90 buche. Le giocatrici si alternano sui due tracciati nelle prime 72 al termine delle quali il taglio lascerà in gara per l’ultimo giro, che verrà effettuato sull’Hills Course, le prime 70 contendenti e le pari merito al 70° posto. Le prime 20 in graduatoria avranno la categoria 12, praticamente una ‘carta’ a tempo pieno, mentre le classificate dal 21° al 45° posto riceveranno la categoria 17, ossia una “conditional card”. Tutte coloro che completeranno almeno 72 buche avranno la ‘carta’ per il Symetra Tour 2016, categoria D.
Ha mantenuto il comando la cinese Simin Feng con 204 (65 70 69, -12), che si è liberata della compagnia della coreana Julie Yang, scesa al terzo posto con 207 (-9) e sorpassata da Cydney Clanton, seconda con 206 (-10). Al quarto con 208 (-8) Grace Na e la thailandese Budsabakorn Sukapan, al sesto con 209 (-7) Christine Song e Megan Khang.
La Feng ha proseguito il suo cammino di testa con un parziale di 69 (-3) sul Jones Course dovuto a un eagle, cinque birdie e a quattro bogey. Per la Sergas 71 (-1) colpi sul Jones Course con cinque birdie e quattro bogey e 75 (+3) per la Cavalleri sull’Hills Course con un birdie e quattro bogey.
Nel LPGA Tour 2016 per ora una sola italiana, Giulia Molinaro, che si è guadagnata l’accesso con il secondo posto nella money list del Symetra Tour dopo un’ottima stagione.
SECONDO GIRO – Giulia Sergas, 34ª con 143 colpi (71 72, -1), ha guadagnato una posizione e Silvia Cavalleri,  58ª con 145 (71 74, +1), ne ha perse ventitre nel secondo giro della finale della Qualifying School del LPGA Tour che si sta svolgendo sui due percorsi del LPGA International, il Jones Course (par 72) e l’Hills Course (par 72), a Daytona Beach in Florida con la partecipazione di 157 concorrenti.
Il torneo si disputa sulla distanza di 90 buche. Le giocatrici si alternano sui due tracciati nelle prime 72 al termine delle quali il taglio lascerà in gara per l’ultimo giro, che verrà effettuato sull’Hills Course, le prime 70 contendenti e le pari merito al 70° posto. Le prime 20 in graduatoria avranno la categoria 12, praticamente una ‘carta’ a tempo pieno, mentre le classificate dal 21° al 45° posto riceveranno la categoria 17, ossia una “conditional card”. Tutte coloro che completeranno almeno 72 buche avranno la ‘carta’ per il Symetra Tour 2016, categoria D.
In vetta la cinese Simin Feng (135 – 65 70, -9) è stata agganciata dalla coreana Julie Yang (135 – 66 69), mentre è scivolata al terzo posto Christine Song (136 – 65 71, -8), leader con la Feng dopo un turno. Al quarto posto con 137 (-7) Cydney Clanton, al quinto con 138 (-6) la thailandese Sherman Santiwiwatthanaphong e la canadese Maude-Aimee LeBlanc, al settimo con 139 (-5) Grace Na e l’altra thailandese   Benyapa Niphatsophon. E’ salita dal 35° al nono con 140 (-4) Cheyenne Woods, nipote di Tiger Woods.
La Feng si è disimpegnata con 70 (-2) colpi sull’Hills Course con cinque birdie, un bogey e un doppio bogey e la Yang ha realizzato un parziale di 69 (-3) sul Jones Course con quattro birdie e un bogey. Per la Sergas 72 (par JC) colpi con due birdie e due bogey e per la Cavalleri 74 (+2, HC) con un birdie e tre bogey,
Nel LPGA Tour 2016 per ora una sola italiana, Giulia Molinaro, che si è guadagnata l’accesso con il secondo posto nella money list del Symetra Tour dopo un’ottima stagione.
PRIMO GIRO – Giulia Sergas  e Silvia Cavalleri hanno concluso al 35° posto con 71 (-1) colpi  il primo giro della finale della Qualifying School del LPGA Tour che si sta svolgendo sui due percorsi del LPGA International, il Jones Course (par 72) e l’Hills Course (par 72), di Daytona Beach in Florida con la partecipazione di 157 concorrenti.
Il torneo si disputa sulla distanza di 90 buche. Le partecipanti si alternano sui due tracciati nelle prime 72 al termine delle quali il taglio lascerà in gara per l’ultimo giro, che verrà effettuato sull’Hills Course, le prime 70 contendenti e le pari merito al 70° posto. Le prime 20 in graduatoria avranno la categoria 12, praticamente una ‘carta’ a tempo pieno, mentre le classificate dal 21° al 45° posto riceveranno la categoria 17, ossia una “conditional card”. Tutte coloro che completeranno almeno 72 buche avranno la ‘carta’ per il Symetra Tour 2016, categoria D.
Sono al comando dopo un ottimo 65 (-7), ottenuto al Jones Course, Christine Song e la cinese Simin Feng, che precedono di un colpo la coreana Julie Yang (66, -6 HC) e di due Cydney Clanton (67, -5 JC). Al quinto posto con 68 (-4, tutte su JC) Dori Carter, la canadese Sara-Maude Juneau, la thailandese Budsabakorn Sukapan e la dilettante messicana Gaby Lopez. Hanno lo stesso score delle due azzurre anche Cheyenne Woods (JC), nipote di Tiger Woods, e la thailandese Nontaya Srisawang (HC).
La Song e la Feng hanno marciato di pari passo con sette birdie, senza bogey. La Sergas sull’Hills Course ha segnato quattro birdie, un bogey e un doppio bogey e la Cavalleri sul Jones Course due birdie e un bogey.
Nel LPGA Tour 2016 per ora una sola italiana, Giulia Molinaro, che si è guadagnata l’accesso con il secondo posto nella money list del Symetra Tour dopo un’ottima stagione.
PROLOGO – Giulia Sergas e Silvia Cavalleri provano a riprendere la ‘carta’ per il LPGA Tour nella finale della Qualifying School (2-6 dicembre) che avrà luogo sui due percorsi del LPGA International, il Jones Course e l’Hills Course, di Daytona Beach in Florida.
Vi sono iscritte 157 concorrenti tra le quali Cheyenne Woods, nipote di Tiger Woods, l’inglese Holly Clyburn, la gallese Becky Morgan, la sudafricana Stacy Bregman, l’australiana Stacey Keating, la spagnola Belen Mozo, la francese Anne-Lise Caudal, la canadese Lorie Kane e la thailandese Nontaya Srisawang.
Il torneo si disputa sulla distanza di 90 buche. Le partecipanti si alterneranno sui due tracciati nelle prime 72 al termine delle quali il taglio lascerà in gara per l’ultimo giro, che verrà effettuato sull’Hills Course, le prime 70 contendenti e le pari merito al 70° posto.
Le prime 20 in graduatoria avranno la categoria 12, praticamente una ‘carta’ a tempo pieno, mentre le classificate dal 21° al 45° posto riceveranno la categoria 17, ossia una “conditional card”. Tutte coloro che completeranno almeno 72 buche avranno la ‘carta’ per il Symetra Tour 2016, categoria D.
Nel LPGA Tour 2016 per ora una sola italiana, Giulia Molinaro, che si è guadagnata l’accesso con il secondo posto nella money list del Symetra Tour dopo un’ottima stagione.
I risultati

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube