Pilsner Urquell Pro Tour: a Varese Marco Crespi vince la Pro Am Aviva

  27 Giugno 2012 News
Condividi su:

La squadra del professionista monzese Marco Crespi, con i dilettanti Maurizio Perugini, presidente del circolo ospitante, Matteo Zanetti e Antonio Bozzi, ha vinto con lo score di "-17" la Pro Am Aviva, che sul percorso del Golf Club Varese ha fatto da prologo al Challenge Provincia di Varese presented by Mapei (27-30 giugno). Il torneo, in calendario nell’European Challenge Tour, fa parte del Pilsner Urquell Pro Tour il circuito delle gare nazionali allestito dal Comitato Organizzatore Tornei dei Professionisti. Al secondo posto con lo stesso score il team del francese François Delamontagne, con Gilbert Stevanin, Diego Preda e Michel Stevanin, al terzo, sempre con "-17" il cinese Hu Mu con Giancarlo Leuzzi, Darragh Connolly e Carlo Antonio Loreggian, al quarto con "-16" lo statunitense Scott Pinckney con Massimo Tovaglieri, Marco Cortellezzi e Corinna Tovaglieri e al quinto con "-14" Daniele Lombardi con i gli amateur Luca Salis, Riccardo Nicora e Claudio Colombo. Si è giocato con formula "par amateur friend" ossia contando per la graduatoria solo birdie ed eagle realizzati (una palla su ciascuna buca).

 

La manifestazione ha il sostegno della Provincia di Varese, sempre attenta alla valenza promozionale del golf nel quadro di una maggiore valorizzazione del territorio sotto l’aspetto turistico. Presenting sponsor Mapei; major sponsor Bracco, Pwc, Gerosa Group, IBM, Supradyn e Bayer Garden; official sponsor Gruppo Modulo, Industrie Chimiche Forestali, Ivy Oxford e Credito Valtellinese; technical sponsor: Nonino, Martini, Omega e Fiordifragola. Patrocinio del Comune di Varese, del Comune di Luvinate e dell’Agenzia del Turismo di Varese. Sponsor Pro Am: Aviva. Domani scatta la prima edizione del Challenge Provincia di Varese che si disputerà sulla distanza di 72 buche, 18 al giorno, con la partecipazione di 156 giocatori, tra i quali sei dilettanti, provenienti da 29 nazioni, comprese Argentina, Stati Uniti, Sudafrica, Corea, Australia, Canada e Cina. Il torneo si disputa sulla distanza di 72 buche, 18 al giorno. Dopo 36 si effettuerà il taglio che lascerà in gara i primi 60 classificati, i pari merito al 60° posto e i dilettanti che rientreranno nel punteggio di qualifica. Il montepremi di 160.000 euro dei quali 25.600 euro andranno al vincitore.

 

Il Pilsner Urquell Pro Tour, oltre che dal brand che fa capo al gruppo Birra Peroni, è sponsorizzato dal Major sponsor CartaSi, dal Fornitore ufficiale Under Armour, dai Partner ufficiali Surgal Clinic e Webgolf. Media partner: Sky Sport HD; Commercial advisor: RCS Sport.   Nella foto di Ugo Danesi: la squadra vincitrice alla premiazione

 

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube