The Queens: la prima edizione al team della LPGA of Japan

Japan LPGA 2 deoc
  06 dicembre 2015 In primo piano
Condividi su:

La selezione della LPGA of Japan (nella foto) ha vinto la prima edizione del “The Queens”, sfida che ha visto in campo oltre alle nipponiche anche i team di Ladies European Tour, Ladies Korean LPGA e di Australian Professional Golf Inc. per un tentativo di creare una Ryder Cup al femminile a larga partecipazione, dove però è stato assente il LPGA Tour. Sono stati 41 i punti raccolti dalla compagine JLPGA contro i 38 del KLPGA, i 12 del LET e i 7 dell’ALPG.

Sul percorso del Miyoshi Country Club, a Nishikano in Giappone, le giapponesi hanno dominato nelle prime due giornate (sette vittorie su otto incontri e un pari) con cui si sono svolti rispettivamente otto fourballs e otto foursomes e hanno iniziato l’ultimo turno con 22 punti precedendo KLPGA (14), LET (8) e ALPG (1). Hanno tentato l’impossibile le coreane per recuperare e si sono imposte in ben otto dei nove singoli in cui erano impegnati, ma le avversarie hanno respinto la rimonta con sei successi e un pari (3 punti per la vittoria, uno per il pareggio e zero per la sconfitta).
Le giapponesi sono andate a segno con Misuzu Narita (6/5 su Catriona Matthew – LET), Akane Iijima (4/2 su  Lindsey Wright – ALPG), Erika Kikuchi (4/3 su Gwladys Nocera – LET), Ritsuko Ryu (5/4 su Katherine Kirk – ALPG), Miki Sakai (7/6 su Nikki Campbell – ALPG) e con Ayaka Watanabe (1 up su Yoon Ji Cho – KLPGA) nel match che praticamente ha deciso il torneo. Il 41° punto nipponico è arrivato da Erina Hara che ha pareggiato con Karine Icher (LET).
Le coreane hanno siglato i 24 punti raccolti nell’ultima giornata con Jin Young Ko (1 up su Whitney Hillier – ALPG), Min Sun Kim (3/2 su Shiho Oyama – JLPGA), Sei Young Kim (5/4 su Melissa Reid – LET), Seon Woo Bae (5/4 su Stephanie Na – ALPG), Bo-Mee Lee (3/2 su Hannah Burke – LET), In Gee Chun (6/4 su Nanna Koerstz Madsen – LET), Jung Min Lee (4/3 su Nikki Garrett – ALPG), Sung Hyun Park (5&4 su Momoko Ueda – JLPGA). Solo briciole per l’ALPG con Rachel Hetherington (2/1 su Marianne Skarpnord – LET) e Sarah Jane Smith (5/4 su Emily Kristine Pedersen- LET) e per il LET con l’intramontabile Laura Davies (2/1 su Sarah Kemp – ALPG).
SECONDA GIORNATA – La selezione del LPGA of Japan ha allungato ancora il passo dopo la seconda giornata del “The Queens”, sfida che vede in campo oltre alle nipponiche anche i team di Ladies European Tour, Ladies Korean LPGA e di Australian Professional Golf Inc. per un tentativo di creare una Ryder Cup al femminile a larga partecipazione, dove però manca il LPGA Tour.
Le squadre sono composte da nove giocatrici e la gara si dipana in tre giornate: nella prima sono stati disputati otto fourballs, nella seconda otto foursomes e nella terza  si svolgeranno diciotto singoli. Nei primi turni sono scese in campo otto concorrenti per formazione e nel terzo giocheranno tutte. Vengono assegnati tre punti per il successo, zero per la sconfitta e un punto a team in caso di parità.
Sul percorso del Miyoshi Country Club, a Nishikano in Giappone, la squadra giapponese, che conduce con 22 punti contro i 14 del KLPGA, e gli 8 del LET e un solo punto dell’ALPG, è apparsa nettamente superiore alle altre. Infatti, dopo essersi imposta nei quattro fourballs, ha mantenuto l’imbattibilità anche nei fourballs con tre successi e un pari. Hanno conquistato i tre punti Ritsuko Ryu/Akane Iijima (2/1 su Rachel Hetherington/Whitney Hillier – ALPG), Ayaka Watanabe/Erika Kikuchi (2/1 su Catriona Matthew/Gwladys Nocera – LET) e Momoko Ueda/Erina Hara (5/4 su Sei Young Kim/In Gee Chun – KLPGA) e hanno pareggiato Shiho Oyama/Narita Misuzu con Hannah Burke/Melissa Reid (LET).
Le coreane sono andate a segno con Yoon Ji Cho/Jung Min Lee (2 up su Marianne Skarpnord/Emily Kristine Pedersen – LET) e con Jin Young Ko/Bo-Mee Lee (3/2 su Lindsey Wright/Nikki Garrett – ALPG) e hanno ottenuto un punto con Sung Hyun Park/Min Sun Kim le quali hanno pareggiato con Sarah Kemp/Sarah Jane Smith, uniche a non perdere nella formazione dell’ALPG. Infine per il LET vittoria per 4/3 di Karine Icher/Nanna Koertz Madsen ai danni di Katherine Kirk/Nikki Campbell (ALPG).
Questi gli incontri dell’ultima giornata (singoli):
Misuzu Narita (JLPGA) vs Catriona Matthew (LET); Whitney Hillier (ALPG) vs Jin Young Ko (KLPGA); Laura Davies (LET) vs Sarah Kemp (ALPG); Min Sun Kim (KLPGA) vs Shiho Oyama (JLPGA); Akane Iijima (JLPGA) vs Lindsey Wright (ALPG); Sei Young Kim (KLPGA) vs Melissa Reid (LET); Stephanie Na (ALPG) vs Seon Woo Bae (KLPGA); Gwladys Nocera (LET) vs Erika Kikuchi (JLPGA); Sarah Jane Smith (ALPG) vs Emily Kristine Pedersen (LET); Yoon Ji Cho (KLPGA) vs Ayaka Watanabe (JLPGA); Hannah Burke (LET) vs Bo-Mee Lee (KLPGA); Ritsuko Ryu (JLPGA) vs Katherine Kirk (ALPG); Nanna Koerstz Madsen (LET) vs In Gee Chun (KLPGA); Miki Sakai (JLPGA) vs Nikki Campbell (ALPG); Karine Icher (LET) vs Erina Hara (JLPGA); Jung Min Lee (KLPGA) vs Nikki Garrett (ALPG); Rachel Hetherington (ALPG) vs Marianne Skarpnord (LET); Sung Hyun Park (KLPGA) vs Momoko Ueda (JLPGA).
PRIMA GIORNATA – La selezione del LPGA of Japan ha dominato nella prima giornata del “The Queens”, sfida che vede in campo oltre alle nipponiche anche i team di Ladies European Tour, Ladies Korean LPGA e di Australian Professional Golf Inc. per un tentativo di creare una Ryder Cup al femminile a larga partecipazione, dove però manca il LPGA Tour.
Le squadre sono composte da nove giocatrici e la gara si dipana in tre giornate: nella prima vengono disputati otto fourballs, nella seconda otto foursomes e nella terza diciotto singoli. Nei primi due turni scendono in campo otto concorrenti per formazione e nel terzo giocheranno tutte. Sono assegnati tre punti per il successo, zero per la sconfitta e un punto a team in caso di parità.
Sul percorso del Miyoshi Country Club, a Nishikano in Giappone, la compagine giapponese ha fatto bottino pieno vincendo i quattro incontri di fourballs e conduce con 12 punti contro i 7 del KLPGA, e i 4 del LET, mentre rimasta a secco l’ALPG.
I successi nipponici sono stati firmati da Ayaka Watanabe/Erika Kikuchi (6/4 su Laura Davies/Melissa Reid – LET), Shiho Oyama/Misuzu Narita (2/1 su Seon Woo Bae/Jin Young Ko – KLPGA), Ritsuko Ryu/Miki Sakai (4/3 su Rachel Hetherington/Whitney Hillier – ALPG) e da Momoko Ueda/Erina Hara (6/5 su Lindsey Wright/Stephanie Na – ALPG). Le coreane si sono imposte con In Gee Chun/Yoon Ji Cho (4/3 su Katherine Kirk/Nikki Garrett – ALPG) e con Jung Min Lee/Min Sun Kim (1 up su Gwladys Nocera/Marianne Skarpnord – LET) e hanno colto il settimo punto con il pareggio di Sung Hyun Park/Bo-Mee Lee contro Catriona Matthew/Karine Icher (LET). Una sola vittoria per le europee con Hannah Burke/Emily Kristine Pedersen (4/3 su Sarah Kemp/Sarah Jane Smith (ALPG).
Questi gli incontri della seconda giornata (foursomes):
Shiho Oyama/Misuzu Narita (JLPGA) vs Hannah Burke/Melissa Reid (LET); Sarah Kemp/Sarah Jane Smith (ALPG) vs Sung Hyun Park/Min Sun Kim (KLPGA); Ritsuko Ryu/Akane Iijima (JLPGA) vs Rachel Hetherington/Whitney Hillier (ALPG); Marianne Skarpnord/Emily Kristine Pedersen (LET) vs Yoon Ji Cho/Jung Min Lee (KLPGA); Ayaka Watanabe/Erika Kikuchi (JLPGA) vs Gwladys Nocera/Catriona Matthew (LET); Lindsey Wright/Nikki Garrett (ALPG) vs Jin Young Ko/Bo-Mee Lee (KLPGA); Karine Icher/Nanna Koerstz Madsen (LET) vs Katherine Kirk/Nikki Campbell (ALPG); Sei Young Ki7In Gee Chun (KLPGA) vs Momoko Ueda/Erina Hara (JLPGA).
PROLOGO – Sul percorso del Miyoshi Country Club, a Nishikano in Giappone, si disputa la prima edizione della The Queens (4-6 dicembre), sfida tra le selezioni di Ladies European Tour, Ladies Professional Golfers’ Association of Japan, Ladies Korean LPGA e di Australian Professional Golf Inc. Un tentativo di creare una Ryder Cup al femminile a larga partecipazione dove però manca il LPGA Tour.
Le squadre sono composte da nove giocatrici  e la gara si dipana in tre giornate: nella prima verranno disputati otto fourballs, nella seconda otto foursomes e nella terza diciotto singoli. Nei primi due turni scenderanno in campo otto concorrenti per formazione e nel terzo giocheranno tutte. Saranno assegnati tre punti per il successo, zero per la sconfitta e un punto a team in caso di parità.
Il LET schiera le inglesi Laura Davies, Hannah Burke e Melissa Reid, la scozzese Catriona Matthew, le danesi Nanna Koerstz Madsen ed Emily Kristine Pedersen, le francesi Gwladys Nocera e Karine Icher e la norvegese Marianne Skarpnord.
Il Korean LPGA Team è composto da In Gee Chun, Sung Hyun Park, Jung Min Lee, Yoon Ji Cho, Jin Young Ko, Seon Woo Bae, Min Sun Kim, Bo-Mee Lee e Sei Young Kim.
Difendono i colori del LPGA of Japan Momoko Ueda, Erika Kikuchi, Misuzu Narita, Akane Iijima, Shiho Oyama, Miki Sakai, Ritsuko Ryu, Erina Hara e Ayaka Watanabe.
L’ALPG si affida a Rachel Hetherington, Katherine Kirk, Nikki Campbell, Nikki Garrett, Whitney Hillier, Sarah Kemp, Stephanie Na, Sarah Jane Smith e Lindsey Wright.
Questi gli incontri della prima giornata:
Ayaka Watanabe/Erika Kikuchi (JLPGA) vs Laura Davies/Melissa Reid (LET); Katherine Kirk/Nikki Garrett (ALPG) vs In Gee Chin/Yoon Ji Cho (KLPGA); Hannah Burke/Emily Kristine Pedersen (LET) vs Sarah Kemp/Sarah Jane Smith (ALPG); Sei Young Kim/Jin Young Ko (KLPGA) vs Shiho Oyama/Misuzu Narita (JLPGA); Ritsuko Ryu/Miki Saiki (JLPGA) vs Rachel Hetherington/Whitney Hillier (ALPG); Gwladys Nocera/Marianne Skarpnord (LET) vs Jung Min Lee/Min Sun Kim (KLPGA); Lindsey Wright/Stephanie Na (ALPG) vs Momoko Ueda/Erina Hara (JLPGA); Catriona Matthew/Karine Icher (LET) vs Sung Hyun Park/Bo-Mee Lee (KLPGA)

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

Luca Memeo - saranno famosi