PGA Tour: torna Tiger Woods, c’è anche Francesco Molinari

Tiger Woods
  29 novembre 2017 In primo piano
Condividi su:

Torna in campo Tiger Woods, fermo dallo scorso febbraio dopo il quarto intervento chirurgico alla schiena. L’ex numero uno mondiale partecipa all’Hero World Challenge (30 novembre-3 dicembre), evento giunto alla 19ª edizione e organizzato dallo stesso Woods attraverso la sua Fondazione, dove giocheranno solo 18 campioni selezionati, compreso Francesco Molinari, di cui 17 tra i primi 32 della classifica mondiale. E’ fuori proprio Tiger, ma con soli 19 tornei disputati dal 2013 non poteva che terminare ben oltre il 1000° posto (1199°), lui che è stato leader della graduatoria per ben 683 settimane, record che sarà difficile superare..

Sul percorso dell’Albany Golf Course,  nel distretto di New Providence alle Isole Bahamas, difende il titolo il giapponese Hideki Matsuyama, uno degli otto concorrenti tra i primi dieci del world ranking in gara: oltre al nipponico, numero 5, ci saranno Dustin Johnson, numero 1, Jordan Spieth (2), Justin Thomas (3), l’inglese Justin Rose (6), Brooks Koepka (7), lo svedese Henrik Stenson (8) e Rickie Fowler (9). Da seguire anche l’inglese Tommy Fleetwood (n. 18), vincitore dell’ordine di merito europeo 2017, e lo svedese Alex Noren (17).

In un simile field ha sicuramente le sue carte da giocare Francesco Molinari (numero 21 WR), il quale anche se nelle ultime prestazioni è stato un po’ altalenante, è ormai stabilmente nell’élite mondiale e in grado di competere a qualsiasi livello e contro ogni avversario. Del resto il secondo posto in un major (PGA Championship, 2017) non è stato certo un caso.

Tiger Woods (nella foto), 41enne di Cypress (California), vincitore di 79 tornei nel PGA Tour comprensivi di 14 major (l’ultimo nel 2008), è apparso molto fiducioso: “Nei giri di prova – ha detto – non ho avuto alcun problema alla schiena e la notizia è degna di nota se confrontata con quello che ho vissuto in questi anni. Finalmente adesso mi sento davvero bene. L’anno scorso ero in grado di colpire una pallina, ma poi avvertivo dolore, ora invece non ho più alcun fastidio anche se noto una certa rigidità. Lasciatemi giocare questo evento e dopo saprò dirvi cosa sarò in grado di fare”.

Patrick Reed, che ha effettuato con lui alcune buche, ha dato un giudizio estremamente lusinghiero: “Tiger mi è sembrato non solo padrone dei bastoni, ma anche del suo corpo. Non era così quando rientrò lo scorso anno”.

Il montepremi è di 3.500.000 dollari.

Diretta su Sky – L’Hero World Challenge sarà teletrasmesso in diretta, in esclusiva e in alta definizione da Sky sul canale Sky Sport 2 HD con collegamenti ai seguenti orari: giovedì 30 novembre e venerdì 1 dicembre, dalle ore 20,30 alle ore 22,30; sabato 2 dicembre, dalle ore 21 alle ore 23; domenica 3, dalle ore 18 alle ore 2. Commento di Silvio Grappasonni e di Massimo Scarpa.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube

2017 - Un anno di Road To Rome 2022