PGA Tour:  Ted Potter Jr batte a sorpresa i big nell’AT&T Pro Am

potter-ted-jr
  12 febbraio 2018 In primo piano
Condividi su:

Ted Potter Jr (270 – 68 71 62 69, -17) ha vinto a sorpresa l’AT&T Pebble Beach Pro-Am, torneo del PGA Tour che si è disputato con formula Pro-Am sui tre percorsi del Pebble Beach GL (par 72), dello Spyglass Hill GC (par 72) e del Monterey Peninsula CC (par 71), a Pebble Beach in California.

Con un paziale di 69 (-3) colpi, sul Pebble Beach GL, dove si è svolto l’ultimo turno dopo il taglio a 54 buche che ha lasciato in gara 75 concorrenti, ha distaccato di tre colpi Phil Mickelson, Chez Reavie, Dustin Johnson, leader mondiale con cui condivideva la leadership al termine del terzo giro, e l’australiano Jason Day (273, -14).

Al sesto posto con 274 (-13) Kevin Streelman, al settimo con 275 (-12) Sott Stallings e tra i sette concorrenti all’ottavo con 277 (-10) Jimmy Walker e l’inglese Paul Casey. Mai in corsa Jordan Spieth, numero tre mondiale e campione uscente, 20° con 279 (-8), e lo spagnolo Jon Rahm, numero due, 26° con 280 (-7). Out al taglio per due colpi il nordirlandese Rory McIlroy, 85° con 214 (-.1).

Nella Pro Am si sono imposti con 246 (-41) Kevin Streelman e l’amateur Larry Fitzgerald, ricevitore degli Arizona Cardinal.

Ted Potter Jr, 34enne di Ocala (Florida), ha ottenuto il secondo titolo nel tour dopo quello nel Greenbrier Classic (2012) all’84° torneo disputato. Successivamente ha perso la ‘carta’ al termine dell’esenzione  e l’ha riconquistata quest’anno con il decimo posto nella priority list del Web.com Tour 2017. Nel turno conclusivo ha realizzato quattro birdie e un bogey sulle prime sette buche, fissando lo score, e poi ha proseguito in par contendendo i tentativi di rimonta degli avversari. Ha ricevuto un assegno di 1.332.000 dollari su un montepremi di 7.400.000 dollari.

 

I RISULTATI

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube