FedEx Cup: F. Molinari e Woods alla corsa verso i 15 milioni di dollari del jackpot

Francesco Molinari
  06 Agosto 2019 In primo piano
Condividi su:

Il Northern Trust, il programma dall’8 all’11 agosto sul percorso del Liberty National GC, a Jersey City, nel New Jersey, aprire il trittico delle gare finali della stagione del PGA Tour che portano all’assegnazione dei 15 milioni di dollari al vincitore della FedEx Cup. Al torneo sono stati ammessi i primi 125 giocatori della classifica FedEx a punti (122 al via), maturata nel corso di tutta la stagione, tra i quali vi sono Francesco Molinari (nella foto), 25° con 1054 punti, e Tiger Woods, 28° con 1003.

Conduce Brooks Koepka (p. 2.887), grande favorito della manifestazione, seguito da Rory McIlroy, Matt Kuchar, Xander Schauffele e da Gary Woodland, Ha circa 1.200 punti di ritardo Dustin Johnson (settimo), numero due mondiale, e oltre 1.400 ne accusa Jon Rahm (decimo), mentre sarà assente l’inglese Paul Casey (ottavo), che ha appena annunciato la sua presenza al prossimo 76° Open d’Italia (Olgiata GC, 10-13 ottobre). Saranno in corsa sia per il titolo della gara che per il jackpot anche Justin Rose (11°), campione FedEx, e Bryson DeChambeau (18°), campione Northern. Hanno bisogno di un successo per sperare in qualcosa Sergio Garcia (65°) e Jordan Spieth (69°).

Con l’attuale graduatoria sia Molinari che Woods avrebbero accesso alla gara conclusiva, ma partirebbero in condizioni di svantaggio, come si desume dal regolamento sottostante e di conseguenza avranno comunque bisogno di prestazioni sopra le righe per risalire.

Il regolamento – Anche se Koepka ha oltre 500 punti di margine sul secondo, la classifica può essere ribaltata. Infatti sono variati i punti che si assegneranno sia nel Northern Trust che nel successivo BMW Championship, (15-18 agosto) con 2.000 punti al vincitore (contro i 500 o 600 degli eventi precedenti), 1.200 al secondo e 760 al terzo per poi scendere rapidamente. Il Northern Trust prevede il taglio dopo 36 buche che promuoverà ai due turni finali 70 concorrenti e i pari merito al 70° posto, mentre non vi sarà taglio nel BMW Championship, ove accederanno i primi 70 della graduatoria FedEx, e nell’ultimo torneo (Tour Championship, 22-25 agosto) riservato ai primi trenta.

Oltre ad aver ridotto le gare finali da quattro a tre vi sono state altre importanti novità a partire dal montepremi globale che sarà di 60 milioni di dollari contro i 35 milioni delle edizioni precedenti e il primo premio di 15 milioni contro i 10 del passato. Salito anche il secondo da tre milioni a cinque e naturalmente gli altri a seguire.

E’ cambiato anche il regolamento dell’ultima gara. Non saranno resettati i punti secondo una tabella prestabilita, ma saranno assegnati colpi. Il primo classificato partirà dallo score di “meno 10” colpi, quindi ne avranno “meno 8” il secondo, scalando di uno fino al “meno 5” per il quinto e a “meno 4” dal sesto al decimo. Punteggi inferiori per gli altri (un colpo in meno per ogni cinque) fino a quota zero (26°-30°). In sostanza chi sarà in primo a termine del torneo si prenderà i 15 milioni della FedEx e stabilirà un nuovo record di vincita per una sola gara, fissato nel 2016 da Rory McIlroy in 11.530.000 dollari, che fece l’accoppiata FedEx Cup e Tour Championship.

Il torneo su GOLFTV – Il Northern Trust viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva su GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it) con collegamenti ai seguenti orari: giovedì 8 agosto e venerdì 9, dalle ore 20 alle ore 24; sabato 10, dalle ore 19 alle ore 24; domenica 11, dalle ore 18 alle ore 24. Diretta su Eurosport 2: giovedì 8 e venerdì 9, dalle ore 20 alle ore 24; sabato 10, dalle ore 21 alle ore 24; domenica 11, dalle ore 20 alle ore 24. Commento di Nicola Pomponi e di Isabella Calogero.

La Federazione sui Social

 Twitter

 Youtube